Superbike: Il Team Althea BMW si prepara per il Motorland

Primo appuntamento europeo per Torres e Reiterberger

Superbike: Il Team Althea BMW si prepara per il MotorlandSuperbike: Il Team Althea BMW si prepara per il Motorland

Jordi Torres e Markus Reiterberger, gli alfieri dell’Althea BMW Racing Team, stanno ultimando la loro preparazione in vista del terzo round del Mondiale Superbike, che si svolgerà questo weekend sul circuito spagnolo del Motorland Aragón, in Spagna.

La pista, che ospita il campionato delle derivate di serie dal 201, è situata a circa 280 km da Barcellona e a 100 km da Saragozza, quindi per Torres, catalano di Rubi, rappresenta anche la gara di casa, perciò le motivazioni per fare bene davanti ai propri tifosi saranno molte.
Lo scorso anno è stato autore di due buone gara terminate in quinta e quarta posizione finale, in quello che è stato il suo esordio in WorldSbk: la pista però la conosceva già molto bene grazie alla militanza nel CEV e in Moto2.

Esordio che quest’anno toccherà a Markus Reiterberger, alla sua prima volta al Motorland in una gara del mondiale Superbike: il talento tedesco è molto determinato a migliorare i già ottimi risultati ottenuti sino ad ora in sella alla sua BMW S 1000 RR.

Dopo i primi due round del Mondiale a Phillip Island (Australia) e a Buriram (Thailandia), Torres si trova in settima posizione in classifica generale con 33 punti, mentre Reiterberger in nona con 28 punti.

Oltre alla classe regina, il Althea BMW gareggerà anche nella Coppa FIM Superstock 1000 per il primo dei nove eventi in calendario quest’anno, affidando la BMW S 1000 RR all’italiano Raffaele De Rosa, che ha già partecipato al fianco del team all’ultima edizione della campionato Superstock 1000, ottenendo sei podi e chiudendo in terza posizione finale.

Di seguito le dichiarazioni dei tre piloti riprese dal comunicato ufficiale diramato dal Team Althea BMW.

“Ho già corso sulla pista di Aragón. Vi ho gareggiato nel 2011 e nel 2012 nella classe Superstock e sempre con una BMW” – ha detto Markus Reiterberger – “Conosco quindi abbastanza bene il tracciato e posso dire che mi piace, soprattutto nella sezione centrale che secondo me, ha qualche similarità con il Cavatappi di Laguna. Arriviamo dalla Tailandia dove ho fatto due buone gare, concluse al 5° ed al 7° posto, nonostante le condizioni difficili e riuscendo a tenere un passo molto veloce, soprattutto nella seconda metà delle due manche. Dobbiamo solo migliorare nella prima parte delle gare. Dopo i primi due round posso dire che mi sento a mio agio sia con la mia moto che con il team, e credo quindi che potremo fare bene ad Aragón, dove il nostro obiettivo resta quello di lottare con i piloti più veloci.”

“Arriviamo ad Aragón con tanta voglia di fare bene. E’ una pista ‘completa’, con un mix di curve lente e veloci, e questo può aiutarci con il lavoro di sviluppo della BMW” – ha dichiarato Jordi Torres – “Siamo ad un buon punto e Motorland può darci la possibilità di fare quel passo avanti che ci serve per essere più competitivi. Sarà importante essere veloci già dalla prima sessione, per ottimizzare il lavoro e arrivare alle gare ben preparati. Dopo i primi due round sappiamo dove dobbiamo concentrarci per migliorare. Sono entusiasta di correre a casa, mi dà sempre una motivazione in più. Penso che abbiamo tutte le carte in regola per stare con i primi, ed è questo il nostro obiettivo.”

“L’anno scorso siamo arrivati ad Aragón ed era tutto nuovo per me, ma ciò nonostante ci siamo giocati il podio, arrivando quarti. Quest’anno invece ci arriviamo con più esperienza e più riferimenti e quindi mi sento molto fiducioso” – ha commentato Raffaele De Rosa – “Abbiamo fatto diversi test durante l’inverno e posso dire che sono andati tutti bene, ma solo una volta in gara potremo capire come siamo messi veramente. Penso che la categoria Stock 1000 sarà ancora più competitiva quest’anno, con l’inserimento di alcuni nuovi team e nuovi piloti. Sarà sicuramente una stagione difficile, ma credo che abbiamo ottime possibilità. Aragón poi è una pista che mi piace e sono entusiasta di cominciare proprio qui la mia stagione!”.

Leggi altri articoli in Superbike

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati

Superbike

SBK|Pubblicata la Entry List 2018

Saranno 21 i piloti in pista per 15 team iscritti
Condividi su WhatsAppA più di due mesi dal via della nuova stagione del Campionato Mondiale delle derivate di serie, che