MotoGP Argentina: positivo Bradl 16°, Bautista solo 20°

Le Aprilia lamentano mancanza di grip

MotoGP Argentina: positivo Bradl 16°, Bautista solo 20°MotoGP Argentina: positivo Bradl 16°, Bautista solo 20°

GP Argentina MotoGP QP – le condizioni dell’asfalto argentino non hanno certo agevolato le RS-GP di Noale che hanno sofferto per tutto il weekend di assenza di grip. Stefan Bradl è comunque riuscito a strappare un ottimo 16° tempo (1’40.897); più indietro Alvaro Bautista 20° (1’41.611).

“È stata sicuramente la migliore giornata fino ad ora con la nuova RS-GP – ha detto rincuorato Stefan Bradl. Abbiamo progredito tanto rispetto a ieri, sapevamo di poter essere più veloci se avessimo sistemato tutti i piccoli dettagli. Lo step importante lo abbiamo fatto nelle FP4, soprattutto dal punto di vista elettronico e con una modifica all’ammortizzatore posteriore. Nelle qualifiche la nostra strategia di usare due gomme posteriori ha pagato, sono riuscito a fare un bel giro. Ora non ci resta che aspettare quale sarà la decisione riguardo alle gomme, siamo piuttosto pronti ma se dovessimo essere obbligati ad utilizzare la gomma dura sarebbe un peccato visto che non l’abbiamo provata”.

“Le qualifiche non sono andate come speravo – le parole di Alvaro Bautista. Questa mattina abbiamo fatto alcune modifiche che mi sono piaciute, avevo un buon ritmo. Nelle FP4 invece con la temperatura più alta non ho ritrovato lo stesso feeling, soffrivo molto con il posteriore e la stabilità. In qualifica mi aspettavo di poter essere più veloce, va detto comunque che stiamo scoprendo la nuova moto a poco a poco quindi il cambio repentino delle condizioni tra la mattina e il pomeriggio ci ha creato qualche difficoltà. Ci resta molto da fare, domani c’è la gara e dovremo cercare di migliorare il feeling il più possibile”.

Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati