Superbike: Rea vince in volata Gara 1 del Motul Thai Round

Grande battaglia con Tom Sykes, secondo a nemmeno due decimi. Terzo Van der Mark, quarto Davies.

Superbike: Rea vince in volata Gara 1 del Motul Thai RoundSuperbike: Rea vince in volata Gara 1 del Motul Thai Round

Bellissimo spettacolo al Chang International Circuit con Jonathan Rea e Tom Sykes che si sono dati battaglia fino alla bandiera a scacchi, con tanto di arrivo al photofinish in cui il Campione del Mondo in carica riesce a conquistare la terza vittoria dell’anno per soli due decimi.

Nonostante il secondo posto, di cui a caldo si è detto soddisfatto, Sykes è stato per larghi tratti superiore al compagno di team, grazie a una guida decisamente più pulita e costante, quando di solito le parti sono invertite, con la Ninja di Tom che “balla” sempre un po’.
Sotto il podio l’iridato 2013 si è detto fiducioso che manchi poco a raggiungere il fantastico passo gara di Rea, che oggi ha fatto tanta fatica a stargli dietro, riuscendo ad avere la meglio a 4 giri dalla fine con una staccata ai limiti come non ci aveva mai abituati a vedere.

Terzo Michael Van der Mark, colpevole di un errore in partenza che ha lasciato strada libera alle Kawasaki: il giovane olandese ha poi resistito molto bene ai tentativi di avvicinamento di Davies, Giugliano e Guintoli, dicendosi fiducioso di poter tenere con la sua Honda il passo delle Ninja.
Poca fortuna invece per il suo compagno di team Nicky Hayden fermato da un problema tecnico e visibilmente contrariato al suo ritorno ai box.

Davies e Giugliano si sono dati a lungo battaglia per il quarto posto finale: il pilota italiano, nettamente più veloce del compagno, ha perso perso improvvisamente l’anteriore a due giri dalla fine.
Rialzatosi e ripartito con l’aiuto dei commissari ha chiuso poi 18esimo.
Giugliano non deve fare questi errori se vuole davvero giocarsi qualcosa di importante quest’anno e rinnovare il contratto con Ducati.
Quinto posto per Markus Reiterberger seguito da Alex Lowes che hanno avuto la meglio su Sylvain Guintoli, settimo al traguardo, davanti a Jodi Torres.
Ottima prova per le due Aprilia del team Iodaacing con De Angelis e Savadori a chiudere la top 10 al nono e decimo posto.

Prossimo appuntamento domani alle 10:00, ora italiana, con la partenza di Gara 2.

Di seguito l’ordine di arrivo di Gara 1:

1. Jonathan Rea GBR Kawasaki Racing ZX-10R 20 laps
2. Tom Sykes GBR Kawasaki Racing ZX-10R +0.222s
3. Michael van der Mark NED Honda Racing CBR1000RR +9.623s
4. Chaz Davies GBR Aruba.it Racing Ducati 1199R +17.167s
5. Markus Reiterberger GER Althea BMW S1000RR +18.894s
6. Alex Lowes GBR PATA Crescent Yamaha R1 +20.754s
7. Sylvain Guintoli FRA PATA Crescent Yamaha R1 +24.221s
8. Jordi Torres ESP Althea BMW S1000RR +31.064s
9. Alex de Angelis RSM IodaRacing Aprilia RSV4 +34.348s
10. Lorenzo Savadori ITA IodaRacing Aprilia RSV4 +34.479s
11. Leon Camier GBR MV Agusta RC F4 RR +37.013s
12. Roman Ramos ESP GO Eleven Kawasaki ZX-10R +41.113s
13. Matteo Baiocco ITA VFT Ducati 1199R +44.369s
14. Xavi Fores ESP Barni Ducati 1199R +45.053s
15. Josh Brookes AUS Milwaukee BMW S1000RR +51.939s

16. Sylvain Barrier FRA Pedercini Kawasaki ZX-10R +54.341s
17. Saeed al Sulaiti QAT Pedercini Kawasaki ZX-10R +1m 06.541s
18. Davide Giugliano ITA Aruba.it Racing Ducati 1199R +1m 09.530s
19. Dominic Schmitter SUI Grillini Kawasaki ZX-10R +1m 40.904s
20. Peter Sebestyen HUN Team Toth Yamaha R1 +1 lap
21. Sahustchai Kaewjaturaporn THAI Grillini Kawasaki ZX-10R +1 lap
22. Imre Toth HUN Team Toth Yamaha R1 +1 lap
23. Anucha Nakcharoensri THA Yamaha Thailand R1 +3 laps

Not Classified

24. Karel Abraham CZE Milwaukee BMW S1000RR 19 laps completed
25. Nicky Hayden USA Honda Racing CBR1000RR 10 laps completed

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in Primo Piano

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati