Superbike: I piloti salgono in sella in Qatar ma non in moto…

Nel consueto media event del giovedì, i protagonisti in pista si reinventano cavallerizzi

Superbike: I piloti salgono in sella in Qatar ma non in moto…Superbike: I piloti salgono in sella in Qatar ma non in moto…

Il media event dell’ultimo round del Campionato Mondiale eni FIM Superbike ha visto alcuni dei piloti protagonisti visitare a Doha il centro equestre Al Shaqab, famoso per il suoi splendidi cavalli arabi.

Chaz Davies, Tom Sykes, Jordi Torres, Michael van der Mark, Alex Lowes, Alex Phillis (Grillini SBK Team), Ayrton Badovini e Leon Camier hanno preso parte ad un tour guidato dell’incredibile struttura che fa parte della Qatar Foundation, da sempre impegnata nella conservazione delle tradizioni e della cultura araba.

I piloti hanno visto da vicino la routine quotidiana che questi cavalli da spettacolo svolgono, oltre ad alcune delle particolari tecniche di allenamento.

Il tour è poi proseguito con la visita alle stalle che ospitano gli esemplari futuri campioni del mondo, nonché i cavalli più anziani utilizzati per la riproduzione.
Sorpresa della giornata é stata il poter ammirare da vicino un puledro di sole dodici ore.

Jordi Torres e Leon Camier sono stati scelti per montare in sella a due cavalli, con l’inglese che è apparso ben a suo agio alla sua prima lezione di equitazione.

Al ritorno presso il circuito, i piloti hanno potuto sfruttare una sessione di una due ore di track familiarisation in notturna.

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in Superbike

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati