Superbike: Haslam vince l’ultima gara della stagione a Losail

Grande battaglia per il successo con Davies, Sykes terzo e Rea fuori per problemi tecnici.

Superbike: Haslam vince l’ultima gara della stagione a LosailSuperbike: Haslam vince l’ultima gara della stagione a Losail

Leon Haslam ha chiuso l’edizione 2015 del Campionato Mondiale eni FIM Superbike così come l’aveva iniziata, ovvero con un successo, al termine di una spettacolare battaglia con Chaz Davies.

Haslam ha approfittato di un leggero lungo da parte del gallese, che ha tentato in ogni modo di difendere la prima posizione, infilandosi all’interno ed involandosi verso il quinto successo della carriera, il secondo della stagione dopo quello di gara 2 a Phillip Island.
Davies, dal canto suo, ha posto il sigillo sul secondo posto finale in classifica iridata.

Dopo il successo di gara 1 di Torres, Aprilia quindi conquista la prima doppietta della stagione: curiosamente l’ultima, in ordine di tempo, fu l’anno scorso proprio qui in Qatar, ad opera di Sylvain Guintoli.
Torres era in lizza per il podio anche in questa manche, ma ha sprecato l’occasione con una scivolata al penultimo giro, mentre si trovava in quarta posizione.

Sul gradino più basso del podio troviamo Tom Sykes, che è rimasto in lotta per il successo fino al passaggio finale, non riuscendo però ad inserirsi nella battaglia vera e propria.
Il quarto posto è quindi andato a Michael van der Mark che ha chiuso con ben sette secondi di vantaggio sull’ormai ex compagno di squadra Sylvain Guintoli.

La notizia di giornata è stata il ritiro, il primo della stagione, per problemi tecnici per Jonathan Rea nel corso del sesto giro: il neo campione purtroppo ha visto quindi sfumare il record assoluto di punti in una stagione, per sole cinque lunghezze.

Leandro Mercado (Barni Racing Ducati), Randy de Puniet, Niccolò Canepa (Althea Racing Ducati), David Salom (Team Pedercini Kawasaki) ed Ayrton Badovini hanno invece completato la top 10.
Ennesimo ritiro e weekend da dimenticare per Alex Lowes e Leon Camier nuovamente fermati da problemi tecnici.

Non ha preso parte alla corsa Xavi Fores, a causa di una sindrome influenzale che lo ha colpito durante il weekend.

Di seguito l’ordine di arrivo di Gara 2:

1. Leon Haslam GBR Red Devils Roma Aprilia RSV4 17 laps
2. Chaz Davies GBR Aruba.it Racing Ducati 1199R +0.110s
3. Tom Sykes GBR Kawasaki Racing ZX-10R +0.388s
4. Michael van der Mark NED PATA Honda CBR1000RR +7.653s
5. Sylvain Guintoli FRA PATA Honda CBR1000RR +14.487s
6. Leandro Mercado ARG Barni Ducati 1199R +19.363s
7. Randy de Puniet FRA Voltcom Crescent Suzuki GSX-R1000 +22.468s
8. Niccolò Canepa ITA Althea Ducati 1199R +22.530s
9. David Salom ESP Pedercini Kawasaki ZX-10R +27.596s
10. Ayrton Badovini ITA BMW Italia S1000RR +29.294s
11. Christophe Ponsson FRA Pedercini Kawasaki ZX-10R +1m 02.181s
12. Gianluca Vizziello ITA Grillini Kawasaki ZX-10R +1m 05.246s
13. Gabor Rizmayer HUN Team Toth BMW S1000RR +1m 05.256s
14. Imre Toth HUN Team Toth BMW S1000RR +1 lap
15. Alex Phillis AUS Grillini Kawasaki ZX-10R +2 laps

Did not finish

16. Roman Ramos ESP GO Eleven Kawasaki ZX-10R 16 laps completed
17. Jordi Torres ESP Red Devils Roma Aprilia RSV4 16 laps completed
18. Jonathan Rea GBR Kawasaki Racing ZX-10R 5 laps completed
19. Leon Camier GBR MV Agusta F4 RR 5 laps completed
20. Alex Lowes GBR Voltcom Crescent Suzuki GSX-R1000 0 laps completed

Did not start

Xavi Fores ESP Aruba.it Racing Ducati 1199R
Matteo Baiocco ITA Althea Ducati 1199R

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in Superbike

Lascia un commento

2 commenti
  1. Avatar

    ligera

    19 ottobre 2015 at 12:39

    Bisogna fare i complimenti per gara2, in modo particolare; a Chaz Davies. Con la sua Ducati palesemente più lenta della velocissima Aprilia, ha fatto delle staccate al limite della fisica, “ore” dopo la staccata di Haslam. Questo gli permetteva di restare i 1^ posizione fin dalla prima curva. Solo un maledetto errore all’ultima curva ha permesso ad Haslam e alla sua Aprilia di vincere “facile”. Onore a Davis perchè ha fatto una gara magistrale, è stato spettacolare vedere le sue staccate. Consiglio a tutti, se non si sono visti la gara in diretta, di andarsi a vedere qualche spezzone su yout. se c’è già, davvero stupenda come gara.

  2. Avatar

    n75

    19 ottobre 2015 at 13:59

    Quoto in pieno.

    Da notare De Puniet nella top 10.

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati