Sic Day 2015 con i top riders di MotoGP, Superbike e MXGP

Novità per l'edizione 2015 della bella manifestazione in onore dell'indimenticato Marco Simoncelli

Sic Day 2015 con i top riders di MotoGP, Superbike e MXGPSic Day 2015 con i top riders di MotoGP, Superbike e MXGP

In occasione del Motomondiale di scena nel weekend appena concluso al Misano World Circuit, è stata presentata dagli organizzatori l’edizione 2015 del SIC Day, che si annuncia ricco di novità
, in primis per la nuova location che quest’anno sarà proprio il circuito intitolato all’indimenticato pilota romagnolo.
Cambia anche la sfida grazie a un rinnovato schema per la competizione principale, che passa da una gara di Supermoto a una Flat Track, la specialità americana evoluzione dello speedway nata negli anni ’60.

Alla cerimonia di presentazione erano presenti l’ideatore e organizzatore Federico Capogna, il Coordinatore Generale del Circuito MWC Andrea Albani, il CEO Bprom Danilo Boccadolce, Paolo Simoncelli per la Fondazione Marco Simoncelli, Giovanni Copioli vice presidente FMI e Carlo Pernat manager in MotoGP.

“Oltre alla sede è stato deciso di cambiare disciplina: da Supermoto a Flat Track poi la scelta di Misano World Circuit è dettata dalla volontà di approdare nell’impianto intitolato a Marco Simoncelli, ma anche dove SIC si è innamorato della velocità, dove è cresciuto e a due passi da dove viveva” – ha sottolineato Federico Capogna durante la conferenza stampa – “Il programma dell’evento non è ancora dettagliato ma a grandi linee prevede manche di qualifica a ripetizione con mega finale la domenica, in pista scenderanno top riders e proveremo a riproporre la sfida dello scorso anno, MOTOGP vs SBK, ma come di consueto al SIC DAY riserveremo molta attenzione al pubblico, che sarà sempre più a stretto contatto con i piloti. Saranno due giorni belli e ricchi, ci saranno diverse iniziative. E’ una manifestazione realizzata con il cuore della solidarietà e farla a Misano è già di per sé emozionante sapendo di essere ancora più vicini al nostro amato Marco Simoncelli. Mi auguro che i sostenitori, tutti gli amici del SIC, rispondano a questa chiamata poiché questa commemorazione è stata realizzata un po’ anche da loro per ritrovarci tutti insieme a fin di bene. E poi saranno due giorni di grande spettacolo e divertimento”.

Oltre a questo l’evento, che si svolgerà sabato 5 e domenica 6 dicembre, vedrà al via piloti di caratura mondiale di tutte le specialità motociclistiche, tra i quali Andrea Dovizioso, già vincitore nell’edizione del 2012 e secondo in quella del 2014.
“Al di là della nuova formula, sono veramente contento del fatto che quest’anno si correrà in un luogo, in una terra di grandi passioni motoristiche” – ha spiegato lo stesso Andrea Dovizioso – “La scelta, invece, di correre con moto Flat Track la ritengo importante poiché molti piloti, soprattutto velocisti, praticano per allenarsi. Infine la data che, cadendo nel periodo di fine autunno, seppur con una giornata di pioggia non rovinerebbe niente essendo questa una specialità che si pratica tranquillamente con ogni condizione climatica”.
“mi troverò a fianco alcuni degli avversari di sempre e sarà nuovo per tutti correre a Misano con il Flat Track. Anche se è una gara benefica hai sempre voglia di misurarti e far vedere che sei nel pieno della forma, quindi vuoi vincere, ma è anche quello che tutti si aspettano da te” – ha aggiunto il Dovi – “Il pubblico che viene a vederci, pur con moto diverse, vuol vedere la competizione ed io come sempre darò il massimo per divertire e per divertirmi. Tutti insieme ci divertiremo di più e aiuteremo la Fondazione Marco Simoncelli”.

Ad aggiungere qualche parola sulla nuova formula dell’evento è Federico Capogna: “Abbiamo deciso di cambiare disciplina e location principalmente per la difficoltà a reperire moto da Supermoto per i top riders della velocità, mentre le moto da Flat le hanno più o meno tutti. La scelta di Misano ci è sembrata la più logica essendo questa non solo la pista intitolata a suo nome, ma anche quella dove Marco si è innamorato della velocità, dove è cresciuto e dove viveva”.
“A grandi linee ci saranno manche di qualifica a ripetizione con il finale la domenica, e vorrei riproporre la sfida dello scorso anno: MOTOGP vs SBK, riservando come di consueto molta attenzione al pubblico, che sarà sempre più a stretto contatto con i piloti” – ha spiegato sempre Capogna in merito al programma – “la gara non sarà più a coppie ma individuale: ci saranno una quindicina di piloti tra MotoGP, Moto 2 e Moto 3 e SBK, oltre a 8 piloti Supermoto, 2 o 3 piloti Motocross e un paio della specialità Flat Track”.

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati