MotoGP: Sepang Day 3, Casey Stoner “Sono stati tre giorni di test positivi”

Il tester di "lusso" della Ducati è stato il più veloce dei piloti della casa di Borgo Panigale

MotoGP: Sepang Day 3, Casey Stoner “Sono stati tre giorni di test positivi”MotoGP: Sepang Day 3, Casey Stoner “Sono stati tre giorni di test positivi”

Casey Stoner Ducati MotoGP 2016Casey Stoner e la Ducati, una storia ripresa sabato scorso a Sepang e che ha visto protagonista l’australiano anche nei tre giorni di test ufficiali della MotoGP. Oggi il due volte iridato della Top Class è stato il più veloce dei piloti Ducati, quinto tempo assoluto di giornata. Stoner ha portato avanti il programma di prove previsto con la GP15, anche se avrebbe voluto girare di più. A lui la parola.

“Tutto sommato sono state giornate molto positive per noi, e io per primo sono sorpreso di essere riuscito a completare tre giorni di test. A livello fisico, per il momento mi sento a posto ma domani credo che risentirò della fatica! E’ stato un test positivo non solo perché abbiamo lavorato bene sulla moto, ma anche perché sono riuscito subito a riprendere il ritmo. Oggi sono soddisfatto, anche se non abbiamo potuto girare tanto – ha detto Casey Stoner – Abbiamo fatto due uscite nel mattino comparando differenti geometrie di setting, ma poi è arrivata la pioggia e non siamo riusciti a completare il test. Nel pomeriggio siamo rientrati quando la pista si è asciugata, ma abbiamo faticato un po’ con il grip posteriore, e ci abbiamo messo molto per trovare il bilanciamento ottimale per poter progredire. Lavorare con Gigi (Dall’Igna) e con la mia squadra è stato veramente fantastico e, come ho già detto, sono molto contento di come sono andate le cose.”

Foto: Alex Farinelli

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

28 commenti
  1. Avatar

    freddynofear

    3 febbraio 2016 at 16:16

    Anche noi, tuoi tifosi siamo molto contenti di come sono andate le cose 😊

  2. Avatar

    osccarzeta

    3 febbraio 2016 at 18:42

    II non sono suo tifoso ma secondo me è ancora il più veloce di tutti
    Speriamo che gli torni la voglia di correre. Forse ducati farebbe meglio a non portarlo a phillip island. Mi sa che i due Andrea potrebbero avere mal di testa.
    Spero che torni

    • Avatar

      ligera

      4 febbraio 2016 at 10:32

      Gigi ha detto che salterà l’Australia, ma sarà presente agli ultimi test in Qatar

  3. Avatar

    Durim

    3 febbraio 2016 at 20:07

    Quello che capisco poco è perchè abbia girato solo con la GP15.
    ok, deve prima valutare la moto vecchia per paragonarla alla nuova, ma credo un giorno basti, due..il terzo giorno avrebbe potuto provare la moto nuova e avere un riscontro nella stessa pista con quella. Cioè mentre i 2 andrea prendono pezzi, scartano, provano, cercano di migliorare la moto nuova, lui per la maggior parte del tempo si è dedicato a trovare geometrie e migliorare setup gp15..

    La gp15 va sicuramente più forte, perchè rodata e hanno migliaia di dati dalla stagione vecchia (basta vedere i tempi di petrucci, o adirittura quello di barberà con la gp14). Quello che serviva sarebbe aiutare i nuovi andrea a scartare pezzi che non funzionano o aiutarli a migliorare l’elettronica in quella moto.

    Cioè i tester lo hanno fatto i 2 andrea, mentre Stoner ha fatto più il pilota. Non che non gli riesca bene, ma boh

    • Avatar

      nandop6

      3 febbraio 2016 at 20:16

      Concordo in tutto, comunque non pensavo andasse subito così veloce. Veramente bravo.

    • Avatar

      gigetto

      3 febbraio 2016 at 23:04

      Dubbi leciti, conclusioni affrettate.

      Parla Dall’Igna:
      «La Desmosedici è nuova, non la conosciamo bene, mentre Stoner ha bisogno di riprendere confidenza con una MotoGP e con gomme nuove per tutti, abbiamo preferito farlo girare con una moto di cui sappiamo già tutto. Non dimentichiamo anche che, al di là delle sue grandi qualità, Stoner non saliva su una MotoGP da un anno e in moto da agosto (alla 8 Ore di Suzuka, NDA), quando si fece pure male: non sarebbe stato giusto farlo girare subito con la 2016».

      «Sicuramente è uno che mette pressione, ma io la considero una pressione positiva. L’obiettivo di Ducati è chiaro a tutti ed è molto difficile da raggiungere: bisogna fare qualsiasi cosa per provare a vincere. E’ chiaro che ci sono aspetti complicati, non è facile per i piloti, ma nemmeno per me: Casey potrebbe anche dare un giudizio molto negativo sulla Ducati. Ma siamo tutti professionisti: ognuno, dalla sua parte, deve prendere il positivo di questa operazione e trasformare in opportunità quello potenzialmente negativo. Se c’è da imparare, bisogna farlo, non importa da chi».

      • Avatar

        ligera

        4 febbraio 2016 at 10:34

        Nei test in Qatar girerà con la GP16

  4. Avatar

    ligera

    4 febbraio 2016 at 10:42

    Io mi sarei ritenuto molto soddisfatto se Stoner, qualunque fosse stata la posizione in classifica, si fosse posizionato a non più di mezzo secondo dal podio.

    Devo dire che è un pilota davvero incredibile.
    Lorenzo è partito fortissimo e ha già fatto capire di essere pronto, Marquez ha ancora la moto che fa qualche bizza, Vale si becca un secondo dal compagno, Stoner si fa trovare già in palla, anche sul passo, Iannone e Petrucci (Lui più del primo)sono andati bene, molto bene considerando la gioventù della GP16 e l'”anzianità” della GP15. Quello che mi lascia un poco perplesso è stato Dovizioso, molto sotto le attese, in tutti i settori, giro secco e passo.
    Speriamo dipenda solo dal feeling con la nuova moto e che abbia preso il lavoro di “sgrossamento” con molta più calma di Iannone.

    Grande Stoner
    Grande Ducati

  5. Avatar

    freddynofear

    4 febbraio 2016 at 12:42

    Quello che mi ha colpito inoltre è vederlo in tutte le foto che lo ritraggono al box ducati in tuta o in borghese sempre molto sorridente; ho la netta sensazione (eufemismo :-)) che sia decisamente contento, e questo credo lo si debba a tanti fattori, ritorno in Ducati dove tutti lo amano e lo ricordano con grande affetto, in Ducati è l’indiscusso numero 1 e tutti sono in attesa di rivederlo in sella alla Desmo e sentire da lui le sue impressioni (vedasi quanto detto da Dall’Igna nel post di gigetto poco sopra), rapporti più calorosi all’interno del box, una moto che in fondo in fondo ha ritrovato migliorata molto rispetto a quella che guidava ai tempi, insomma in Honda l’hanno messo in secondo piano nei fatti nonostante le dichiarazioni di affetto e stima, in Ducati nei fatti stanno dicendo (neanche troppo a bassa voce) che il riferimento è lui.
    Io spero vivamente che gli diano la moto a Philip Island, a quel punto saremo ancora più contenti :-)

  6. Avatar

    cujo

    4 febbraio 2016 at 17:11

    È un grandissimo pilota, ed onestamente con la ruggine da prototipo che aveva non pensavo di vederlo subito su quei tempi, non ero per lui, quando guidava era fantastico vederlo ed era più spettacolare la guida sulla rossa, solo per come la faceva girare, valeva il prezzo del biglietto.
    Però, la cosa che mi è piaciuta meno, aldilà delle parole di Dall’Ingna che sono sempre molto pacate e misurate, motivando anche la scelta fatta, ma Ducati ed anche la stampa (per questi è il suo lavoro), hanno gonfiato molto questa cosa, è chiaro che il nome è pesante, però la vedo poco rispettosa verso i piloti ufficiali.
    Ok, Iannone è in crescita, Petrucci idem, dovizioso apparentemente sembra quello più in difficoltà, almeno Ducati la poteva far passare un po’ più in sordina, non si può osannare un collaudatore come il messia che avrebbe salvato la baracca con 2 o 3 ma anche 4 o 5 test all’anno, perché questi sono…..
    Alla fine sono gli ufficiali che la domenica scendono in pista e ci mettono la faccia.

    È un mio parere ovviamente.

    • Avatar

      cujo

      4 febbraio 2016 at 20:32

      su una discussione tranquilla e moderata come questa, dove stiamo elogiando un grande pilota, penso di sapere di chi sono i pollici versi….

      che tristezza, non vi smentite mai, almeno metteteci la faccia e argomentate….

      • Avatar

        V.D.S

        4 febbraio 2016 at 23:58

        Ti do ragione cujo,da questo punto di vista la penso come te.

      • Avatar

        cujo

        5 febbraio 2016 at 01:26

        grazie V.D.S., ma non mi interessa avere ragione, in questo paradisiaco topic, come puoi vedere non ci sono i “soliti” provocatori, non hanno modo di interagire, qui la discussione, è ad un livello superiore, stiamo parlando di un pilota, a pelle può piacere oppure no, ma è un gran pilota (chi dice il contrario è bugiardo), che ha fatto la storia del motociclismo.
        In questo momento non ha a che fare niente con il campionato, quindi, non ci sono conflitti di interesse, che provocano sfottò e surrogati vari…

        quindi i pollici versi non hanno senso….

        o sbaglio??

      • Avatar

        V.D.S

        5 febbraio 2016 at 09:50

        Non sbagli affatto,la tua analisi secondo me non fa una piega,e i pollici versi “per partito preso”non piacciono nemmeno a me.

      • Avatar

        fatman

        6 febbraio 2016 at 13:00

        …scrivi solo corbellerie, ti meriteresti ben altro oltre ai pollici rossi…buttati in un pozzo!!!

      • Avatar

        cujo

        6 febbraio 2016 at 13:06

        ahahahahahahahahahahahahahah
        ahahahahahahahahahahahahahah
        ahahahahahahahahahahahahahah
        ahahahahahahahahahahahahahah
        ahahahahahahahahahahahahahah
        ahahahahahahahahahahahahahah
        ahahahahahahahahahahahahahah
        ahahahahahahahahahahahahahah
        ahahahahahahahahahahahahahah
        ahahahahahahahahahahahahahah
        ahahahahahahahahahahahahahah

    • Avatar

      ligera

      5 febbraio 2016 at 20:00

      Permettimi di sottolineare il tuo passaggio, dove dici che:
      “quando guidava era fantastico vederlo ed era più spettacolare la guida sulla rossa, solo per come la faceva girare, valeva il prezzo del biglietto.”

      A differenza di quanto affermi, c’è chi scrive che si “annoiava”.

      Ora, come affermi, Stoner si può amare oppure odiare, ma non si possono non riconoscere le sue doti di pilota e se ci si “annoia” nel vederlo in pista, allora è difficile (almeno per me) pensare di avere a che fare con un amante di questo sport.

      • Avatar

        cujo

        6 febbraio 2016 at 10:35

        Stai citando la frase di una persona che afferma anche, il mondo è bello perché vario, ed è la sua opinione, non per questo si può dire che non è un vero amante di questo sport, anche a me Stoner non piace come persona, però riconosco le sue doti di cui ho scritto sopra.
        Si potrebbe dire anche Stoner allora, che non è un vero amante di questo sport, in quanto si è ritirato dalle competizioni polemizzando e sparando a zero su tutti, ci sono molti piloti che farebbero carte false per avere una moto, lui che lo cercano e lo coprirebbero d’oro per farlo correre, nonostante tutto il suo talento dice di no.
        Sono punti di vista….

      • Avatar

        ligera

        7 febbraio 2016 at 15:02

        L’esempio che porti è ben diverso.
        Affermare di “annoiarsi” mentre si guarda un pilota che per tutti quanti gli altri è “spettacolo”, a me personalmente qualche dubbio lo fa nascere.

        Qui non si tratta di esprimere un’opinione su questo o quell’argomento, qui si tratta di guardare e “capire” cosa si sta guardando.
        Ti porto io un esempio, forse più calzante.
        Un tifoso di calcio afferma che l’ultimo gol di Messi, a porta vuota, lo avrebbe segnato anche Lui, dimenticandosi come ha fatto Messi ad arrivare in porta senza avversari davanti.

        Stoner, ama più di altri questo Sport, per quanto lo ama, ha avuto il coraggio di lasciarlo perchè aveva toccato limiti, per Lui, inaccettabili e parlo di “moralmente” inaccettabili.
        Non sto qui ad elencarne i motivi, se hai buona memoria ricorderai, in caso contrario, basta un piccolo ripasso.

      • Avatar

        cujo

        8 febbraio 2016 at 12:02

        anzichè Stoner, potrei rifarti la stessa domanda mettendoci Rossi, il primo ha fatto la storia in cavalcate, belle da vedere e guida eccezionale, ma per lo più in solitaria.
        Il secondo per rimonte spettacolari e sorpassi stratosferici dove era impensabile poter infilare una moto (non mi riferisco solo a Laguna Seca 2008), lui ce l’ha messa…..
        Anche Rossi ama questo sport, lo dimostra la sua età, quest’anno ne ha 37, ed è sempre li a mettere pressione a chi minimo ha 6/7 anni meno di lui…. cosa deve dimostrare ancora, se non la grande passione che ha per questo sport.

        sull’annoiarsi che ti devo dire, sono opinioni personali…..
        a me per esempio annoia la guida di Lorenzo, che poi è lo stessa di Stoner, con la differenza che il 27 era più funambolico, il 99 guida come se fosse su delle rotaie di un treno, la stessa curva la fa sempre li, ne 2 cm più largo ne 2 cm più stretto, e anche lui deve partire davanti per vincere, come dimostrato il più delle volte se parte dietro ci rimane…..

        Mi dispiace per qualcuno, anche quado scenderà dalla moto, lo vedranno vedere ancora sui circuiti, con la sua scuderia mentre cerca di far crescere il motociclismo e piloti “ITALIANI”

  7. Avatar

    H954RR

    4 febbraio 2016 at 18:15

    Per dirla in modo semplice senza tirarla per le lunghe basta dire che Casey è il migliore in assoluto di sempre indipendentemente da quanti titoli ha vinto.
    Due anni praticamente fermo, sale sulla moto che non ha mai guidato con elettronica e gomme nuove e trak è il più veloce di tutti tra quelli con la stessa moto e ha guidato senza forzare ma solo per conoscere la moto.
    Bene, immagino sulla Honda o sulla Yamaha (quella che sembra di gran lunga la miglior moto degli ultimi due anni) cosa avrebbe fatto, un “mostro” sto pilotone peccato che non corre perchè sono sicuro sarebbe in lotta per il mondiale.
    Attendo le prossime prove quando vorrà stampare il tempo nel vedere quanto sarà veloce (velocissimo), mitico 27 che fenomeno vero !

  8. Avatar

    itexa2008

    4 febbraio 2016 at 18:25

    Date una moto a Casey!!
    unica possibilità per Ducati di vincere qualche gara e lottare per il podio nel mondiale.

    Itexa.

    p.s.:le parole di Pirro su Casey sono state illuminanti

    • Avatar

      V.D.S

      5 febbraio 2016 at 19:19

      L’obbiettivo Ducati è dichiaratamente quello di tornare a lottare e possibilmente vincere il mondiale,per farlo serve un top rider,se Casey tornasse della partita sarebbe l’uomo giusto al momento giusto per provarci.
      Per ora mi auguro di vedere la rossa competitiva con i due Andrea,per il futuro vedremo le scelte di Stoner.

      • Avatar

        Durim

        5 febbraio 2016 at 20:01

        accendi una candela e canta una preghiera! Spero Stoner vi dia almeno la metà delle soddisfazioni che Valentino da a noi altri tifosi. Tutti a piangere, a pregare, a sperare. Che brutta vita la vostra hahaha

      • Avatar

        V.D.S

        6 febbraio 2016 at 09:37

        Eccola,questa è la cartina al tornasole di quello che è il pensiero dei veri “tifosi”quelli come voi che conoscono il valore della sportività..

        Qundo vi si dice che siete ignoranti,la prendete come un’offesa personale,( OVVIAMENTE MARIUCCIA,IL DEMENTE SUPREMO SUO ALTER EGO E GLI ALTRI 4 SIMPATICI BURLONI SONO L’ECCEZIONE CHE CONFERMA LA REGOLA..),dimenticando il significato della parola.
        Voi ignorate che possa esistere qualcuno al quale,che vinca rossi,stoner,lorenzo ecc.non possa fregare di meno,ignorate il senso dello sport!
        Essendo fanatici da stadio,non tutti per fortuna,ma una buona parte di utenti di questo blog,non accettate nemmeno il fatto che si auguri ad un team o ad un pilota che non siano quelli per cui stravedete,di disputare un buon campionato,da qui le vostre risposte sarcastiche ad ogni post che non vi vede d’accordo,anche quando la discussione è calma e pacata!

      • Avatar

        fatman

        6 febbraio 2016 at 13:05

        …durex, veramente il geriatra le sta dando a noi detrattori le soddisfazioni di cui parli
        ahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahah…

    • Avatar

      cujo

      6 febbraio 2016 at 10:49

      @itexa2008

      è diverso il discorso, la moto Stoner a non è che manca, è lui che non la vuole…

  9. Avatar

    cujo

    6 febbraio 2016 at 10:50

    “la moto a Stoner”….. Pardon!!

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati