Moto3: Presentato lo Sky Racing Team di Fenati, Migno e Bulega

Con Fenati si punta decisamente al titolo, Migno e Bulega pronti a stupire

Moto3: Presentato lo Sky Racing Team di Fenati, Migno e BulegaMoto3: Presentato lo Sky Racing Team di Fenati, Migno e Bulega

Sky Racing Team VR46 – I piloti dello Sky Racing Team VR46 sono stati presentati ufficialmente ieri. Si tratta dei confermati Romano Fenati ed Andrea Migno e del rookie Nicolò Bulega (nella foto), vincitore del Campione del Mondo Junior CEV 2015. Tre piloti che fanno della voglia di crescere e della tenacia il loro punto di forza, anche se con obiettivi diversi, almeno sulla carta. Con Fenati si punta decisamente al titolo (per lui 5 vittorie in 2 stagioni e un totale di 9 podi), mentre Migno continuerà il suo percorso di crescita e Bulega, il rookie che però ha vinto già molto, sarà pronto a stupire. Ecco i tre piloti in tre risposte.

“Il talento è qualcosa di innato, ma va modellato, affinato, coltivato come la terra.
Solo così si possono raccogliere i frutti.” ha detto Romano Fenati.

Fenati in tre risposte:

IL TEAM:
“Lo Sky Racing Team VR46 è una seconda famiglia: l’atmosfera è amichevole,
c’è fiducia e spazio per confidarsi. Si gareggia, si lavora duro, ma si trova anche il tempo per scherzare.”

I COMPAGNI DI SQUADRA:
“Mi sento come il fratello maggiore. Quest’anno c’è una piccola responsabilità in più:
sarà importante dare il buon esempio a Nicolò. Dovrà farlo anche Andrea, mentre continuerà il suo percorso di crescita.”

GLI OBIETTIVI:
“Il titolo rappresenterebbe una vittoria morale. È arrivato il momento. Mi sento pronto.
Sarà un campionato competitivo.”

“Il talento è innato: o ce l’hai o non ce l’hai. È riuscire a essere veloci in modo naturale.
È avere una marcia in più.” ha detto Andrea Migno.

Migno in tre risposte:

IL TEAM:
“Lo Sky Racing Team VR46 è la mia famiglia. Un team professionale, dove tutti lavorano per tutti.
Siamo come una catena e quando manca un anello, ce ne accorgiamo.”

IL CONSIGLIO DI VALENTINO:
“Valentino insegna: mai fare il capanno. Dalle mie parti si dice così quando, dopo un risultato deludente, ti avvilisci. Al contrario, noi rimaniamo concentrati e andiamo avanti.”

GLI OBIETTIVI:
“Spero sia un anno positivo. Conoscere già tutte le piste mi darà una mano in più, un vantaggio rispetto a chi non ci ha mai corso. Non dovrò lasciare mai niente al caso. Girare sempre al 100%, dal primo turno del venerdì fino alla gara della domenica.”

“Il talento è raro, ma non basta. Oggi un pilota deve essere competitivo, veloce, forte.
E il talento va coltivato e aiutato a crescere.” ha detto Nicolò Bulega.

Bulega in tre risposte:

IL TEAM:
“Gareggiare con lo Sky Racing Team VR46 è una grande occasione per crescere e maturare. Siamo un gruppo affiatato che lavora sodo. Romano e Andrea non sono solo compagni di squadra o rivali: sono dei veri amici. Ma il compagno di squadra è anche il primo da battere.”

IL FUTURO:
“Essere nel Motomondiale è parte di un sogno che si realizza. Lo completerebbe, un giorno, diventare un pilota competitivo in MotoGP.”

GLI OBIETTIVI:
“Il primo obiettivo di quest’anno è finire tra i primi 15. Dovrò immagazzinare esperienza già dalle prime gare. La parte più difficile? Le piste. Ce ne sono molte su cui non ho mai corso
e dovrò adattarmi subito ai cambiamenti.”

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in Moto3

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati