Superbike: Davies è felice del ritorno di Casey Stoner

Il pilota gallese pensa che l'australiano saprà dare un contributo decisivo alla Ducati

Superbike: Davies è felice del ritorno di Casey StonerSuperbike: Davies è felice del ritorno di Casey Stoner

Il rapporto di amicizia che lega Chaz Davies e Casey Stoner è ormai consolidato da anni, da quando la famiglia del campione australiano si trasferì in Europa per scommettere sul suo giovane talento.

Davies, che anche quest’anno difenderà i colori Ducati nel Campionato Mondiale Superbike, è convinto che il ritorno di Casey sia molto positivo e che il suo contributo alla Casa di Borgo Panigale sarà decisivo, in termini di sviluppo della moto e potrà fornire indicazioni molto utili, oltre a lui, anche a tutti i”titolari” Andrea Dovizioso, Andrea Iannone e Davide Giugliano.

“Sono felice e penso che avere Casey con noi sia solo un grande beneficio. Con Casey si va subito a vedere il limite di qualsiasi moto, ci arriva molto rapidamente, di solito in due o tre giri!” – ha dichiarato Chaz Davies.
Giravano voci che volevano l’australiano anche sulla Ducati Panigale R per un test, e secondo Davies questo può essere solo che positivo: “Casey sa dare un suo feedback in maniera sempre molto precisa e questo può essere solo un vantaggio per tutti in Ducati, compresi sia me sia Davide (Giugliano ndr), se Casey girasse con la nostra moto”.

Quella di Stoner non è certamente una presenza che passa inosservata nel box a sta dando adito a parecchi rumors circa un suo impiego in gare ufficiali.
Questo servirà certamente ad aumentare la competitività dei piloti, spingendoli a fare sempre meglio, anche se per primo lo stesso Chaz chiaramente non vorrebbe averlo in pista durante una gara, anche se Casey sembra più interessato alla MotoGP al momento.

“È molto esperto e non c’è bisogno che vi dica quanto è veloce. Sarei interessato a vederlo su questa moto, ma solo per un test, non per una gara” – ha scherzato il pilota gallese.

Superbike: Davies è felice del ritorno di Casey Stoner
Vota questo articolo
Leggi altri articoli in Superbike

Lascia un commento

1 commento
  1. fatman

    17 febbraio 2016 at 16:02

    …con Casey si raggiunge subito il limite…un po’ come con il geriatra, solo che nel secondo caso e’ il limite della sopportazione!!!

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati

MotoGP

MotoGP Gp Austria: Sunday Guide, statistiche pre-evento

E’ la prima volta che tra i primi quattro posti in griglia ci sono tre Ducati, per la precisione Dovizioso, Lorenzo e Petrucci.
Condividi su WhatsApp Marc Marquez si è qualificato in pole position per la seconda volta consecutiva al GP d’Austria. Il