Superbike: Rea chiude il Fassi French Round con una doppietta

Davies e Sykes completano il podio. Il gallese incrementa il suo vantaggio per il titolo di vice-campione

Superbike: Rea chiude il Fassi French Round con una doppiettaSuperbike: Rea chiude il Fassi French Round con una doppietta

Quando un pilota é capace di vincere nella stessa giornata, sulla medesima pista, sia in condizioni d’asciutto che di bagnato, vuol dire che ci si trova di fronte a un grande campione, su una grande moto.

Jonatahn Rea con la doppietta messa a segno oggi a Magny-Cours dimostra, se ancora ce ne fosse stato bisogno, di meritarsiil titolo mondiale conquistato due settmane fa a Jerez.
Per il pilota Kawasaki si tratta della quinta doppietta stagionale, che significa anche 22 podi in stagione a pari merito con Troy Bayliss, una leggenda, con due gare ancora da disputare.
Il Fassi French Round é stato quindi l’ennesimo capitolo del dominio messo in pista quest’anno da Kawasaki e Rea, un binomio che nessuno si sarebbe mai aspettato tanto vincente a inizio anno.

Tornano a gara 2, la corsa ha visto una battaglia a tre tra Rea, Chaz Davies e Tom Sykes che hanno completato il podio in seconda e terza posizione e si giocheranno il titolo di vice-campione in Qatar tra due settiamne.
Rea ha vinto le resistenze degli avversari nel finale, tagliando il traguardo con quasi tre secondi di vantaggio sul gallese e con sei secondi e mezzo di margine sul compagnoo di squadra.

Dietro alla top 3, il pole man Leon Haslam e Michael van der Mark hanno avuto la loro battaglia personale, con l’olandese abile a soffiare la quarta posizione all’avversario a due giri dal termine.
Dietro di loro, Sylvain Guintoli chiude sesto di fronte al pubblico di casa.

Settima posizione per Niccolò Canepa (Althea Racing), a precedere i duellanti Jordi Torres (Aprilia Racing Team – Red Devils) e Luca Scassa (Aruba.it Racing – Ducati SBK Team) e Alex Lowes (Voltcom Crescent Suzuki), che ha completato la top 10.

Prossimo appuntamento dal 16 al 18 ottobre a Losail, Qatar, per l’ultimo round del 2015.

Di seguito l’ordine di arrivo di Gara 2:

1. Jonathan Rea GBR Kawasaki Racing ZX-10R 21 laps 
2. Chaz Davies GBR Aruba.it Racing Ducati 1199R +2.848s 
3. Tom Sykes GBR Kawasaki Racing ZX-10R +6.551s 
4. Michael van der Mark NED PATA Honda CBR1000RR +10.202s 
5. Leon Haslam GBR Red Devils Roma Aprilia RSV4 +12.921s 
6. Sylvain Guintoli FRA PATA Honda CBR1000RR +19.885s 
7. Niccolò Canepa ITA Althea Ducati 1199R +24.248s 
8. Jordi Torres ESP Red Devils Roma Aprilia RSV4 +27.248s 
9. Luca Scassa ITA Aruba.it Racing Ducati 1199R +29.220s 
10. Alex Lowes GBR Voltcom Crescent Suzuki GSX-R1000 +32.799s 
11. Matteo Baiocco ITA Althea Ducati 1199R +37.183s 
12. Leandro Mercado ARG Barni Ducati 1199R +37.347s 
13. Markus Reiterberger GER BMW S1000 RR +43.676s 
14. David Salom ESP Pedercini Kawasaki ZX-10R +45.943s 
15. Leon Camier GBR MV Agusta F4 RR +47.982s 
16. Roman Ramos ESP GO Eleven Kawasaki ZX-10R+59.663s 
17. Randy de Puniet FRA Voltcom Crescent Suzuki GSX-R1000 +75.533s 
18. Gianluca Vizziello ITA Grillini Kawasaki ZX-10R +75.160s 
19. Christophe Ponsson FRA Pedercini Kawasaki ZX-10R +95.502s 
20. Gabor Rizmayer HUN Team Toth BMW S1000RR +1 lap 
21. Imre Toth HUN Team Toth BMW S1000RR +1 lap 
22. Alex Phillis AUS Grillini Kawasaki ZX-10R +2 laps 

Did not finish 

Ayrton Badovini ITA BMW Italia S1000RR +11 laps 
Pawel Szkopek POL Yamaha YZF R1 +12 laps

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in Primo Piano

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati