Superbike: De Angelis in pista con la nuova RSV4 RF

Al Motorland di Aragon il pilota sanmarinese ha effettuato il primo test prima di Phillip Island

Superbike: De Angelis in pista con la nuova RSV4 RFSuperbike: De Angelis in pista con la nuova RSV4 RF

Alex De Angelis nella giornata di ieri, giovedì 11 febbraio, ha avuto modo di provare al Motorland di Aragon la RSV4 RF che Aprilia ha messo a disposizione del team Ioda Racing, con cui parteciperà al prossimo Campionato Mondiale Motul FIM superbike.

Lo scopo era anche di testare le sue condizioni fisiche dopo il terribile incidente del GP del Giappone dello scorso ottobre.

Le condizioni meteo sul circuito di Aragon, caratterizzate dalla pioggia nella prima parte della giornata, sono migliorate solo nel tardo pomeriggio e il sanmarinese ne ha approfittato per fare qualche giro con le gomme Pirelli rain, che non aveva mai provato, ricavandone buone sensazioni.

Successivamente con la pista sempre più asciutta, Alex è riuscito a fare una decina di giri complessivi con le gomme slick, ottenendo il suo miglior passaggio all’ultima tornata. Il test è stato tutto sommato, viste le condizioni meteo avverse, positivo.

Alex De Angelis, dopo queste prove ha tolto un po’ di ruggine dopo il lungo stop dovuto alla caduta di Motegi e ha testato le sue capacità fisiche in vista della prima gara della stagione in Australia. Ecco le sue dichiarazioni:

“Aprilia mi ha dato l’opportunità di provare questa moto e ho subito accettato, per me era importante scendere in pista dopo quattro mesi di pausa. Sulle mie condizioni fisiche posso dire poco perché ho fatto solo trenta giri in due giorni, non sono riuscito a mettere il mio fisico proprio alla prova. È comunque stato importante togliere un po’ di ruggine. Oggi negli ultimi minuti, quando la pista era leggermente asciutta, almeno da poter usare le slick, ho fatto dieci giri consecutivi senza fermarmi. Vado sereno in Australia con l’idea sicura che posso fare un week end di gara normale. Per girare non dovrei avere nessun problema, bisognerà capire quanto mi potrà penalizzare in termini di resa, il problema che ho al braccio, e dovrò vedere se riuscirò ad essere competitivo dall’inizio alla fine.

Ho girato per la prima volta in assoluto con le Pirelli e il mio feedback è molto positivo. Si tratta di una gomma che si muove leggermente di più rispetto a quella della MotoGP e che quindi ti mette subito a tuo agio perché ti fa capire di più il limite della moto. Parto per l’Australia più tranquillo dopo questa prova, mi dispiace solo non aver potuto fare dei test per arrivare veramente in forma e competitivo. Sappiamo bene che per noi il week end dell’Australia sarà un test, quello della Thailandia anche, e oltretutto non conosco il tracciato. Secondo me il nostro Campionato inizia ad Aragon, dove arriverò in una pista che conosco e con qualche chilometro alle spalle, a quel punto si potrà iniziare veramente a spingere”.

Leggi altri articoli in Superbike

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati