MotoGP Misano: Iannone deluso dalla sua qualifica, 7°

Parla il pilota Ducati al termine delle prove ufficiali

MotoGP Misano: Iannone deluso dalla sua qualifica, 7°MotoGP Misano: Iannone deluso dalla sua qualifica, 7°

MotoGP 2015 GP San Marino QP: dopo la difficilissima giornata di ieri, Andrea Iannone ha conquistato la 7° casella sulla griglia di partenza del Gran Premio di San Marino con il tempo di 1’32.821. Il pilota di Vasto è soddisfatto per aver fatto notevoli passi avanti rispetto alla giornata di ieri, ma è rimasto molto deluso per non essere riuscito a sfruttare al meglio la gomma morbida nel turno di qualifica.

“Oggi sono più tranquillo rispetto a ieri – ha spiegato Andrea Iannone – la giornata è stata positiva perché siamo riusciti a fare dei passi in avanti importanti che non erano così scontati dopo le sensazioni di venerdì. Questo è merito della squadra che è riuscita a mettere a posto la moto; peccato per il problema tecnico di questa mattina che non ci ha permesso di continuare con la prima moto.
Sulla seconda il feeling non era uguale ma siamo comunque riusciti a stare su dei tempi buoni con la gomma media; e questo è un aspetto importante.
Credo che la FP4 sia la nota più positiva della giornata: siamo stati abbastanza veloci ed è il turno in cui abbiamo preso meno distacco dal primo.
Se riuscissimo a migliorare ancora un po’ credo che potremmo fare bene. Non è facile stare con i primi 4, ma potremmo essere subito dietro, al momento ci mancano due decimi e mezzo o tre.
In qualifica non sono riuscito a sfruttare al meglio la gomma morbida, sono stato una mezza sega! Il mio feeling con quella mescola non è buono su questa pista.
Il quinto posto di Pirro lo vedo come una cosa positiva, è riuscito a sfruttare le gomme soft avendole usate spesso durante tutto il weekend. Bisognerà comunque vedere cosa farà durante la gara. Smith potrebbe essere un ostacolo avendo fatto una qualifica migliore della mia, ma non l’ho visto così veloce come passo gara”.

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati