MotoGP: Bautista chiude a punti l’ultima stagionale, Bradl 18°

Gara conclusiva in top-15 per Aprilia

MotoGP: Bautista chiude a punti l’ultima stagionale, Bradl 18°MotoGP: Bautista chiude a punti l’ultima stagionale, Bradl 18°

MotoGP 2015 Valencia GP – la prima stagione dal ritorno di Aprilia in MotoGp si chiude con altri 2 punti per Alvaro Bautista che conquista la 14° posizione.
Problemi ai freni hanno rallentato Stefan Bradl che è stato relegato al 18° posto.
Da domani la squadra di Noale sarà a lavoro per il 2016 in ottica di proseguire la scalata alla vetta della classe regina.

“Ho fatto una bella partenza guadagnando diverse posizioni – ha spiegato Alvaro Bautista – poi ho cercato di gestire le gomme, per poter finire bene. Col serbatoio pieno ho un po’ faticato perché la moto chiudeva davanti quando cercavo di staccare forte. Coi giri il problema è calato e ho potuto trovare il mio ritmo passando anche Stefan che aveva un ritmo simile al mio ma in qualche punto era più lento di me. Sul finale la gomma era proprio finita, ma è bastata per andare ancora una volta a punti. Sono contento di chiudere così una stagione tanto impegnativa ma che ci ha regalato anche qualche soddisfazione, abbiamo sempre finito le gare – a parte in Qatar ma senza colpa – e questo è molto importante. Durante l’anno siamo cresciuti tanto e per questo voglio ringraziare Aprilia e tutto il team, perché abbiamo lavorato bene. Ora dobbiamo concentrarci sulla nuova stagione per continuare a migliorare ed essere più competitivi”.

“È un peccato – ha commentato Stefan Bradl – perché durante tutto il weekend siamo stati veloci e ci eravamo preparati bene alla gara, ma oggi purtroppo non è stato possibile ripetere le stesse performance avute in prova. Non mi sentivo a mio agio in frenata, faticavo a fermare la moto e sono stato costretto a utilizzare molto il freno posteriore, così facendo ho stressato troppo la gomma posteriore. Così negli ultimi cinque giri non avevo più grip e ho perso molte posizioni, per cui sono molto dispiaciuto”.

Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati