MotoGP: Bridgestone, a Silverstone la prima gara bagnata dal GP di Francia 2013

Il fornitore unico di pneumatici ha affrontato diverse situazione meteorologiche in Gran Bretagna

MotoGP: Bridgestone, a Silverstone la prima gara bagnata dal GP di Francia 2013MotoGP: Bridgestone, a Silverstone la prima gara bagnata dal GP di Francia 2013

Bridgestone MotoGP 2015 SilverstoneValentino Rossi ha vinto il Gran Premio di Gran Bretagna 2015 e lo ha fatto sotto una pioggia battente. Il campione della Yamaha ha preceduto sul traguardo le Ducati di Danilo Petrucci (al suo primo podio in carriera) ed Andrea Dovizioso. Un weekend che ha visto il meteo protagonista solo alla domenica e che ha di fatto rimescolato le carte in tavola. Ecco a tal proposito le parole di Shinji Aoki, Manager Bridgestone Motorcycle Tyre Development Department.

La gara di domenica è stata la prima sul bagnato dal GP di Francia 2013, qual’è stato il feedback dei piloti riguardo gli pneumatici rain?

“Nel complesso i piloti sono soddisfatti del rendimento dei nostri pneumatici da bagnato. Il fatto che sia piovuto anche durante il Warm Up è stato un grande vantaggio. Questo ha permesso infatti alle squadre di lavorare sul setup da bagnato e di conseguenza i piloti hanno potuto gestire al meglio le gomme sulla distanza di gara. Altro feedback positivo è quello del rendimento costante degli pneumatici rain, una cosa importante non solo per le prestazioni, ma anche per la sicurezza dei piloti.”

Tutti i piloti hanno scelto pneumatici da bagnato a mescola morbida sia all’anteriore che al posteriore. E’ una scelta che vi ha sorpreso?

“E’ vero che se la verso la fine della gara la pista fosse stata asciutta, le gomme con mescola dura sarebbero potuto essere avvantaggiate, ma date le temperature della pista fredde e la pioggia costante, le gomme da bagnato con mescola morbida erano la scelta più logica. La nostra esperienza dimostra che quando piove a Silverstone è anche molto fresco e il livello di grip non è buono in condizioni di bagnato come alcuni altri circuiti, ed è per questo che abbiamo scelto come mescola principale la soft. Sulla griglia di partenza alcuni piloti hanno chiesto se fosse stato il caso di utilizzare la gomma a mescola dura, ma alla fine tutti hanno seguito il nostro consiglio, montando la soft, una scelta rivelatasi azzeccata.”

Solo alla domenica è arrivata la pioggia, negli altri giorni c’è stato il sole. Come giudicate le performance delle gomme slick?

“La gara di domenica è stata emozionante da guardare, ma mi sarebbe piaciuto vedere il comportamento delle slick in gara. Il ritmo tenuto durante le prove libere e le qualifiche è stato molto veloce, con molti piloti in grado di girare costantemente sotto al record della gara e con Marc (Marquez, ndr) che ha stabilito il nuovo primato del circuito in qualifica. Quello che abbiamo potuto vedere durante le sessioni asciutte era che tutte e tre le nostre opzioni slick posteriori sarebbero state valide per la gara, questo a seconda della temperatura della pista. Per quanto riguarda l’anteriore le tante buche e i dossi presenti hanno fatto si che la mescola soft anteriore fosse la scelta più giusta.”

Pneumatici disponibili:
Bridgestone slick compounds available: Front: Extra-soft, Soft & Medium; Rear: Soft, Medium & Hard (Asymmetric)
Bridgestone wet tyre compounds available: Soft (Main), Hard (Alternative)

Foto: Alex Farinelli

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

1 commento
  1. Avatar

    nandop6

    3 settembre 2015 at 07:25

    A proposito di Lorenzo ho trovato un video divertente sul problema avuto sul bagnato.
    https://www.facebook.com/BIKERSTOREBARI/videos/10153263179013003/

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati