Superbike: Jonathan Rea trionfa all’ultimo giro a Phillip Island

Il Campione in carica beffa Chaz Davies, secondo davanti Michael Van der Mark.

Superbike: Jonathan Rea trionfa all’ultimo giro a Phillip IslandSuperbike: Jonathan Rea trionfa all’ultimo giro a Phillip Island

Il fatto che il campione in carica non avesse intenzione di deporre la corona si sapeva, quanto Rea non fosse disposto a cedere lo si è capito all’ultima tornata di Gara 1 del Yamaha Finance Australian Round, sul circuito di Phillip Island

Il pilota Kawasaki è stato infatti autore di uno strepitoso sorpasso all’esterno ai danni di Chaz Davies, riuscendo ad arrivare sul gradino più alto del podio per soli 63 millesimi.

Rea è scattato molto bene al via, insieme a Sykes e le due ZX-10RS sono state a lungo in testa prima che l’iridato 2013 si facesse rimontare e poi sorpassare da Davies, Van der Mark e Giugliano.
Dietro Rea c’era quindi grande battaglia, con il gruppo di testa che è diventato un trio con il pilota gallese della Ducati e il giovane olandese, unici a tenere il suo ritmo.
Nonostante gli avversari gli stessero con il fiato sul collo, Rea ha mantenuto con calma il suo ritmo di gara, fino a quando Davies non gli si è avvicinato pericolosamente quando ormai mancava poco alla bandiera a scacchi.

All’ultimo giro il gallese ha tentato il sorpasso: sul Gardner, le due moto sono state molto vicine, ma Rea ha recuperato la leadership con un decisivo sorpasso all’esterno.

Terzo Van Der Mark, per lui quarto podio in carriera alla sua seconda stagione in WorldSBK, mentre il compagno di squadra in Honda, Nicky Hayden, ha concluso nono: il giovane olandese sembrava un po’ in ombra dopo l’approdo al box Honda di un pilota della caratura dell’americano, invece in questo fine settimana australiano sta uscendo alla grande.
Dietro di lui Davide Giugliano, quarto, per cui possiamo dire quello che abbiamo appena detto per Sykes, anche se per l’italiano c’era il ritorno ufficiale dopo un lungo periodo di infortuni: da lui però ci si aspetta di più.

L’autore della Tissot-Superpole, la 31esima della carriera, appena qualche ora prima, si ferma al quinto posto finale, non riuscendo a tenerne il ritmo dei primi tre: la sua gara è purtroppo la fotocopia della scorsa stagione.
Vedremo se dormendoci sù saprà riscattarsi domani in Gara 2.
Dietro di lui un altro iridato, quello del 2014, Sylvain Guintoli sesto e primo delle Yamaha dato che Alex Lowes è caduta alla prima curva, nel corso del sesto giro.

Settimo Leon Camier, sulla MV Agusta, autore di una bella rimonta dopo una brutta partenza che lo ha visto scivolare in 13esima posizione. davanti a Jordi Torres, sulla BMW del team Althea: nella top ten erano presenti ben sei case diverse.
Anche il compagno di squadra dello spagnolo, Markus Reieterberger è rimasto vittima di una caduta durante la decima tornata, chiudendo la sua gara prima del tempo.

L’idolo locale Josh Brookes chiude la top ten dietro a Hayden, con Roman Ramos, Lorenzo Savadori, Karel Abraham, la wild card Mike Jones e Sylvain Barrier che completano la zona punti.

Prossimo appuntamento, domani mattina alle 5:00, ora italiana, con la partenza di Gara 2.

Di seguito l’ordine di arrivo di gara 1

1. Jonathan Rea GBR Kawasaki Racing ZX-10R 22 laps
2. Chaz Davies GBR Aruba.it Racing Ducati 1199R +0.063s
3. Michael van der Mark NED Honda Racing CBR1000RR +0.487s
4. Davide Giugliano ITA Aruba.it Racing Ducati 1199R +0.647s
5. Tom Sykes GBR Kawasaki Racing ZX-10R +3.429s
6. Sylvain Guintoli FRA PATA Crescent Yamaha R1 +3.510s
7. Leon Camier GBR MV Agusta RC F4 RR +10.721s
8. Jordi Torres ESP Althea BMW S1000RR +11.539s
9. Nicky Hayden USA Honda Racing CBR1000RR +15.534s
10. Josh Brookes AUS Milwaukee BMW S1000RR +23.239s
11. Roman Ramos ESP GO Eleven Kawasaki ZX-10R +23.411s
12. Lorenzo Savadori ITA IodaRacing Aprilia RSV4 +24.012s
13. Karel Abraham CZE Althea BMW S1000RR +37.281s
14. Mike Jones AUS Desmo Sport Ducati 1199R +44.720s
15. Sylvain Barrier FRA Pedercini Kawasaki ZX-10R +46.357s

16. Dominic Schmitter SUI Grillini Kawasaki ZX-10R +1m 08.238s
17. Saeed al Sulaiti QAT Pedercini Kawasaki ZX-10R +1m 08.299s
18. Peter Sebesteyen HUN Team Toth Yamaha R1 +1m 30.771s
19. Imre Toth HUN Team Toth Yamaha R1 +1 lap
20. Markus Reiterberger GER Althea BMW S1000RR +1 lap

Not Classified

21. Alex Lowes GBR PATA Crescent Yamaha R1 16 laps completed
22. Xavi Fores ESP Barni Ducati 1199R 12 laps completed
23. Alex de Angelis RSM IodaRacing Aprilia RSV4 2 laps completed

Leggi altri articoli in Primo Piano

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati