MotoGP: Cambia il sistema della patente a punti

Spariscono le sanzioni intermedie, questo dopo i fatti di Sepang Rossi Vs Marquez

MotoGP: Cambia il sistema della patente a puntiMotoGP: Cambia il sistema della patente a punti

MotoGP 2016 Regolamento Patente a punti – La Commissione Grand Prix, composta da signori Carmelo Ezpeleta (Dorna, Chairman), Ignacio Verneda (FIM CEO), Herve Poncharal (IRTA) e Takanao Tsubouchi (MSMA), con la la partecipazione di Javier Alonso (Dorna) e Mike Trimby (IRTA, Segretario), collegati in via telematica ha preso le seguenti decisioni in una riunione tenuta nel mese di febbraio 2016.

Patente a punti:
Non esisteranno più le sanzioni intermedie, come quella che lo scorso anno ha costretto Valentino Rossi a partire dal fondo della griglia a Valencia (nella foto Rossi in rimonta in quella gara). Quando un pilota raggiungerà i 10 punti di penalità sarà squalificato per il prossimo evento. Spariscono quindi quelle sanzioni che avrebbero portato un pilota a partire dalla pitlane o dal fondo dello schieramento.

La Commissione ha anche aggiunto clausole che “team e piloti non devono fare dichiarazioni o comunicati stampa irresponsabili e quindi dannosi per il campionato, ma non ha deciso le eventuali sanzioni.

Inoltre ci sarà un nuovo gruppo di steward che si pronuncerà su incidenti occorsi in gara. I piloti avranno quattro giorni di tempo per presentare ricorso contro qualsiasi penalità.

Foto: Alex Farinelli

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

7 commenti
  1. Avatar

    FLASCH

    3 marzo 2016 at 12:09

    NOTIZIA CLAMOROSA IN SPAGNA.
    Sembra che decine di commercianti con attività bene avviate, tra le quali: negozi di scarpe, abbigliamento, profumerie, frutta e verdura etc…etc, abbiano deciso di cambiare attività e aprire forni e pasticcerie nei dintorni dell’autodromo Ricardo Tormo di Valencia.

    Il sindaco, trovandosi in difficoltà per le troppe richieste, (circa 2000) ha deciso per un sorteggio fra i richiedenti. Potendone assegnare solamente 100, in comune sono cominciate a “piovere” mazzette sotto banco, per avere la concessione a costruire.

    L’unico obbligo imposto dal sindaco, è la sagoma a grandezza naturale dei due “campioni” spagnoli 93 e 99 davanti al negozio, con su la scritta: “”I VERI PROFESSIONISTI DEL BISCOTTO””.

    PS. sembra, che i commercianti abbiano preso male la richiesta del sindaco. Mettere le sagome dei due truff….ehm….”campioni” rischiano scarsi guadagni. L’unica alternativa, è stata: la sagoma di Antonio Banderas. I commercianti, con molta euforia, hanno accettato.

  2. Avatar

    supermariacion

    3 marzo 2016 at 12:12

    Tonyscarto hai letto? Assumono steward…tu hai i rquisiti per il diciasettesimo posto hahahahhahahah a 35 magari assumono uno dei tuoi compagni di stanza!

  3. Avatar

    nandop6

    3 marzo 2016 at 14:33

    Per cui si potranno fare biscotti a gogo tanto il pilota penalizzato non potrà fare dichiarazioni a proposito per difendersi. E allora giù carenate come quando grandina.
    GRANDI!!!!!!

  4. Avatar

    nandop6

    3 marzo 2016 at 14:36

    Ci manca solo che ai piloti gli scrivano quello che devono dire in conferenza stampa o a fine gara.
    Sta diventando peggio della F1.

    • Avatar

      cujo

      3 marzo 2016 at 20:01

      praticamente si, le 2 ruote stanno diventando come le 4…..
      purtroppo è dal 2006 che la F1 la seguo se ho tempo, per cause che conosciamo.

      la motogp faccio carte false e il tempo lo trovo.
      spero vivamente che non succeda lo stesso…. ma ho i miei dubbi!!!

  5. Avatar

    TONYKART

    3 marzo 2016 at 19:28

    Spermariacion ho già fatto domanda per una licenza,produrro’ biscotti a forma di c@xxo per g@y 46 e sui tifosi
    Tu farò avere un campione in esclusiva da infilarti nel cu.. gratis

  6. Avatar

    Lyon66

    3 marzo 2016 at 20:26

    @Tonyscart

    E se… facessi domanda agli assistenti sociali per assistenza neurologica?

    Non credi che sarebbe meglio?

    Hai bisogno d’assistenza: familiare, da amici, strutture preposte al tuo caso.

    Fatti aiutare dal tuo medico…

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati