MotoGP Valencia: Jorge Lorenzo, “Marquez e Pedrosa sono stati molto bravi perché il titolo rimanesse in Spagna”

Il maiorchino ha vinto oggi a Valencia uno dei titolo più "avvelenati" della MotoGP

MotoGP Valencia: Jorge Lorenzo, “Marquez e Pedrosa sono stati molto bravi perché il titolo rimanesse in Spagna”MotoGP Valencia: Jorge Lorenzo, “Marquez e Pedrosa sono stati molto bravi perché il titolo rimanesse in Spagna”

MotoGP 2015 Movistar Yamaha GP Valencia Gara – Il titolo 2015 della MotoGP sarà ricordato ai più per il “biscotto” spagnolo. Così l’ha definito Valentino Rossi, anche se il suo team-mate Jorge Lorenzo non è ovviamente d’accordo. Ecco cosa ha raccontato il campione del mondo 2015 della MotoGP.

“La parte più difficile dalla gara è stato vedere Pedrosa avvicinarsi moltissimo. Pensavo che avrei corso il rischio di finire terzo e perdere il Mondiale, però alla fine, loro sicuramente capendo che mi giocavo moltissimo, magari in un altro tipo di gara loro potevano rischiare di più e sorpassarmi. Invece sono stati molto bravi perché il titolo rimanesse in Spagna (…) Provo sempre a essere sincero, la verità è che ho fatto una gara in cui ho dato il massimo sempre, però sinceramente oggi le Honda, era molto difficile mantenere sempre la concentrazione e stare davanti a loro. Loro sono spagnoli come me e sapevano quello che mi giocavo, questo mi ha beneficiato perché magari senza quel piccolo aiuto, magari Valentino che ha fatto una grande gara rimontando dall’ultimo al quarto posto, poteva vincere il Campionato. Allora questo titolo è mio, è nostro, ma anche della Spagna.”

Vuoi dire che gli spagnoli sono stati rispettosi nei tuoi confronti nel non darti fastidio?

“Non lo so, non ho visto la gara da fuori, però penso sia stato così. Ed è stato molto difficile perché la mia gomma dietro era distrutta nel lato destro ed era molto difficile mantenermi sopra la moto negli ultimi giri.”

Il piccolo aiuto di cui parli te l’ha dato Marquez, non Pedrosa. Hai avuto paura quando si è avvicinato alla fine?

“Ho avuto paura perché non vedevo quanti giri mancavano alla fine e finalmente ho passato l’ultima curva e ho visto la bandiera a scacchi.”

Ti aspettavi un attacco di Marquez negli ultimi giri?

“Sinceramente ho tirato tutta la gara, dalla prima curva all’ultima. Non vedevo molto nella lavagna e nemmeno i giri che mancavano. Ho spinto al massimo, ho visto qualche volta la distanza che avevo da Marquez e da Pedrosa, però poco, molto poco.”

Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

7 commenti
  1. Avatar

    Ronnie

    8 Novembre 2015 at 20:17

    Prima dice che si è accorto che Dani si è avvicinato moltissimo ahah poi dice che non ha mai guardato la lavagna o quasi mai, poco pochissimo ahah anche la sua credibilità non è al top dalle dichiarazioni :) sarà la mancanza di lucidità data dall’aver vinto il mondiale e la grande emozione e sorpresa di averlo vinto all’ultima gara combattendo curva su curva sorpasso su sorpasso ahahah

  2. Avatar

    fatman

    8 Novembre 2015 at 20:33

    …bravo Jorge…soprattutto la scenetta con i sosia tanto cara ai tavulliaboys…si vive anche di ricordi ahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahah!!!

    • Avatar

      supermariacion

      8 Novembre 2015 at 22:27

      ahahahhahaha hai ragione, oggi il pelatone monegasco a vedere tutto sto caos ha perso gli ultimi 3 capelli….gli è tornato in mente il passato.

  3. Avatar

    zukki

    8 Novembre 2015 at 22:09

    Be. Praticamente ha ammesso che lo hanno aiutato..
    Ripeto
    La credibilità é persa.
    Indipendentemente dal tifo bisogna boicottare i protagonisti di questa farsa..
    E non parlo di dare il mondiale a Rossi ormai lo ha perso anche se per me non è stato un mondiale pulito
    Se non si fa qualcosa contro Honda e Marquez con sarà possibile credere ancora a questo sport?
    Agli anti Rossi: Valentino si ritirerà presto ma che credibilità rimarrà?
    Suvvia un po’ di onestà!

  4. Avatar

    Lyon66

    8 Novembre 2015 at 22:30

    Sarei curioso di sapere cosa ne pensa Nakamoto di questo favore alla Yamaha…

    • Avatar

      popoer6n

      9 Novembre 2015 at 06:38

      Honda non brilla certo per onestà e correttezza, vedi il povero Kato in 250, e Pedrosa, grandi campioni ma correvano con moto completamente diverse da tutti gli altri, anche in moto 2 con Marquez, alla luce dei fatti non ci credo proprio più al fatto che fosse uguale a tutte le altre.
      Le antiche ruggini di quando Vale ha lasciato la Honda per me saltano fuori adesso.

  5. Avatar

    fatman

    9 Novembre 2015 at 22:49

    …che bei momenti…una preghierina da dire prima di coricarsi per i canarini: “Atto di Dolore” ahahahahahahahahahahahahahahahah!!!

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati