MotoGP Qartar: Marc Marquez “Felice per il 3° posto, solo 14 giorni fa ero lontanissimo dal podio”

Ottima gara per lo spagnolo, unica nota negativa i fischi sul podio a fine gara

MotoGP Qartar: Marc Marquez “Felice per il 3° posto, solo 14 giorni fa ero lontanissimo dal podio”MotoGP Qartar: Marc Marquez “Felice per il 3° posto, solo 14 giorni fa ero lontanissimo dal podio”

Marc Marquez MotoGP 2016 Gp Qatar Honda Repsol – Marc Marquez chiude con un ottimo 3° posto il gran premio di Losail. Il pilota della Honda ha corso tutta la gara dietro Dovizioso, poi a 4 giri dalla fine lo ha passato, prendendo il secondo posto, ma il Dovi, anche grazie al motorone della sua Ducati, è riuscito a superarlo nuovamente chiudendo poi tutte le porte. Solitamente nel team Repsol l’unico risultato contemplato è la vittoria, ma stavolta erano tutti contenti per questo 3° posto arrivato dopo una pre season davvero in salita. Unica nota negativa della serata per lui, i fischi sul podio rivolti dagli appassionati arabi a lui e Lorenzo al momento della premiazione.

“Sono felice di questo 3° posto – ha affermato Marc Marquez – perchè so che abbiamo datto tutto, solo 14 giorni fa eravamo un secondo più lenti come passo rispetto ai piloti del podio. Voglio ringraziare la Honda ed il mio team per il duro lavoro che hanno fatto. La gara è stata più veloce di quanto ci aspettavamo, ma siamo riusciti a dare il 100% su un circuito per noi ostico. Ho passato la maggior parte dei giri dietro Dovizioso perchè non riuscivo a passarlo, soprattutto perchè perdevo tanto in accelerazione rispetto a lui, sul rettilineo. Sebbene fosse dura stargli avanti, ero riuscito a passarlo a 4 giri dalla fine ma lui mi ha superato di nuovo nel giro finale. Allora ho provato a ripassarlo nell’ultima curva ma non è stato possibile. Comunque guardo con fiducia al calendario ed ai prossimi circuiti dove andremo a correre

Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

1 commento
  1. Avatar

    Ronnie

    21 Marzo 2016 at 23:05

    Per quanto non mi sia piaciuto il comportamento di Marquez nel finale della scorsa stagione, forse è quello che ha fatto la gara più perfetta con quello che aveva come mezzo.

    Stranamente in Qatar la sua Honda è sembrata la moto meno prestante rispetto a Yamaha e Ducati e malgrado ciò è riuscito ad impensierire Dovizioso.

    Rossi ha dovuto allargare in una curva per non centrare Lorenzo e Marquez si è subito infilato, e Rossi non l’ha più attaccato, malgrado Marquez abbia fatto diversi errorini che gli hanno fatto perdere il contatto dai primi e poi ha dovuto richiudere il gap.

    A pochi giri dalla fine Marquez ha ancora approfittato dell’unico spiraglio aperto da Dovizioso e da una piccola imperfezione che ha permesso a Marquez di effettuare il sorpasso, ma non avendo le prestazioni di Lorenzo, e non avendo avuto modo di fare il sorpasso ad inizio giro Dovizioso ha avuto modo di replicare facilmente grazie alla maggiore velocità della Ducati.

    Marquez mi sembrava il più impiccato ma ha portato a casa un terzo posto, penso che Rossi avrebbe potuto fare una gara leggermente migliore se non avesse dovuto evitare il contatto con Lorenzo, o è arrivato lungo Rossi o Lorenzo era un po’ impiccato in quel frangente e Marquez ha subito approfittato.

    Erano veramente tirati e senza margine Marquez e Rossi, mentre Dovizioso aveva un po’ di vantaggio di motore, mentre Lorenzo aveva proprio un vantaggio di guida e di grip, chissà se le alette hanno aiutato Lorenzo, infondo le moto con le alette più grandi e con le gomme più morbide al posteriore sono quelle che hanno reso di più, e sul dritto non perdevano velocità.

    Le alette di Yamaha della stagione scorsa erano piccole come lo sono quelle di Honda e per questo credo che avessero un influsso minimo, ma le alette usate da Lorenzo ma anche quelle su Ducati hanno una superficie importante ora, non credo che l’effetto sia deleterio.

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati