La Superbike scende in pista a Magny-Cours

Con Rea e la Kawasaki Campioni del Mondo il campionato si prepara al penultimo round della stagione

La Superbike scende in pista a Magny-CoursLa Superbike scende in pista a Magny-Cours

Questo fine settimana ospiterà il Campionato Mondiale eni FIM Superbike sarà di scena al Circuito di Nevers Magny-Cours in Francia per il Fassi French Round, il penultimo della stagione, il primo per Rea e la Kawasaki da Campioni del Mondo.

Il circuito francese ha debuttato nel Mondiale Superbike nel 1991, ma la seconda edizione si è disputata solo nel 2003, con un tracciato leggermente rivisto di 4411m (140m più lungo dell’originale) e da allora ha sempre fatto parte del calendario iridato.
Costruita su un terreno completamente pianeggiante, la pista vanta un mix molto tecnico di lunghe curve e stretti tornanti ed è famoso per il meteo incostante e la pioggia, che creano una sfida ulteriore per i team ed i piloti.

Con Jonathan Rea laureatosi Campione del Mondo Superbike, con cinque gare di anticipo, due settimane fa a Jerez, l’attenzione é rivolta alla battaglia per il secondo posto finale, che vede Chaz Davies in vantaggio di 22 punti su Tom Sykes.

Con 100 punti a disposizione tra qui ed il finale in stagione in Qatar, la situazione è tutt’altro che decisa, anche se tra i due, Davies è quello più in forma, avendo conquistato ben 140 dei 150 punti disponibili negli ultimi tre round.
Sykes ha però dalla sua un fatto statistico, ovvero quello di non aver mai chiuso al di sotto della seconda posizione nelle ultime tre stagioni.

Situazione decisa anche nella corsa al titolo costruttori, con Kawasaki che a conquistato in gara 2 a Jerez la sua prima storica corona iridata, nonostante i titoli piloti di Russell (1993) e Sykes (2013).
La battaglia per il secondo posto vede invece Ducati con 78 punti di vantaggio su Aprilia, che si era aggiudicata la classifica costruttori l’anno passato.
Con il ritorno di Yamaha ci sarà un ulteriore pretendente allo scettro di campione il prossimo anno.

In casa Ducati punto di domanda sul pilota che sostituirà Davide Giugliano: a Jerez fu Michele Pirro a montare in sella alla Panigale R, mentre per la trasferta di Magny-Cours il nome non è stato ancora ufficializzato.
Il dodicesimo round della stagione sarà il penultimo del lunghissimo rapporto tra Crescent e Suzuki, così come per la partnership tra il team Pata Honda e Sylvain Guintoli.

Come wild card vedremo in pista Markus Reiterberger, in sella alla BMW S 1000 RR del team VanZon Remeha BMW, con cui è leader della classifica nella Superbike tedesca (IDM), e il pilota polacco Pawel Szkopek (Szkopek POLand POSITION), che vanta sei presenze in WorldSbk tra il 2004 ed il 2006 e ha buona esperienza del Mondiale Supersport.

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in Primo Piano

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati