Moto3: addio sogno mondiale, Bastianini e Locatelli out

Il pilota del Gresini Racing Team perde anche la 2° posizione in classifica generale

Moto3: addio sogno mondiale, Bastianini e Locatelli outMoto3: addio sogno mondiale, Bastianini e Locatelli out

Moto3 2015 Phillip Island GP – giornata veramente buia per Enea Bastiani che, in un solo colpo, dice addio al sogno della rimonta impossibile su Danny Kent per il titolo mondiale; e viene anche superato da Miguel Oliveira al 2° posto della classifica generale.
Il feeling non era dei migliori, ma nel corso della gara Enea era riuscito a recuperare fino a portarsi a ridosso dei primi. Una spettacolare caduta di Kent lo ha però coinvolto facendolo finire a terra e procurandogli una frattura all’anulare sinistro.
Umore nero anche per Andrea Locatelli che è stato costretto a ritirarsi per il riacutizzarsi del dolore al coccige, già fratturato a Misano.

“Kent aveva troppa foga di tornare davanti – la spiegazione di Enea Bastianini – ha fatto un errore e sono capitato proprio nel mezzo della caduta. È un vero peccato, perché queste ultime due gare non sono certo andate come speravamo: in Giappone ci siamo comunque difesi bene, qui invece abbiamo avuto diversi problemi di assetto durante le prove. Sapevo comunque che sarei potuto emergere in gara oggi e infatti stava andando abbastanza bene. Anche dopo aver fatto un errore quando ero dietro a Fenati, con una piccola escursione fuori pista, ero convinto di poter ricucire il gap dai primi. Invece non ne ho avuto l’opportunità… mi dispiace, ma le gare sono anche queste. Fortunatamente nella caduta ho rimediato soltanto una microfrattura a un dito della mano sinistra, che non mi dà fastidio. È inoltre un peccato perdere il mondiale in questo modo: sono molto deluso perché ci credevo e invece tutto è finito proprio per una caduta causata dal mio rivale. Penso comunque che quest’anno forse se lo meriti di più lui di me… Ora pensiamo a riprenderci il secondo posto in classifica: dovremo lottare per riuscirci, perché nelle ultime tre gare Oliveira è andato molto forte”.

“Purtroppo non ce la facevo più a continuare – ha detto Andrea Locatelli – e mi sono dovuto fermare: a un certo punto sono anche uscito fuori pista, rischiando di cadere. Già prima del via ero molto teso, mi faceva molto male il collo e giro dopo giro la situazione è andata via via peggiorando. Venerdì stavo abbastanza bene, ma poi col passare dei giorni, sforzandosi, è stato sempre più difficile guidare. Sono un po’ deluso, perché pensavo di potercela fare, invece serve portare ancora un po’ di pazienza. Cerco in ogni caso di mantenere alto il morale, anche se è dura”.

Leggi altri articoli in Moto3

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati