MotoGP Argentina: Andrea Dovizioso, “L’incidente con Iannone? E’ una conferma di quello che pensavo”

Il "Dovi" è stato buttato fuori pista dal suo team-mate a pochi metri dal traguardo

MotoGP Argentina: Andrea Dovizioso, “L’incidente con Iannone? E’ una conferma di quello che pensavo”MotoGP Argentina: Andrea Dovizioso, “L’incidente con Iannone? E’ una conferma di quello che pensavo”

Ducati Team MotoGP 2016 GP Argentina Gara – E’ un Andrea Dovizioso veramente deluso e arrabbiato quello che ha parlato al termine del Gran Premio d’Argentina classe MotoGP. Il pilota della Ducati era infatti ad un passo dal podio (seconda posizione) quando una collisione con il suo team-mate Andrea Iannone, arrivato “lungo”, ha fatto succedere il patatrac, due Ducati che dal podio passano alla ghiaia. A lui la parola.

“Per quanto riguarda la gara fino alla caduta, bisogna essere soddisfatti. Ci sono state tantissime cadute in questo week-end e noi siamo stati calmi. Siamo stati competitivi sia in qualifica che in gara, anche se non avevamo il passo di Marquez. Però potevo fare secondo e sarei stato ad un punto da Marquez in campionato, ma purtroppo così non è stato.”

Pensi che la Ducati possa essere competitiva in tutte le piste? “Credo di si, ci manca poco per essere competitivi dappertutto. Questa è stata una gara anomala, ma avevo comunque un buon feeling e nonostante la pista completamente diversa dal Qatar ci siamo adattati bene.”

Cosa puoi dire dell’incidente con Iannone?

“Non ho visto Iannone, è in direzione gara, non è venuto a scusarsi, ma cambia poco, certe cose le pensavo già prima, oggi c’è stata la conferma.”

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

7 commenti
  1. Avatar

    TONYKART

    4 aprile 2016 at 01:39

    Se devo essere sincero nn pensavo che eri competitivo quest anno invece potevi essere secondo nel mondiale stasera e penso proprio che questo mondiale sia in mano di chi avrà più continuità nei podi e nn di chi cerca di arrivare primo ,penso che marquez e Lorenzo si ruberanno podi a vicenda e dietro l’occasione da sfruttare
    Io nn credo che ducati deciderà in base al punteggio finale piuttosto tu stai dando dimostrazione di essere un gran professionista invece Iannone no ,anche se sei più vecchio penso che la scelta giusta sei tu con lorenzo o gioco un po con la fantasia con stoner

  2. Avatar

    amcycling

    4 aprile 2016 at 02:45

    iannone?un idiota immaturo = 0 punti ,rovinato il campionato per tute due

  3. Avatar

    cujo

    4 aprile 2016 at 11:28

    c’è da dire che anche lui non ha fatto una strategia molto inteligente, sa come ragiona Iannone, lo poteva far passare e farsi trainare, invece di fare i testoni, e giocare a chi ce l’ha più grosse, con sorpassi e contro sorpassi fra compagni di scuderia.

  4. Avatar

    max3isback

    4 aprile 2016 at 12:36

    Considerando tutto il lavoro di sviluppo che il Dovi ha fatto con la Ducati e il fatto che è un pilota costante per me è la scelta migliore e può fare molto bene quest’anno… Ha lavorato moltissimo sul passo nei test e essere forte al fine gara, senza “sorprese” quest’anno potrebbe essere molto competitivo e come sempre ottimo compagno di squadra x il prossimo anno, indipendemente da chi scelgano in Ducati…

    • Avatar

      ligera

      4 aprile 2016 at 15:59

      Puoi dire tutto il bene del mondo su Dovizioso, ma non che faccia lavoro di squadra.
      Non lo faceva ai tempi della Yamaha Tec3 con Cal come compagno di Team, ancor meno lo fa ora con Iannone.
      Era chiaro che Iannone andava più forte e invece di farlo passare e farsi tirare, ci si è messo a duellare sino al cambio moto, facendo perdere tempo anche a Iannone. Al ritorno, tutto da rifare, Dovizioso davanti che non lascia spazio al compagno, tanto che Vignales, dopo un errore, è potuto ritornare sui 2 e sorpassarli nuovamente.
      Alla fine Iannone, con la vena occlusa, ha combinato la sciocchezza madornale. Non doveva attaccare Dovizioso in quella circostanza.

      In conclusione, non è così che devono correre 2 compagni di team. Spero che i vertici si facciano sentire, forte e chiaro, queste scene non si devono ripetere, mai più @zzo.

  5. Avatar

    ligera

    4 aprile 2016 at 15:48

    Sono 2 idioti.
    Già si vedeva l’anno scorso, ma quest’anno hanno toccato il fondo e se non intervengono dall’alto, sti 2 rischiano di farsi anche male, oltre al fatto di fare “figure” come quella di ieri.

    Dovizioso proprio come in Qatar, si è messo a battagliare con Iannone senza il minimo nesso logico (azzo, si dice che Dovi è uno che ragiona in gara….). Nella prima parte di gara, era chiaro che Iannone ne aveva di più di Dovizioso, ma quest’ultimo si è messo a fare a “chi l’ha più grosso” e hano continuato a perdere dai 2 che li precedevano )Marquez e Rossi).
    Dovizioso era più lento, invece di mettersi a battagliare, prova a sistemarti in coda e fatti riportare sotto ai 2 fuggitivi.
    Nella seconda parte, stessa cosa, tanto che Vignales, dopo il piccolo errore commesso, ha potuto rifarsi sotto, li ha passati entrambi (non mi ricordo se lo hanno fatto rivedere, ma credo che la loro lotta gli abbia fatto commettere l’ennesimo errore).
    Finalmente Iannone passa Dovizioso e si mette in caccia dello Spagnolo, che nel frattempo aveva quasi ripreso Vale. Quando sta mettendo a posto il sorpasso su Vale, ecco arrivare la caduta dello Spagnolo che libera la strada ai 2 Ducatisti. Iannone riprende a recuperare su Vale e arriva al sorpasso, ma lascia una porta aperta e Dovizioso ci si infila.
    A sto punto, siamo con Marquez 1°, Dovizioso 2° e Iannone 3°.
    Mancava un niente a fine gara, il tuo compagno è 2° e tu 3°, capisco che tu ci voglia provare e che avere Vale attaccato al culo all’ultimo giro, non è il massimo della goduria. Comunque inizia il giro con un misero decimo di vantaggio su Vale e 4 di svantaggio su Dovizioso, i primi 2 intermedi procedono di pari passo, nel terzo intermedio Iannone guadagna su Vale 3 decimi (cosa resta da pensare, è fatta, 2 Ducati a podio), invece, Dovi dei 4 decimi che aveva su Iannone all’inizio dell’ultimo giro, ne perde 2 e si trovano nell’ultima parte dell’ultimo giro vicini. C@zzo Iannone, lo vuoi sorpassare perchè ti sta sulle b@lle? Sorpassalo, ma fallo con un minimo di testa, fallo se c’è una limpida possibilità, non che ti butti alla “va o la spacca”, l’hai spaccata di brutto e ci si comincia a rompere le scatole quando si vedono buttati via ottimi risultati come quello di ieri.

    BASTA!!! E spero che questo “Basta” venga ripetuto anche dai vertici. Non si amano, questo è palese, ma almeno lottate con criterio, non si può, ogni volta, assistere alla corsa dentro la corsa, quando uno dei 2 viene passato dall’altro, non ci stanno, fanno il contrario di ciò che deve essere fatto da 2 compagni di squadra,
    Spero che questa sia stata l’ultima pantomima e che non si assista più a spettacoli simili.

    Grande Ducati
    Ha fatto una buonissima moto, ma non so fino a che punto i 2 piloti se la meritano.

  6. Avatar

    delirius

    4 aprile 2016 at 17:41

    Dico solo GRANDE DOVI.
    Viene buttato giù, raccoglie la moto da solo, arriva fino al traguardo spingendo la sua Ducati di corsa a piedi.
    Questo è essere professionisti e attaccati alla propria scuderia.
    Solo per questo Ducati punterà ancora su di te. GRANDE.

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati