Motul Thai Round: top ten per il Team Iodaracing

Savadori e De Angelis conquistano buoni piazzamenti in entrambe le gare

Motul Thai Round: top ten per il Team IodaracingMotul Thai Round: top ten per il Team Iodaracing

Il week end di gare al Chang International Circuit di Buriram si è concluso positivamente per il Team Iodaracing che ha portato entrambi i piloti nella top ten in gara 1, mentre nella seconda corsa si è ripetuto il solo Lorenzo Savadori, con Alex De Angelis scivolato in 14esima.

Penalizzati da una qualifica conclusa anzitempo nella prima manche, i due piloti sono stati chiamati a una rimonta nelle fasi iniziali di Gara2 dalla sesta e settima fila, cercando di sfruttare l’accelerazione delle loro Aprilia RSV4RF, e riuscendo subito a portarsi a ridosso dei primi 10.

Come nella prima gara del week end, il confronto più lungo, Lorenzo Savadori e Alex De Angelis l’hanno avuto con Reiterberger e Torres, che a lungo è rimasto nel mirino del campione in carica della Stock 1000.
Un dritto, causato secondo le segnalazioni del pilota da un impuntamento del cambio a cinque giri dalla fine, ha mandato lungo De Angelis, che si è dovuto accontentare della quattordicesima posizione finale.

Lorenzo Savadori, invece, è riuscito a tenere fino alla fine il suo ritmo e ha tagliato il traguardo in nona posizione, migliorando rispetto alla gara di sabato il suo distacco dal primo classificato, Tom Sykes, di circa dieci secondi.

La classifica mondiale vede Lorenzo Savadori in undicesima posizione con 17 punti e Alex De Angelis in quindicesima con 12 punti mondiali.

“Sono soddisfatto della gara perché siamo riusciti a centrare di nuovo la top ten. La cosa positiva è che abbiamo decisamente migliorato il gap dai primi. Purtroppo ho fatto un piccolo errore alla fine e ho perso quindi sette secondi” – ha detto Lorenzo Savadori – “Nella gara ho duellato a lungo con Reiterberger e la sua BMW e questo mi ha fatto fare ancora altra esperienza. Andiamo via da qui con un nuovo bagaglio di dati che mi serviranno in futuro. Devo ringraziare Aprilia e il Team Iodaracing per il gran lavoro fatto anche qui. Torno a casa decisamente soddisfatto.

“Non so cosa sia successo di preciso nel giro dove sono andato lungo, ma il cambio ha iniziato a puntare e non entravano più. Mi dispiace per la gara perché stavo andando molto meglio di ieri. Ero più veloce anche perché la moto era molto più guidabile di ieri” – ha detto Alex De Angelis – “Riuscivo anche fisicamente molto meglio, ieri facevo fatica mentre oggi ero più a mio agio. Siamo sulla strada giusta, dobbiamo solo risolvere questi piccoli problemi che ci fanno un po’ dannare, i nostri miglioramenti sono costanti, ma potremmo essere molto più avanti”.

Leggi altri articoli in Superbike

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati