Superbike: Il team Althea Racing arriva in Thailandia

Torres e Reiterberger sono stati accolti con entusiasmo dai fan

Superbike: Il team Althea Racing arriva in ThailandiaSuperbike: Il team Althea Racing arriva in Thailandia

L’Althea BMW Racing Team al suo arrivo in Thailandia, dove sarà impegnato nella seconda tappa del Campionato Mondiale Motul FIM Superbike al Chang International Circuit, ha trovato una situazione “calda” sotto molti punti di vista.

Ad accogliere Jordi Torres e Markus Reiterberger a Buriram, la cittadina a 400 km da Bangkok dove sorge il circuito, un caldo intenso (39°C) e tanta afa che rende la preparazione fisica in vista dell’esordio in pista di domani, con le prime libere del Motul Thai Round, fondamentale.
I due piloti si sono concentrati quindi sul pieno recupero della forma fisica prima di pensare a macinare chilometri ed esperienza anche su questo circuito, in sella alla BMW S 1000 RR.

Tantissimi i fan che li hanno accolti negli eventi organizzati prima della tappa e che ancora li attendono, visto il numerosissimo pubblico di appassionati che l’anno scorso ha letteralmente invaso il circuito.
Tra questi anche, ovviamente, il gruppo di 200 Clienti di BMW Thailandia per cui è stato organizzato un incontro di autografi e foto con i loro beniamini direttamente sulla pit lane del circuito.
Belle emozioni per Markus Reitemberger che ieri, mercoledì 9 marzo, ha festeggiato il suo 22esimo compleanno, prima in occasione della visita al Silk Village dove i fans l’hanno accolto con torte, cori di buon compleanno e doni, e poi in circuito con il brindisi insieme a tutto il team.

Per loro ora l’impegno è di scalare la top ten questo fine settimana.

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in Superbike

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati

Primo Piano

SBK, Pirelli French Round, Gara1: tre volte Jonathan Rea

Straordinaria impresa del Campione del Mondo che conquista la terza corona iridata. Stoico Sykes che cede a Melandri solo all'ultimo
Condividi su WhatsApp Jonathan Rea entra di diritto nella storia del Motorsport completando un’impresa che ha del leggendario: oggi sul