MotoGP Misano, Prove Libere 2: Lorenzo al Top, Dovizioso è 4°, Rossi 5°, bene Petrucci

Il due volte iridato della MotoGP ha preceduto i connazionali Marquez e Pedrosa

MotoGP Misano, Prove Libere 2: Lorenzo al Top, Dovizioso è 4°, Rossi 5°, bene PetrucciMotoGP Misano, Prove Libere 2: Lorenzo al Top, Dovizioso è 4°, Rossi 5°, bene Petrucci

MotoGP 2015 GP San Marino e Riviera di Rimini – La seconda sessione di prove libere della classe MotoGP al Misano World Circuit Marco Simoncelli ha visto primeggiare Jorge Lorenzo.

Il pilota della Yamaha ha fatto segnare il miglior crono con il tempo di 1:32.871, crono che gli ha permesso di battere per soli 53 millesimi il campione in carica nonché connazionale Marc Marquez.

Terzo tempo per Dani Pedrosa, vincitore qui nel 2010, unica vittoria Honda nelle ultime sette gare. Il pilota di Sabadell è davanti alla prima Ducati, la GP15 di Andrea Dovizioso e alla Yamaha di Valentino Rossi.

Il leader del mondiale ha il quinto tempo e paga un gap dalla vetta di 0.598s. Un inizio tutto sommato positivo per il campione pesarese, che però dovrà migliorare il feeling con la sua M1 se domenica vorrà bissare il successo della scorsa stagione.

Rossi è seguito dal compagno di marca Pol Espargarò e dall’ottimo Danilo Petrucci, che dopo il podio di Silverstone è grande protagonista anche sulla pista di casa. Il rider ternano del Team Pramac da questa gara usufruisce della GP14.2, stessa moto nelle mani del team-mate Yonny Hernandez, oggi solamente diciassettesimo.

Il “Petrux” è davanti alla Yamaha di Bradley Smith, alla Ducati del tester Michele Pirro e alla Honda di Cal Crutchlow, che chiude la Top Ten.

Inizio in salita per Andrea Iannone, solamente tredicesimo. Il pilota della Ducati è stato anche vittima di una caduta, fortunatamente risoltasi senza conseguenze fisiche. Caduto anche il sammarinese dello Iodaracing Alex de Angelis, che ha chiuso ventitreesimo. Anche lui si è rialzato senza problemi.

MotoGp Prove Libere 2 Misano - GP di San Marino e della Riviera di Rimini - I tempi


Pos Num Pilota Moto Team Tempo Gap
1 12 Maverick Vinales Yamaha Monster Energy Yamaha Motogp 1:32.775
2 20 Fabio Quartararo Yamaha Petronas Yamaha Srt 1:32.832 0.057
3 93 Marc Marquez Honda Repsol Honda Team 1:33.171 0.396
4 46 Valentino Rossi Yamaha Monster Energy Yamaha Motogp 1:33.470 0.695
5 21 Franco Morbidelli Yamaha Petronas Yamaha Srt 1:33.524 0.749
6 44 Pol Espargaro Ktm Red Bull Ktm Factory Racing 1:33.624 0.849
7 9 Danilo Petrucci Ducati Ducati Team 1:33.728 0.953
8 4 Andrea Dovizioso Ducati Ducati Team 1:33.826 1.051
9 42 Alex Rins Suzuki Team Suzuki Ecstar 1:33.874 1.099
10 35 Cal Crutchlow Honda Lcr Honda Castrol 1:33.907 1.132
11 41 Aleix Espargaro Aprilia Aprilia Racing Team Gresini 1:33.950 1.175
12 5 Johann Zarco Ktm Red Bull Ktm Factory Racing 1:33.956 1.181
13 30 Takaaki Nakagami Honda Lcr Honda Idemitsu 1:33.998 1.223
14 63 Francesco Bagnaia Ducati Pramac Racing 1:34.003 1.228
15 51 Michele Pirro Ducati Ducati Team 1:34.062 1.287
16 43 Jack Miller Ducati Pramac Racing 1:34.070 1.295
17 99 Jorge Lorenzo Honda Repsol Honda Team 1:34.139 1.364
18 53 Tito Rabat Ducati Reale Avintia Racing 1:34.206 1.431
19 36 Joan Mir Suzuki Team Suzuki Ecstar 1:34.229 1.454
20 88 Miguel Oliveira Ktm Red Bull Ktm Tech 3 1:34.362 1.587
21 29 Andrea Iannone Aprilia Aprilia Racing Team Gresini 1:34.381 1.606
22 17 Karel Abraham Ducati Reale Avintia Racing 1:34.843 2.068
23 55 Hafizh Syahrin Ktm Red Bull Ktm Tech 3 1:34.935 2.160

Misano - GP di San Marino e della Riviera di Rimini - Risultati Prove Libere 2

Clicca qui per entrare nella sezione Risultati e vedere tutte le statistiche

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

1 commento
  1. Avatar

    Ronnie

    11 settembre 2015 at 15:12

    Mi sembra che si stiano nascondendo un po’ tutti i primi 4 sui tempi migliori, sia sul giro secco che sul passo, non mi sembra stiano dando il massimo mascherano molto le prestazioni da un giro all’altro, specialmente quando cambiano moto e pneumatici. E’ probabile stiano anche lavorando su setting diversi.

    Hanno un approccio ancora piuttosto indeciso, malgrado i test fatti, stanno comunque testando tutte le possibilità, forse hanno studiato settings base nei test e oggi hanno voluto avere dei confronti per capire quale strada prendere.

    Mi è sembrato un venerdì più intenso del solito, e mi sono sembrati più aperti verso la scelta per la gara specialmente in Yamaha.

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati