MotoGP: Dovizioso 7°, “Il feeling con la moto non è ottimo”

Il pilota del Team Ducati affronta anche l’argomento Lorenzo come possibile futuro compagno

MotoGP: Dovizioso 7°, “Il feeling con la moto non è ottimo”MotoGP: Dovizioso 7°, “Il feeling con la moto non è ottimo”

MotoGP 2015 Valencia Day1 – primo giorno di prove libere a Valencia un po’ complicato per Andrea Dovizioso che, rallentato dallo scarso feeling con la sua GP15, dovuto al poco grip sul posteriore, ha chiuso con il 7° corno (1’31.642).
A fine conferenza, Andrea ha anche espresso il suo punto di vista sul possibile approdo di Jorge Lorenzo in Ducati.

“Oggi è stato un giorno un po’ strano – ha raccontato Andrea Dovizioso– stamattina abbiamo deciso di mettere la gomma morbida, anche se normalmente non lo facciamo il primo giorno. Nel pomeriggio però ho fatto abbastanza fatica perché c’era poco grip, in più abbiamo avuto delle difficoltà al retrotreno e dobbiamo capire se si tratta di un problema reale o se è la nostra moto che non si adatta a questa combinazione a queste condizioni.
Per quanto riguarda la frenata, quello rimane uno dei nostri punti deboli, ma qui per fortuna non ci sono grandi staccate: nella maggior parte delle volte dobbiamo frenare con tanto angolo, che è una situazione un po’ diversa.
In questo momento il feeling con la moto non è ottimo, ma sarebbe importante giocarcela ed essere veloci.
Sul discorso dei possibili vantaggi che i piloti italiani potrebbero riservare a Rossi, non dobbiamo dimenticarci che io corro per Ducati e non siamo dentro a questa situazione poco simpatica per il motociclismo. Francamente non vedo il motivo per cui ci dovrei entrare. In più, quando corri, non è che ti giri indietro per vedere gli altri dove sono, ma pensi solo alla tua gara ed a portare a casa il massimo”.

Alla domanda se Andrea si trovasse Lorenzo come compagno di squadra nel 2016, il forlivese ha risposto: “Non sarà certo un problema, come non lo è avere Iannone adesso. Tutti sappiamo quanto è forte, ha già vinto due mondiali; ma se posso prendere spunto da un pilota forte come lui sarei ben contento pur sapendo che non sarebbe facile avere accanto un campione di tale livello. Io non sono mai stato così forte da influenzare il mercato e non fa parte del mio carattere”.

Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati