Pirelli Aragon Round: Secondo e terzo posto per Sykes e Rea

Il Kawasaki Racing Team monopolizza il podio anche se non sale sul gradino più alto

Pirelli Aragon Round: Secondo e terzo posto per Sykes e ReaPirelli Aragon Round: Secondo e terzo posto per Sykes e Rea

Anche in Gara 2 del Pirelli Aragon Round Tom Sykes e Jonathan Rea hanno monopolizzato il podio, finendo rispettivamente secondo e terzo.

La notizia è quindi che questo fine settimana nessuno dei due è salito sul gradino più alto del podio, anche se entrambi hanno dato vita al solito grande duello tra di loro.
Rea comunque rimane leader in classifica con 131 punti, mentre Sykes scivola in terza posizione con 102, a soli tre punti dal secondo posto.

Scattato dalla pole Sykes ha dovuto cedere il primo posto a Davies nel corso del secondo passaggio, ma ha mantenuto un ritmo costante per tutta la gara, duellando con il compagno di team per la seconda posizione, che ha conquistato approfittando di un lungo di Rea sul finale.
Anche se non era perfettamente a suo agio con la Ninja, che si muoveva molto sul posteriore, Sykes lascia Aragon con due podi: a quello di domenica si aggiunge infatti il terzo posto della prima corsa.

Jonathan Rea ha spinto molto per tutta la gara, cercando di ricucire il distacco con Davies, ma un lungo nel corso della 15esima tornata gli ha impedito la rimonta e gli è costata la seconda posizione.

Gli accorgimenti apportati al set up delle moto tra gara 1 e gara 2 non hanno purtroppo portato i miglioramenti sperati, con Davies che è stato imprendibile tutto il fine settimana.

Prossimo appuntamento del Campionato sarà il Prosecco DOC Dutch Round, in programma al TT Circuit di Assen in Olanda, dal 15 al 17 aprile.

“In termini di posizione finale c’è stato un miglioramento rispetto a ieri, e abbiamo bisogno di concentrarsi su questo. Credo che il gap patito alla parte anteriore è più grande di quanto dovrebbe essere, ma sembra che ieri, dopo che le informazioni che abbiamo ricavato da gara 1, il nostro pneumatico posteriore performando al meglio” – ha dichiarato Tom Sykes – “Abbiamo più informazioni ora e spero che possiamo utilizzarle a nostro vantaggio. I miei ragazzi sono fantastici, ma purtroppo non siamo riusciti a colmare il gap con il vincitore. Non possiamo sempre vincere e Chaz è sempre molto competitivo qui. Ad Assen cercheremo di essere più forti di nuovo”.

“E ‘stata una gara difficile, non abbiamo avuto tanto grip sul posteriore e ho avuto difficoltà a guidare la moto. Quando ho impostato curva uno a un paio di giri dalla fine, la parte posteriore si è bloccata e mi sono giocato la possibilità di lottare per la seconda posizione” – ha detto Jonathan Rea – “Il problema non è essere secondo o terzo oggi ma è essere così lontano dalla lotta per il primo posto. Ci sono state alcune aree in cui abbiamo faticato oggi. Abbiamo solo bisogno di più tempo con la nuova moto, bisogna migliorare passo dopo passo. In definitiva un weekend in cui facciamo secondo e terzo non è così male”.

Leggi altri articoli in Superbike

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati