MotoGP Sachsenring: Marquez torna al successo dominando, Rossi allunga in campionato su Lorenzo

Il campione in carica della Honda centra il ventunesimo successo in MotoGP, Rossi terzo allunga su Lorenzo

MotoGP Sachsenring: Marquez torna al successo dominando, Rossi allunga in campionato su LorenzoMotoGP Sachsenring: Marquez torna al successo dominando, Rossi allunga in campionato su Lorenzo

MotoGP 2015 GP Germania Gara – Marc Marquez ha dominato il Gran Premio di Germania classe MotoGP. Il pilota della Honda una volta preso il comando della gara non lo ha più lasciato sin sotto alla bandiera a scacchi. Per il campione in carica si tratta della seconda vittoria stagionale dopo quella di Austin, la ventunesima in MotoGP. Dopo la polemiche di Assen arriva quindi una vittoria scaccia crisi e che gli farà passare delle belle vacanze.

Sul podio sono saliti Dani Pedrosa, e Valentino Rossi, con quest’ultimo che si è dovuto arrendere allo spagnolo. In ottica campionato c’è comunque una bella notizia per il nove volte campione del mondo, che va in vacanza allungando ancora di più il suo vantaggio su Lorenzo, oggi quarto. La Ducati si “salva” con Andrea Iannone quinto, mentre Andrea Dovizioso non ha terminato la gara a causa di una caduta.

Ora nella classifica iridata Valentino Rossi si porta a 179 punti contro i 166 di Jorge Lorenzo. Andrea Iannone è terzo con 118 punti, con Marc Marquez a sole quattro lunghezze dal pilota della Ducati.

Cronaca di gara

Dopo aver assisito alle gare delle classi Moto3 e Moto2 che hanno visto trionfare rispettivamente Danny Kent e Xavier Simeon, è giunto ora il momento clou della giornata, i piloti della classe MotoGP stanno per partire per il “GoPro MOTORRAD GRAND PRIX DEUTSCHLAND”, nona tappa e giro di boa del motomondiale 2015, che vede Valentino Rossi in testa alla classifica iridata con dieci punti di vantaggio sul team-mate Jorge Lorenzo.

Ieri nel “Time Attack” di 15 minuti ad aggiudicarsi la pole era stato il campione in carica Marc Marquez (Honda), autore della quarta partenza al “palo” stagionale, la ventiseiesima in carriera nella Top Class. In prima fila con lui i connazionali Dani Pedrosa (team-mate di Marquez) e Jorge Lorenzo, in sella alla Yamaha del Team Movistar.

Aprirà la seconda fila Andrea Iannone, su Ducati. Il pilota di Vasto nelle qualifiche aveva preceduto il colombiano Yonny Hernadez, su Ducati GP14.2 del Team Pramac e Valentino Rossi. Terza fila per i fratelli Aleix e Pol Espargarò e per Bradley Smith.

Andrea Dovizioso dopo qualifiche difficili scatterà dalla quarta fila, avendo ottenuto l’undicesimo tempo. Quinta fila per Danilo Petrucci, con la seconda Ducati del Team Pramac, mentre il sammarinese Alex de Angelis ha ottenuto il massimo dalla sua ART dello Iodaracing, portandola in sesta fila. Tutto pronto, 30 i giri da percorrere per 110.13 km. Si spengono i semafori, al via il più veloce è Pedrosa, ma alla prima curva Lorenzo passa al comando e anche Marquez passa Pedrosa. Seguono Andrea Iannone con la Ducati e Valentino Rossi con la Yamaha.

Attacco di Rossi che passa Iannone, mentre Andrea Dovizioso con la seconda GP15 è undicesimo. Il primo giro si chiude con Lorenzo davanti a Marquez, Pedrosa, Rossi, Iannone, Hernandez, Smith e Pol Espargarò.

Nei primi giri Lorenzo mantiene la prima posizione, mentre Rossi prende una brutta imbarcata nella curva a destra prima della waterfall. Valentino si riprende, fa il giro veloce, mentre Hernandez tenta un attacco su Iannone. Al quarto giro Rossi passa Pedrosa e la stessa manovra fa Marquez su Lorenzo.

Il campione maiorchino della Yamaha tenta di riprendere Marquez, che però sembra poter allungare. Il passo mostrato nel warm up dallo spagnolo sembra consentirgli la fuga. A questo punto è Rossi a mettere nel mirino Lorenzo e dopo un tentativo andato a vuoto, riesce nella manovra. Ora Rossi è secondo e in ottica campionato è un risultato molto positivo per il pesarese. Anche Pedrosa passa Lorenzo, se la gara finisse ora i punti di vantaggio di Rossi su Lorenzo prima della pausa estiva sarebbero 17.

Caduta per Dovizioso! Weekend da dimenticare per il forlivese della Ducati, a cui dalla gara del Mugello non ve va bene una. Al Mugello a fermarlo ers stato un problema tecnico, a Barcellona una sua caduta, ad Assen ancora un problema tecnico lo aveva costretto a posizioni di rincalzo e qui ancora una caduta! Una battuta d’arresto che peserà sul morale del pilota della Ducati.

Siamo giunti a metà gara, Marquez comanda con ampio margine su Rossi, che è tallonato da Pedrosa, mentre Lorenzo è ad oltre un secondo dal connazionale della Honda. A tenere ancora una volta a galla la Ducati è Andrea Iannone, quinto e davanti a Smith, Crutchlow, Hernandez, Pol Espargarò e al ternano Danilo Petrucci.

Attacco di Pedrosa che passa Rossi portandosi in seconda posizione. Il duello tra lo spagnolo e il pesarese sarà molto importante in ottica campionato, in ballo ci sono infatti quattro punti, i venti del secondo posto contro i sedici del terzo.

Ultimi cinque giri di gara, Marquez è sempre più vicino alla sua seconda vittoria dell’anno, che sarebbe la ventunesima in MotoGP. Rossi è sempre il lotta per cercare di strappare la seconda posizione a Pedrosa, mentre dietro è grande battaglia tra Pol Espargarò (ottavo), Petrucci, Vinales, Hernandez e Aleix Espargarò.

Inizia l’ultimo giro, Marc Marquez vince al Sachsenring per il sesto anno consecutivo, sul podio Pedrosa e Rossi, con Lorenzo quarto e Iannone quinto.

Foto: Alex Farinelli

MotoGp Gara Sachsenring - Gp Germania - I tempi


Pos Num Pilota Moto Team Tempo Gap

Risultati non ancora disponibili.


Sachsenring - Gp Germania - Risultati Gara

Clicca qui per entrare nella sezione Risultati e vedere tutte le statistiche

Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

49 commenti
  1. Avatar

    Lyon66

    12 Luglio 2015 at 14:58

    Bravi, complimenti ai fantastici 4

    Un complimento in più a Vale per l’ennesimo podio e per l’allungo in ottica campionato su Jorge.

    Senza dimenticare che, se non fosse per il ragazzino 36enne di Tavullia, risultati degli italiani in MGP poca roba.

    Ok Iannone e Dovi ma ai vertici c’e’ sempre e solo il mitico Vale.

    Con buona pace di coloro a cui non piace ;-))

  2. Avatar

    Ronnie

    12 Luglio 2015 at 15:18

    Come da copione, Marquez primo Pedrosa secondo, e comunque un ottimo Rossi terzo, Lorenzo più sottotono, così farà più fatica a portare casa il campionato, anche se la prossima gara è favorevole e Rossi è stato più in difficoltà in passato.

    Più che Marquez l’ago della bilancia lo farà Pedrosa tra Lorenzo e Rossi. Marquez si sa che è li davanti e vincerà altre gare prima della fine dell’anno, ma quando lo farà sarà Pedrosa a determinare chi farà o meno più punti sull’avversario.

    Oggi Rossi ha guadagnato ma poco, se Lorenzo arriva secondo Pedrosa terzo e Rossi quarto ad Indianapolis poi si riapre subito tutto.

    Dipende anche dalla fortuna per ora ad entrambi non è andata così male, hanno sempre finito le gare, niente problemi tecnici alla moto, solo al casco per Jorge e una Bronchite, Rossi deve continuare così e non sbagliare nulla. Oggi si è preso un gran rischio ad inizio gara.

    Spero che sia Lorenzo che Rossi siano fortunati fino a fine stagione e che tutto sia determinato semplicemente dalla loro bravura e costanza.

    Marquez potrebbe rientrare in lotta, solo se gli altri avessero problemi, oppure se venisse spudoratamente favorito con la scelta degli pneumatici, tipo le prime 10-12 gare della passata stagione, in cui su almeno 11 gli vennero dati degli pneumatici per sfruttare al meglio le sue caratteristiche.

    • Avatar

      Durim

      12 Luglio 2015 at 15:23

      La smetti? la smetti?? non ti si può più leggere…ogni volta che dici sta cosa degli pneumatici..devi sempre dirlo ad ogni articolo. Ti hanno già detto in tanti che sbagli. I risultati non dipendono mai solo dalle gomme..Non è la gomma che fa la vittoria. C’è il pilota, il team, il setup, la moto e la gomma. Honda adesso è forte grazie al vecchio telaio, non a gomme migliori per essa.

      E ti prego, non osare a rispondermi..non voglio nemmeno leggerlo il tuo commento

    • Avatar

      Ronnie

      12 Luglio 2015 at 15:32

      Senti Durim se non ti piace ciò che scrivo fatti tuoi… non leggermi e non rompermi le scatole, io dico come la penso tu credi a ciò che ti pare…

      Io amo gli sport motoristici, ma quando osservo per anni dinamiche poi sento anche puzza di bruciato, non metto in discussione le capacità dei piloti sono tutti dei campioni ma per me il gioco non è tutto pulito anzi.

      E’ un Businnes come la F1 anche la MotoGP soffre questa dinamica ed è diventata sempre più sporca specie dal monogomma.

      Se tu vuoi continuare con le fette di salame sugli occhi, fai pure a me non piacciono…

      Strano che il telaio sia apparso all’improvviso proprio ad Assen e li siano cambiate di colpo le cose. Strano anche che Pedrosa usa la moto 2015 e va fortissimo uguale, quindi non è il telaio e non è nemmeno il motore, dato che hanno cambiato scarichi ed elettronica ma il motore è sempre quello, e sono cosette da nulla che potevano fare ad inizio anno se fossero state fondamentali.

      Yamaha col cavolo che è migliorata 5-10-15-20 secondi a GP da una o 2 stagioni a questa parte di colpo e che Honda sia diventata un catorcio nella prima parte di stagione, così come i piloti non sono dei brocchi che di colpo dimenticano come si va forte.

      Le Gomme stanno cambiando gli equilibri, e solo perché quest’anno c’è uno sviluppo pazzesco per l’ultimo anno che vediamo stravolgimenti se no si assisteva a ciò che è successo negli ultimi 2 anni.

      La F1 è la stessa cosa, basta vedere cosa fa Mercedes ora… Li chiaramente non sono solo le gomme ma anche dei regolamenti che quando vincevano Redbull e più anni prima Ferrari venivano cambiati per togliere “irregolarità” mentre ora che vince e domina Mercedes i regolamenti sono stabilissimi ;) insomma una bella presa in giro no?

      • Avatar

        LucaR

        12 Luglio 2015 at 16:54

        Guarda che in F1 i regolamenti li hanno stilati i tre costruttori (Renault Mercedes e Ferrari) insieme….se i tedeschi sono avanti è solo perché lavorano meglio.
        Similmente in MotoGP, gli pneumatici vengono sviluppati senza agevolare nessuno, logico poi che il team, la moto o il pilota che meglio si adatta, trae vantaggio. Ma appunto perché ci sono interessi in ballo, di complotti o favoritismi tanto palesi, non si può parlare.

        …giusto per farti vedere torno al tuo esempio: i regolamenti in F1 sono cambiati ANCHE PER AIUTARE LA FERRARI, ed in generale FURONO CONTRO a chi dominava in quegli anni:

        1994 abolizione sospensioni attive: contro Williams
        1995 passaggio da 3500 a 3000 cc: contro Renault, quindi Williams e Benetton
        1998 carreggiate strette e gomme scanalate: contro Williams
        2000 abolizione berillio: contro Mercedes, quindi McLaren
        2002 cambio punteggi: contro Ferrari
        2005 abolizione cambio gomme: contro Ferrari
        2006 reintroduzione cambi gomme: contro Renault e McLaren (pro Ferrari)
        2009 ritorno alle slick e limitazioni aerodinamiche: contro Ferrari e McLaren
        2013-14 divieto scarichi soffiati e ritorno ai turbo: contro RedBull

        Come vedi i favoritismi sono solo nella tua testa, ciao!

      • Avatar

        Ronnie

        12 Luglio 2015 at 20:23

        La F1 è piena di mafie, e tra inglesi e italiani non se le sono mai mandate a dire, comunque il berilio non è stato abolito per dar contro a Mercedes, lo usavano in tanti, ma il berilio è come l’amianto o il cobalto, ti ammazza, capito?!

        Non l’hanno tolto per svantaggiare qualcuno ma perché è pericolosissimo per chi ci lavora…

        Chiaro che quando era la Ferrari a vincere con Schumacher era favorita, come quando vinse con la Beneton o quando la Renault vinse con Villneuve anche la Redbull, ma sappi che Renault preferiva stare alla larga da questi motori ibridi perché non sono proprio dei geni dell’ibrido così come Ferrari, è chiaro che questa tecnologia avrebbe avvantaggiato Mercedes, come il periodo dei V8 bloccati ha fatto recuperare terreno a Renault e i regolamenti tutti improntati sulla aerodinamica li hanno portati a dominare, mentre erano Ferrari e Mercedes ad arrancare.

        Ferrari pensava di potersi riprendere un po’ di più sui confronti di Renault sapendo che il motore sarebbe dovuto tornare più protagonista, ma in realtà questi regolamenti sono fatti per dare a Mercedes quel vantaggio che in tutti gli altri modi non era riuscita a conquistarsi…

        Sono periodi decisi a tavolino.
        La F1 è così da più di 10 anni, e solo sporadicamente ci sono degli scombussolamenti.

        La MotoGP è diventata così negli ultimi anni, non sono complotti sono mondiali decisi praticamente a tavolino.
        Vedremo se questo è stato scritto del tutto come il 2009/2010 per Yamaha, o il 2011, 2014 per Honda.

        Questo per ora potrebbe essere un anno come il 2014 per Honda, oppure se queste mescole che sono tornate sulle specifiche Honda/Marquez da Assen continueranno nel tempo o sono solo state una cosa per questi 2 GP.

        Nel 2012 fu la stessa cosa ma a parti invertite. Stoner continuò a dominare come nel 2011 fino a quando non lo obbligarono ad usare gli altri pneumatici fatti per Yamaha/Lorenzo. Lo stesso per Jorge, nel 2013 gli hanno cambiato i parametri in corsa di mondiale, infortunandosi si è giocato le ultime possibilità che aveva. L’anno scorso erano palesemente orientate a Marquez/Honda le mescole, solo un cieco o un ingenuo al giorno d’oggi, non si accorge che non si possono vincere le prime 12 gare dell’anno in una stagione normale, senza stravolgimenti regolamentari…

        Come non è possibile che una moto che ha dai 6 ai 10 secondi la stagione prima sull’avversaria, di colpo o va uguale poco meglio, oppure diventa più lenta di se stessa di 5-15 secondi a GP, mentre gli avversari di chiudono il gap anche di 10 15 secondi e ne aggiungono altri 5 o 6 miracolosamente, ancora una volta senza stravolgimenti…

        Io non sono uno sfegatato tifoso di Stoner, se devo tifare per qualcuno tifo per Rossi, ma cristo ascoltatele le sue parole, se uno tanto forte tanto veloce, che come Rossi e Lorenzo e Pedrosa ha lottato per mondiali e ha vinto tante gare fatti tanti giri veloci e pole, vi dice che è non gli piace l’ambiente, che non gli piace correre con le condizioni che ti mettono, anche se ti pagano milioni, perché uno come lui a cui piacciono le moto e le competizioni si è ritirato?

        Di certo non vuota il sacco su tutto, perché sa bene che vuol dire mettere in discussione anche il suo mondiale del 2007 con le Bridgestone e quello del 2011, ma cristo se aveva ancora dei dubbi nel 2012 gli si sono schiarite le idee, quando si è infortunato nel tentativo di vincere un mondiale che non poteva più vincere perché gli hanno cambiato i parametri in gioco, come a Lorenzo nel 2013…

        C’è chi ci sta a questo gioco sporco come Rossi che ormai la presa con filosofia, Lorenzo un po’ meno dato che alza la voce ogni qual volta le gomme cambiano, e Marquez o non c’è ancora arrivato, oppure pensa di poter vincere anche quando gli mancano i parametri sotto le ruote, e difatti si stende gli è andata bene che non si è ancora fatto male seriamente per ora.
        Pedrosa ormai penso si sia arreso all’evidenza che le sue carte se le è giocate nel 2006, e non ha nemmeno potuto giocare nel 2011.

        Se non hai capito ad Austin e qui al Sachenring per la Honda e sulle altre piste per Yamaha, quale sia la differenza tra quest’anno e l’anno scorso, e dove siano le differenze che non è nelle moto ma negli pneumatici continua a credere che sia tutto pulito.

        E’ chiaro che ci sono un sacco di parametri e settaggi che possono influenzare le prestazioni.
        Ma secondo voi un team che vince 11 gare su 12 in cui gli va tutto bene, in questo mondo può essere fortuna? Di colpo quello stesso team diventa un team che porta a casa 2 gare su 9 soltanto, e che non riesce a far andare la moto che l’anno prima dominava se non nei circuiti in cui c’è un vantaggio tecnico della moto e non delle gomme… e comunque ad Austin e al Sachenring hanno avuto le gomme che piacciono a Marquez dalle altre parti no, o meglio gli altri hanno avuto gomme che gli piacevano di più…

        Se per voi è tutto pulito… non è solo il tracciato, il pilota, e la moto… se un circuito si vince o si perde…

        Facendo le gomme per una o per l’altra moto potrebbero persino arrivare a far vincere la Ducati… cosa che appunto accadde nel 2007 quando le Bridgestone erano principalmente sviluppate per quella moto, mentre la Michelin era in crisi già dal 2006 e già nel 2005 erano cominciate le prime avvisaglie che stava perdendo il treno.

      • Avatar

        LucaR

        13 Luglio 2015 at 00:50

        Sei libero di pensarla come credi: personalmente credo che le tue ipotesi siano assurde e frutto solo di manie di “complottismo”…..cosa che in Italia è molto comune.
        Il berillio, tanto per fare un esempio è sì dannoso, ma solo in fase di lavorazione! La sua abolizione fu caldeggiata da chi (Ferrari) non riusciva ad usare tale tecnologia: ed è curioso come NON mi spieghi le altre abolizioni tecnologie che favorirono la Ferrari!!!

        Se vuoi te ne do altre:

        1982/3 abolizione delle minigonne: pro Ferrari
        1986 abolizione dei rifornimenti: contro McLaren
        1994 reintroduzione dei rifornimenti: contro Williams Renault

        Ti chiedo solo di non porti come illuminato rispetto a chi non la pensa come te: potrai pensare che sia un sempliciotto, e che tu sia molto più abile è capace di vedere cose che gente come me non capisce…analogamente credo che le tue teorie (MotoGP compresa) siano farneticazioni di una persona che si crede più furbo degli altri…a torto.

        I mondiali a tavolino sono un pensiero all’italiana…come il calcio scommesse. F1 e MotoGP non sono il calcio…a mio parere, e i regolamenti penalizzano sempre chi sta dominando…tutto qui.

      • Avatar

        Ronnie

        13 Luglio 2015 at 11:49

        Luca se vuoi le prove sulla F1, guardati la classifica dei mondiali costruttori dagli anni ’60 ad oggi e poi dimmi se non c’è qualcosa che ti puzza di cose decise a tavolino con diversi periodi di dominio di uno sugli altri…

        E’ ovvio che ora arriva il dominio Mercedes dato che è quella che ha vinto meno… ma sono tutte supposizioni… non c’è nessun complotto secondo me, è semplicemente deciso così. Poche volte si rubano i mondiali da un anno all’altro si passa spesso dal dominio di uno al dominio di un altro così dall’oggi al domani…

      • Avatar

        LucaR

        13 Luglio 2015 at 12:11

        Ronnie:

        1. Ferrari credeva di essere vincente con i motori ibridi. Già accettato la sfida, ma ha perso.

        2. Le statiche degli anni ’60? Le so a menadito: cosa ci sarebbe di sospetto nelle statistiche moderne, se paragonate a quelle di quegli anni ??

        C’erano meno soldi e non c’erano i costruttori: solo Ferrari e Cosworth….o prima BRM Climax e Repco. Insomma poca roba, e gli inglesi litigavano con gli italiani come ora….

      • Avatar

        Ronnie

        13 Luglio 2015 at 13:22

        i risultati dagli anni ’60 non degli anni ’60.

        Dal ’60 ad oggi come si sono susseguiti i costruttori di motori nel mondiale, vincendo il mondiale… in modo oserei dire ciclico…

        La F1 è probabilmente lo sport motoristico più taroccato al mondo, più corrotto e più sporco, e lo è sempre di più da decenni, diventando sempre più uno show, e un susseguirsi di mondiali a tavolino.

        Ognuno è libero di credere ciò che vuole, ma chi li segue per tanti anni, o in molti che li seguono da tanti anni se ne accorgono della sporcizia che gira attorno e dentro a quel mondo, come anche chi ci lavora e lo abbandona…

        La MotoGP sta scimmiottando quelle dinamiche sempre di più.

        Dai già solo quello che hanno fatto con gli pneumatici negli anni, da Bridgesotone a Pirelli, con Pirelli poi è stato estremo, bisogna proprio chiudere gli occhi e tapparsi le orecchie per non accorgersene, è scandaloso…

      • Avatar

        Ronnie

        13 Luglio 2015 at 21:24

        Penso che la posteriore o l’anteriore o entrambe di Assen, fossero diverse sullo spigolo rispetto alle 4 gare vinte da Lorenzo. Mi pare che Jorge si è subito lamentato del fatto che la mescola sullo spigolo non fosse la stessa.

        Di sicuro il telaio, gli scarichi, la nuova elettronica di Honda, qualcosa hanno portato, ma non trasformano una moto che perde 8 o 9 secondi in un GP in una vincente, nell’arco di 2GP.

        Se no Yamaha l’anno scorso non ci avrebbe messo 13 gare a vincere la prima no?

        Secondo me se Rossi ha fatto una pole sull’asciutto e in un circuito è andato forte da subito, qualcosa è cambiato dopo 4 vittorie di Lorenzo, così come per Lorenzo vincere 4 gare di fila dopo un avvio non certo perfetto è strano.
        Anche per Marquez che aveva una moto instabile è riuscito in quell’ultimo giro a fare un giro 4 decimi più rapido proprio quando Rossi non era fermo ma stava tirando, mentre Jorge quei tempi se li sognava. Mentre a Jerez Le Mans e anche al Mugello erano gli altri a scordarsi il suo passo gara di Jorge. Allo stesso modo ad Austin era Marquez a fare il brutto e il cattivo tempo, e in Argentina rossi, con quella ExtraDura che solo lui ha sfruttato.
        La Hard era fatta per le Honda Ufficiali in quel GP e per Marquez la Extra Dura per le Yamaha Ufficiali e per Rossi.

        Secondo me possono azzoppare i piloti o le moto e favorire uno stile di guida su un altro, anche se l’obiettivo di Bridgestone secondo me resta, andare il più forte possibile con la moto e il pilota più veloce su quel dato circuito, dando delle gomme che non si sfaldano e che non fanno fare brutte figure a nessun costruttore di moto e di conseguenza mostrano che le Bridgestone vanno bene su tutte le moto, così da avere una buona immagine di resistenza all’usura e di prestazioni.

        Quindi è possibile che nei circuiti in cui sono successi disastri in passato, di anno in anno portino magari mescole più sicure per tutti e puntino meno alla prestazione sul giro secco e in gara del singolo pilota.

        Per me resta il fatto che i piloti dicono cosa preferiscono, e Bridgestone e i Team sanno cosa preferiscono i piloti, cosa preferisce uno e cosa preferisce un altro, questo è sicuro, su questo non ci piove!

        Poi se sfruttino o meno questi aspetti per manipolare dei risultati.
        Io penso possa succedere, anche se è impossibile prevedere con certezza l’esito di una gara.
        Però diciamo che pensando in un’ottica di condizioni meteo stabili si può favorire una moto o un pilota con una determinata gomma.
        Anche perché se uno ha subito il feeling dai primi giri, poi mette a punto la moto e ha tanti problemi in meno da risolvere.

        Io sono d’accordo che ci sono moltissimi parametri e basterebbe la pioggia per far andare in tilt ogni programma. Però io credo che per quanto queste moto siano flessibili piene di regolaggi, ci sono e restano dei limiti tecnici di ognuna di loro, che possono essere aggiustati, come anche gli stili dei piloti nel limite del possibile si possono variare, ma che da qualche parte non puoi fare niente se ti castrano stile di guida o funzionamento della moto.

        Yamaha e Honda hanno peculiarità diverse, per quanto si migliorino ovunque sono diverse nella potenza del motore, e nella ripartizione dei pesi. Si guidano spesso in modo diverso, e dispongono di piloti diversi, quindi secondo me possono fare qualcosa in favore di una o dell’altra moto e di uno o dell’altro pilota.

    • Avatar

      Stonami77

      13 Luglio 2015 at 09:02

      Ronnie, al mondo intero è palese che la Honda ha agito sul telaio ed elettronica per ritornare ad essere competitiva e Dani usa lo stesso telaio di Marquez che sarebbe poi quello del 2014 con il nuovo forcellone a altri particolari 2015. Punto.
      Ler gomme giocano da sempre un ruolo fondamentale e probabilmente sarà così anche quest’anno ma questo è un’altro discorso..la questione era che il comportamento della Honda 2015 a detta dei piloti fosse troppo scorbutico ed imprevedibile, non permetteva di spingere senza fare errori…agendo sul telaio ed elettronica tale problema è stato risolto.
      Ripeto che la questione delle gomme è sempre quella da anni (vedi Stoner e sue dichiarazioni) ma nel caso della ritrovata comeptitività di Honda non c’entrano nulla..

      • Avatar

        Ronnie

        13 Luglio 2015 at 13:02

        Eh Stonami, ho qualche dubbio, purtroppo è mancato un Pedrosa molto competitivo per avere più termini di paragone.

        Pedrosa usa un telaio diverso da Marquez, sono sempre diversi e non sono telai 2014, ma telai 2015 diversi, ma non è solo grazie al telaio che hanno cambiato competitività dall’oggi al domani.

        Sicuramente il telaio ha aiutato, così come l’elettronica e gli scarichi, ma prima perdevano molto da Yamaha, e in certi GP sono andati più piano dell’anno scorso, ma in altri comunque più veloce. Quindi il telaio gli ha messi in crisi fino ad un certo punto.
        Così da un anno all’altro mancano proprio le prestazioni rispetto a Yamaha sembra essere migliorata tantissimo. Tantissimo non è imputabile alla moto, come l’anno scorso non era imputabile ad Hona. Questa Yamaha è molto simile a quella della passata stagione. Io resto dell’opinione che tantissimo è imputabile alle gomme che sono state sviluppate siccome è l’ultimo anno di Bridgestone, quest’anno sembrerebbe fino ad ora per almeno 6 circuiti a 2 per Yamaha mentre in 1 erano più vicini.

        Principalmente hanno favorito Yamaha con lo stile di guida di Lorenzo e di Rossi a maggioranza.

        Hanno portato più scelte, ma dove hanno dato forti sviluppi, Rossi e Lorenzo hanno fatto la differenza, più a favore di uno o dell’altro.

        L’anno scorso erano più a favore di Marquez e del suo stile di guida e della Honda, visto anche quello che riusciva a fare Pedrosa.
        Quest’anno di Yamaha, fino ad ora.

        Vedremo nella seconda parte di stagione, ma sembrava che l’anno scorso non ci fossero più circuiti Yamaha e Honda, Marquez andava forte ovunque, almeno quanto Yamaha, anche in circuiti in cui avevano fatto sempre fatica.

        Quest’anno miracolosamente, Honda è tornata una moto normale, anzi è peggiorata, e anche nei circuiti in cui è sempre andata forte fa molta più fatica a portare a casa il risultato.

        Pedrosa ha fatto una gara come si vedevano anni fa vincendo sulle Yamaha, Marquez invece è stato stratosferico, cose che Pedrosa difficilmente fa con tanta superiorità anche qui al Sachenring segno che qualcosa è cambiato e non credo sia solo il telaio, l’elettronica e gli scarichi, dato che ad Assen faceva molta fatica Marquez a stare con Rossi, qui gli ha dato mezzo secondo al giro, insomma una bella differenza.

        Ma come la moto non è la stessa?

        Secondo le dichiarazioni di Nakamoto che bcs mi ha fatto leggere, dopo le prove di Valencia dichiarava già che Yamaha era superiore e loro avevano problemi di “motore”. A Valencia secondo Nakamoto erano già inferiori a Yamaha.

        Io dubito che fosse così, dato che per i test a Sepang e poi in Qatar fino al giorno della gara erano davanti. Poi in gara Yamaha se ne è uscita facendo tempi che non avevano mai fatto, mentre le Honda hanno faticato.

        Quest’anno come l’anno scorso come altri anni sono successe cose strane, e io credo poco alle versioni ufficiali.

        Prendiamo l’argentina, Solo Rossi ha sfruttato al meglio il pneumatico extra duro, nei 4 GP vinti da Lorenzo almeno in 3 solo lui ha sfruttato al meglio i pneumatici.

        Il caso di Austin 2014 e Austin 2015 è emblematico secondo me, mostra quanto siano cambiate le cose tra queste 2 stagioni. Li Marquez in teoria dovrebbe aver avuto la moto che ha avuto fino a prima di Assen no???

        L’anno scorso nel 2014 per le Yamaha la gara di Austin era stata un disastro, al traguardo Rossi pagava 45 secondi e Lorenzo 49 secondi. Lorenzo perse 23 secondi per un errore, quindi diciamo che sarebbe arrivato con circa 26 secondi, Rossi distrusse le gomme.

        Nel 2013 Marquez vinse con un tempo di 43’42.123 (senza rallentare nel finale di gara)
        Nel 2013 Lorenzo conclude in 43’45.5 secondi circa.
        Nel 2013 Rossi conclude in 43’58.7 secondi circa

        Nel 2014 Marquez vinse con un tempo di 43’33.430 (Rallentando di 4 secondi nel finale di gara)
        Nel 2014 Lorenzo conclude in 44’22.5 circa, che tolti 23 secondi dell’uscita sarebbero circa 44 minuti.
        Nel 2014 Rossi conclude in 44’19 secondi circa

        Nel 2015 Marquez ha vinto con un tempi di 43’47.150 (rallentando di 1.5 secondi nel finale di gara)
        Nel 2015 Rossi conclude in 43’50’3 circa
        Nel 2015 Lorenzo conclude in 43’53.8 circa

        Come mai Yamaha andava più forte nel 2013 che nel 2014, cosa è cambiato? La moto? Le gomme?

        Come mai le gomme di Austin favoriscono le Honda, poi d’un tratto l’anno scorso si sfaldano per Yamaha e quest’anno danno gomme meno performanti, più sicure sulla distanza ma chi ne giova di più è Yamaha che guadagna in modo strabiliante rispetto alla passata stagione?

        E’ vero che di anno in anno, le condizioni cambiano, il circuito con gli anni dovrebbe peggiorare, perché ci girano le auto.

        Ma dal primo al secondo anno Marquez si è migliorato tanto, quest’anno ha rallentato, anche la Yamaha di Lorenzo è andata più piano rispetto al 2013, ma cristo da una stagione all’altra possibile che cambino di 20, 30 o40 secondi le prestazioni, non vi puzza per niente?

        Come mai li la Honda va comunque più forte, non era il telaio instabile, troppa potenza, incontrollabile in frenata? Non era sempre la stessa moto degli altri GP. (per me non sono mai uguali uguali… ma comunque perché li si adatta bene alle gomme, malgrado gli hanno tarpato le ali negli ultimi anni? oltretutto a tutti? per evitare figure come la passata stagione, in cui Honda è stra favorita, ma Yamaha è stra perdente?)

      • Avatar

        Stonami77

        13 Luglio 2015 at 14:39

        Ronnie…non adare per le lunghe…quindi mi stai dicendo che secondo te da Assen il costruttore di gomme ha messo mano al prodotto per far ritornare competitiva la Honda?

      • Avatar

        Ronnie

        13 Luglio 2015 at 21:25

        Penso che la posteriore o l’anteriore o entrambe di Assen, fossero diverse sullo spigolo rispetto alle 4 gare vinte da Lorenzo. Mi pare che Jorge si è subito lamentato del fatto che la mescola sullo spigolo non fosse la stessa.

        Di sicuro il telaio, gli scarichi, la nuova elettronica di Honda, qualcosa hanno portato, ma non trasformano una moto che perde 8 o 9 secondi in un GP in una vincente, nell’arco di 2GP.

        Se no Yamaha l’anno scorso non ci avrebbe messo 13 gare a vincere la prima no?

        Secondo me se Rossi ha fatto una pole sull’asciutto e in un circuito è andato forte da subito, qualcosa è cambiato dopo 4 vittorie di Lorenzo, così come per Lorenzo vincere 4 gare di fila dopo un avvio non certo perfetto è strano.
        Anche per Marquez che aveva una moto instabile è riuscito in quell’ultimo giro a fare un giro 4 decimi più rapido proprio quando Rossi non era fermo ma stava tirando, mentre Jorge quei tempi se li sognava. Mentre a Jerez Le Mans e anche al Mugello erano gli altri a scordarsi il suo passo gara di Jorge. Allo stesso modo ad Austin era Marquez a fare il brutto e il cattivo tempo, e in Argentina rossi, con quella ExtraDura che solo lui ha sfruttato.
        La Hard era fatta per le Honda Ufficiali in quel GP e per Marquez la Extra Dura per le Yamaha Ufficiali e per Rossi.

        Secondo me possono azzoppare i piloti o le moto e favorire uno stile di guida su un altro, anche se l’obiettivo di Bridgestone secondo me resta, andare il più forte possibile con la moto e il pilota più veloce su quel dato circuito, dando delle gomme che non si sfaldano e che non fanno fare brutte figure a nessun costruttore di moto e di conseguenza mostrano che le Bridgestone vanno bene su tutte le moto, così da avere una buona immagine di resistenza all’usura e di prestazioni.

        Quindi è possibile che nei circuiti in cui sono successi disastri in passato, di anno in anno portino magari mescole più sicure per tutti e puntino meno alla prestazione sul giro secco e in gara del singolo pilota.

        Per me resta il fatto che i piloti dicono cosa preferiscono, e Bridgestone e i Team sanno cosa preferiscono i piloti, cosa preferisce uno e cosa preferisce un altro, questo è sicuro, su questo non ci piove!

        Poi se sfruttino o meno questi aspetti per manipolare dei risultati.
        Io penso possa succedere, anche se è impossibile prevedere con certezza l’esito di una gara.
        Però diciamo che pensando in un’ottica di condizioni meteo stabili si può favorire una moto o un pilota con una determinata gomma.
        Anche perché se uno ha subito il feeling dai primi giri, poi mette a punto la moto e ha tanti problemi in meno da risolvere.

        Io sono d’accordo che ci sono moltissimi parametri e basterebbe la pioggia per far andare in tilt ogni programma. Però io credo che per quanto queste moto siano flessibili piene di regolaggi, ci sono e restano dei limiti tecnici di ognuna di loro, che possono essere aggiustati, come anche gli stili dei piloti nel limite del possibile si possono variare, ma che da qualche parte non puoi fare niente se ti castrano stile di guida o funzionamento della moto.

        Yamaha e Honda hanno peculiarità diverse, per quanto si migliorino ovunque sono diverse nella potenza del motore, e nella ripartizione dei pesi. Si guidano spesso in modo diverso, e dispongono di piloti diversi, quindi secondo me possono fare qualcosa in favore di una o dell’altra moto e di uno o dell’altro pilota.

    • Avatar

      Ronnie

      13 Luglio 2015 at 10:51

      Ahah Luca non vivo in Italia e non tifo Ferrari dalla fine degli anni ’80 inizio ’90.

      Cerco di essere oggettivo in quello che dico, è chiaro che ci sono periodi in cui hanno favorito tutti a turno. E come ho detto inglesi e italiani non se le sono mandate a dire entrambi hanno giocato sporco e fatto mafie.

      Io non sono per il complotto, quando è fatto alla luce del giorno non è un complotto cavolo. Tutto il mondo è paese e dove girano i soldoni girano gli interessi commerciali. Non sono competizioni con 1000 costruttori diversi, sono mondi sempre più chiusi e più orientati in F1 a 3 costruttori, e in MotoGP erano andati verso i 2 costruttori, ora hanno riaperto un po’ le cose con i regolamenti ma sono sempre 2 costruttori a giocarsela, e fintato che non decideranno di stravolgere i regolamenti per dare una chance e bada una chance non la certezza a Suzuki e Ducati, non se ne farà nulla.

      I mondiali più puliti degli ultimi 10 anni sono stati probabilmente il 2005, il 2006, il 2007 e il 2008 più puliti dal punto di vista delle gomme.

      In quegli anni non c’era il monogomma, e Bridgestone si è conquistata il mercato a furia di investimenti, poi cosa c’è sotto è un altro discorso. Però quelli di sicuro non erano mondiali decisi a tavolino tra i costruttori di moto, ma le gomme giocavano un ruolo importante nel successo o nella disfatta. Bridgestone ha fatto delle gomme migliori e nel 2006 non hanno vinto per colpa dell’incidente tra Gibernau e Capirossi. Cambio di regolamento per gli 800cc e Brdigestone che fanno un ulteriore step, e Stoner che riesce a guidare forte la Ducati e vincono. 2008 cambio di regolamenti a sfavore di Ducati gomme che vengono date anche a Rossi prima e Pedrosa poi, e mondiale vinto.
      2009-2010 gomme fatte prevalentemente per Yamaha: Rossi e Lorenzo si giocano il mondiale. 2011 Gomme fatte prevalentemente per Honda, Stoner e Pedrosa si giocano il mondiale, ma Pedrosa viene sbattuto fuori e si infortuna.
      2012 Gomme fatte per metà stagione per Stoner e per metà stagione per Lorenzo.
      2013 meno di metà stagione per Lorenzo e poi sempre più per Marquez, 2014 per Honda/Maruqez e 2015 in cui quasi meta stagione hanno favorito Yamaha, vedremo come proseguirà.

      Per me non sono complotti questi, decisioni tecniche prese per dare spettacolo, creare incertezza, far vedere che uno va forte per metà stagione poi ci sono i recuperi. In MotoGP le cose cambiano più spesso che in altri sport come la F1.
      In F1 ormai la Mercedes domina da 2 anni, in MotoGP può cambiare tutto in mezza stagione, se tanto mi da tanto, qualcosa sotto c’è e non è come lavorano i team o il pilota che fa la differenza secondo me.

      Ognuno è libero di credere ciò che vuole, ma secondo me gli interessi commerciali prevalgono sullo spirito sportivo, è un mondo più grande dei piloti, e delle gare che si corrono la Domenica, ci sono dietro milioni e milioni di sponsorizzazione ma soprattutto interessi miliardari di vendite e col cavolo che la cosa è pulita quando ci sono gli interessi miliardari…

      • Avatar

        LucaR

        13 Luglio 2015 at 12:00

        Ronnie

        Sul discorso dei regolamenti in F1 vedo che non smentisci ciò che scrivo, berillio compreso, dunque le tue argomentazioni a supporto di quanto dici non le vedo. E se Mercedes domina da due anni, è per bravura, nient’altro…

        Per quanto riguarda la MotoGP, vale il medesimo discorso: bridgestone ha dato le gomme anche a Yamaha e Honda?
        Non credo sia stato un particolare favoritismo o pilotaggio del mondiale verso una casa o l’altra…è ovvio che bridgestone volesse avere dalla sua anche i colossi giapponesi…ma di cosa stiamo parlando?
        Tieni conto che si era appena passati alla colindrata 800, regolamento che penalizzò Honda e Yamaha….come ti ho detto: i cambi regolamentari favoriscono chi è in vantaggio tecnico. E questo vale per tutti.

        Capisco che tu ti creda obiettivo, ma a mio giudizio non lo sei. Comunque libero di pensarla come credi, ma permettimi due considerazioni:

        1. Argomenta meglio le tue teorie e spiega in che TERMINI un campionato è già indirizzato verso una casa o un’altra. Sostenere una tesi senza argomentazioni come hai fatto (F1 e MotoGP) si riduce nella ripetizione a pappagallo della tua tesi…il che si riduce ad un’accurata sterile.

        2. Se davvero la pensi in questo modo, non capisco perché continui a seguire uno sport di venduti…

        Se poi sostieni che i cambiamenti regolamentari vengono fatti per permettere ai costruttori che inseguono, di recuperare ed in generale di rimescolare le carte a vantaggio dello spettacolo….beh questa è la scoperta dell’acqua calda!

        Ciao!

      • Avatar

        Ronnie

        13 Luglio 2015 at 13:14

        Luca non capisco cosa devo argomentare…
        Sono articoli vecchi che parlano delle problematiche per la salute e di come se ne fregavano per vincere… e poi è tutto pulito no?

        3w.f1web.it/2013/10/24/elio-berillio-e-uranio-impoverito-viaggio-tra-gli-elementi-proibiti-della-formula-1/

        archiviostorico.corriere.it/1998/dicembre/20/Ennesima_guerra_Formula_Per_costruzione_co_0_98122012861.shtml

        possono essere o meno battaglie per togliere vantaggi alla concorrenza, chiaro, come tutti i cambiamenti regolamentari o le precisazioni per mettere al bando diavolerie aerodinamiche per redbull..

        E’ una guerra senza esclusione di colpi, proprio per questo è sporca la F1… ma per te è tutto regolare?
        Ti ripeto guardati la classifica costruttori dagli anni 60 ad oggi ti fa capire bene, come ragionano i costruttori di motori…

      • Avatar

        LucaR

        13 Luglio 2015 at 17:44

        Ronnie

        Argomentare significa dare credito alla propria tesi:

        1. utilizzare ad esempio il termine diavolerie implica di per sé una frode tecnico-sportiva che dovrebbe essere spiegata nel dettaglio (gli scarichi soffiati erano legali).

        2.per il berillio purtroppo non visualizzo il link, cosa vuoi dirmi? Che fu solo una questione salute? Ma in che modo il berillio (non in stato di lavorazione) potrebbe essere dannoso?

        3.parli di frodi sportive: verissimo, come McLaren su Ferrari nel 2007….ma allora com’è diavolo possibile che i campionati siano decisi a priori, se poi si fregano i progetti???

        4. seguo questi sport da anni e l’idea di un disegno globale mi è sempre sembrata irrealistico e soprattutto irrealizzabile….un po’ come la teoria che a far crollare le Twin Tiwers furono gli stessi americani.

        5. negli anni sessanta le dinamiche, a parer mio, erano simili a quelle odierne e non ci vedo nulla di pilotato.

        Concludo con un piccolo esempio storico: nel 1967 si tornò ai motori 3.500 cc dopo anni con i 1.500 cc, e la Ferrari era felicissima di ciò, mentre la Climax praticamente scomparve. Gli italiani crederono di tornare vincenti in pochissi anni, invece arrivò la Ford Cosworth e dovettero aspettare fino al 1975….vatti a fidare dei favoritismi regolamentari!!!

        Buona serata

      • Avatar

        LucaR

        13 Luglio 2015 at 18:09

        Errata corrige

        era l’anno 1966. E la situazione in cui si trovò la Ferrari fu simile a quella in cui si trova ora…

      • Avatar

        Ronnie

        14 Luglio 2015 at 13:44

        devi mettere www. dove c’è scritto 3w e https/ dove non c’è nulla forse per quello non funzionano.

        Ho dovuto levarli se no il commento passa in moderazione.

        In ogni caso li spiegano in grandi linee cosa è o meno stato vietato e perché e chiaramente c’è anche il discorso che a qualcuno faceva comodo farli sparire. Ma se qualcosa è dannoso per la salute hai ragione a prescindere, anche perché qualche anno prima era stato vietato il berilio dagli impianti frenanti e lo hanno reinserito nel motore…

        Meclaren aveva anche qualcos’altro mi pare di ricordare o serbatoi ausiliari, nascosti o qualcosa di simile ad un itercooler, ma sulla presa d’aria.

        Gli scarchi soffiati non erano irregolari a prescindere, ma gli hanno proibiti, come le ali flessibili. Tutte regole per azzoppare Redbull no?

        Prima vincevano le Ferrari e hanno azzoppato il motore, hanno cambiato ali, e gomme e cilindrate e bloccato sviluppi, poi vinceva Redbull e hanno tarpato le ali dell’aerodinamica, ora vince Mercedes e tutto è così tarpato che gli altri non possono recuperare.

        Se per te non è deciso a tavolino, questo mondiale in cui non possono per niente intervenire sulla power unit, con regole sempre più restrittive sulla sostituzione di parti…

        Per me dovrebbero sbloccare gli sviluppi, magari costringendo chi porta una nuova power unit a partire dal fondo dello schieramento. O di poterla usare solo se si esauriscono le power unit così da dare in 2 GP 2 penalizzazioni da fondo dello schieramento.

        Ma per come è fatto ora il regolamento gli altri si stuferanno rapidamente, perché non è possibile chiudere il gap su Mercedes.

        Il mondiale costruttori è deciso a tavolino, il mondiale piloti no, se hai compagni di squadra o marca all’altezza. Ma non puoi dirmi che non ti puzza per niente, se guardi i mondiali costruttori Dal ’60 ad oggi c’è una ciclicità ricorrente nei periodi di dominio, dei fabbricanti di motori.

        La F1 è sporca, hanno combinato cosucce anche con le zavorre, in passato, oltre alle cose già citate, oltre ai dispositivi proibiti e ai test irregolari. Dai è risaputo che la F1 è uno sport marcio, se hai la fortuna chiedi ad ingegneri che ci hanno lavorato, e che se ne sono andati… Non è sempre per il massimo della tecnologia, ma di furbate al limite o oltre i regolamenti, e nessuno è innocente sia chiaro.

      • Avatar

        LucaR

        15 Luglio 2015 at 22:58

        Ronnie

        Scusami, ma sei veramente disinformato: serbatoi ausiliari sulla McLaren non ve n’erano neanche a pagarli, il berillo non era dannoso nella competizioni, e molte altre cose che hai detto sono storicamente inesatte o del tutto errate….

        Scusami, non riesco a parlare con te, continui a ripetere di intrighi e sporcizia, senza motivare le tue accuse, o motivandole con argomentazioni inesatte…o addirittura false.

        ….buona serata

  3. Avatar

    Durim

    12 Luglio 2015 at 15:19

    Prima metà di campionata andata e nessuno avrebbe scommesso un euro su Rossi.
    Marc è sicuramente da tenere d’occhio per il campionato.
    Mi viene da ridere ora a pensare ad “alcuni” che dopo Austin paragonavano Rossi e Dovizioso..con il dovi che avrebbe dovuto bastonare Rossi haha Iannone lo sta ridimensionando alquanto.

    Non sarà facile per Rossi vincere il campionato, ma solo pensare che potesse lottare per il titolo sembrava un sogno 2-3 anni fa. Invece è li!!

    • Avatar

      LucaR

      12 Luglio 2015 at 16:58

      È uno dei tre migliori piloti al mondo….e lo era anche tre anni fa. All’epoca mancava la moto…almeno questo è stato dimostrato in modo palese: la Ducati, al terzo anno senza rossi e con investimenti Audi, è ancora lontana e i podi di inizio stagione sono (forse) frutto più delle agevolazioni regolamentari concesse, piuttosto che di una reale svolta tecnica…

  4. Avatar

    Ronnie

    12 Luglio 2015 at 15:26

    Le Ducati qui hanno deluso, 3 anni fa con questa moto, queste nuove gomme, sarebbero arrivati forse terzi, 3 anni fa…

    Ora la moto sarà nuova, ed è la prima volta che gira su tanti circuiti, però qui hanno preso davvero troppo, 20 secondi sono tanti su 30 giri e Marquez ha rallentato nel finale non è stata una gara tiratissima dal primo all’ultimo giro, anzi le Honda sono partite più piano.

    Sembra che quando sono in difficoltà, sia Honda che Yamaha preferiscano partire a razzo spendere tutto o molto nella prima metà gara, mentre quando sono a posto escono sulla distanza.

    Dai tempi delle prove mi è sembrato strano vedere come qui fosse la Honda quella bilanciata, che più perdeva in trazione con la posteriore che si usurava, più guadagnava all’anteriore. Ovvero perdeva nei settori in cui serve la trazione ma era più veloce o più bilanciata dove serviva la frenata e la percorrenza.

    Insomma all’inizio la moto è più pesante con più benzina, ma al posteriore il pneumatico è nuovo. Più la gara avanza più si può frenare tardi e entrare forte in curva, ma si perde in trazione.

    Dalle parole di Pedrosa sembra che le Yamaha avessero o mantenessero una migliore trazione in alcuni punti, ma la Honda qui come si era visto ad Assen nell’ultimo giro, sembrano aver recuperato terreno in frenata.

  5. Avatar

    Il Pescatore Più Veloce Al Mondo

    12 Luglio 2015 at 15:32

    Le Honda ma sopratutto Marquez erano imprendibili oggi.
    Rossi ha fatto il suo allungando in campionato su Lorenzo anche se di poco ma 3 punti sono sempre importanti.
    Ad Indianapolis secondo me sarà una bella bagarre tra i 3 con Pedrosa di contorno.

    Non ricordo chi diceva che nel giro di un paio di gare Dovizioso avrebbe superato in campionato Rossi, bhè ha portato fortuna visto che non riesce neanche più a vedere il traguardo ahahahaah

  6. Avatar

    bcs

    12 Luglio 2015 at 17:26

    Che Campionato!!! E che fenomeni ci sono in pista!!!

    Non ricordo da quanto tempo non vi era un Mondiale così bello.

    La gara è andata come si era visto nei precedenti turni.
    Marc davanti con un passo impossibile per gli altri e poi Pedrosa Rossi e Jorge.

    E’ stato bravissimo Iannone in questa prima parte di campionato. Ha rischiato molto meno, insomma è maturato rispetto agli anni scorsi.

    Dovi poveretto… Da qualche gara capitano tutte a lui… Prima i problemi tecnici adesso un piccolo errore. Peccato.

    Il debutto della Gp15 però resta positivo.

    Anche Smith mi ha colpito in questa prima parte di stagione. Certo non è un fenomeno, ma non ha poi fatto malaccio.

    Cal così così.

    Suzuki benino e nel team hanno preso un gran manico che nei prossimi anni si giocherà cose importanti (sperando che sia in Suzuki quanto maturerà a dovere).
    Resta molto da lavorare, ma si sapeva. E francamente mi aspettavo altri risultati (più negativi). Ed invece considerando le moto in pista, direi che possono essere moderatamente soddisfatti (ma non troppo, la strada è lunghissima).

    Mi deludono sempre i soliti. Ma spero per loro in altre mete nel 2016 ed in una ripresa nella seconda parte di stagione.

    I 4 la davanti sono impressionanti, mamma mia che fenomeni!!!

    Grazie Campioni!!!

    Piccola nota per Ronnie:

    Pedrosa non ha MAI usato il telaio 2015, ma in gara ha sempre usato il 2014 (confermato durante l’intervista del giornalista Sky nel post qualifiche). Il telaio 2015 lo scartò nei test a favore del vecchio telaio.

    E secondo me le mancanze di Honda in questa prima parte di stagione sono dovute ANCHE (anche eh!, non giriamo) all’assenza del buon Pedrosa.

    Il telaio che usa Marc non è propriamente il vecchio. Il nuovo motore ha attacchi diversi e si comporta in modo diverso.

    Insomma il telaio non è il vecchio, ma è un nuovo telaio che va nella direzione di comportamento del 2014.

    Non so se sono stato molto chiaro in questo giro di parole, ma spero di si.

    Poi piccola nota per Durim:

    Ronnie è libero di scrivere quello che pensa e quello che vuole. Se non vuoi leggerlo o ti da fastidio quello che scrive, basta non considerarlo.

    Ma lui DEVE esser libero di scrivere quello che vuole.

    E’ un suo punto di vista (su alcuni punti li condivido su altri no, come quando scrive di rivoluzione gomme quest anno, quando in realtà la vera rivoluzione è avvenuta lo scorso anno… Dichiarazioni di Jorge).

    Ognuno è libero di scrivere come la pensa e se l’utente non è di proprio gradimento non lo si considera.

    • Avatar

      Ronnie

      12 Luglio 2015 at 23:15

      Vedendo cosa fanno a volte ai telai da un GP all’altro è difficile dire cosa sia 2014 e 2015, comunque immagino che di anno in anno, se cambiano gli attacchi del motore, si può già dire che i telai sono diversi, specie se più degli attacchi varia la posizione del motore.

      Valentino disse, da noi si vede quando un telaio cambia “purtroppo”, mentre era più scettico a vedere delle differenze su quelle di Honda.

      Comunque tutti i costruttori Ducati compresa, fa apparire qua e la saldature, ed è poco chiaro se per effettivamente giuntare più parti diverse o per irrigidire rapidamente delle zone stressate o cambiare dei parametri di torsione della moto. Quindi ci sono telai che cambiano abbastanza nei comportamenti. Anche se non capisco come possano essere certi del funzionamento perfetto del telaio quando si mettono a fare saldature che sono interventi delicati specie su telai in lega leggera.

      • Avatar

        bcs

        14 Luglio 2015 at 20:18

        Sul telaio 2014 ho scritto poco sopra se leggi bene.

        Il telaio è nuovo (e su questo non discuto, anzi, l’ho scritto prima di te), ma è un ricalcare il comportamento di quello 2014.

        Questo perchè vi sono attacchi differenti e il 2014 non poteva essere montato.

        Ma quando scrivi che Pedrosa usa il 2015 vuoi far passare che quel telaio era quello che è stato cambiato a Marc.

        Ma adesso hai modificato :).

        Pedrosa ha dichiarato (lui stesso) che lui il telaio 2015 non l ha usato se non nei test (scartato) e che ha scelto la linea del “2014 modificato”.

        Vatti a leggere un articolo di qualche anno fa dove venivano scritti i Km fatti dai tester in Giappone in controno con gli ufficiali e poi capirai :).

  7. Avatar

    LucaR

    13 Luglio 2015 at 00:59

    Nota a bcs

    perfettamente d’accordo con te sulla libertà d’espressione, ma certe teorie andrebbero argomentate meglio (come la storia dei regolamenti di F1) altrimenti non si parla più di libertà d’espressione ma di attacchi senza costrutto.

    Ed in tal caso la reazione di Durim si pone sullo stesso livello di ciò che vuole contestare.

    Ciao!

    • Avatar

      ligera

      13 Luglio 2015 at 11:06

      Condivido!

      • Avatar

        Lyon66

        13 Luglio 2015 at 22:50

        @Ligera

        Condividi cosa?

        Sulla libertà d’opinione?

        Giusto

        Sulla gara di Valentino leader del Mondiale a +13 sul diretto inseguitore?

        Giusto

        Sul dare addosso a priori a chi tifa Vale perchè non puoi dire più niente su Vale visto che Marc ha vinto, Jorge ha fatto ridere e Vale è arrivato terzo d’astuzia?

        Sbagliato.

        I tuoi 4 amichetti che fine hanno fatto?

        Sono in rianimazione per lo smacco psicologico?

        Siate coerenti con voi stessi, pubblicate un bel post del tipo… W Tutti tranne Vale.

        Siete solo in cinque ma apprezzeremmo la vostra onestà.

        Così vi rendete solo ridicoli, antisportivi e invidiosi (per non parlare del ciccione a cui stanno sullo stomaco i vincenti)…

      • Avatar

        LucaR

        16 Luglio 2015 at 00:04

        Lyon66

        Scusa, mi permetto di correggerti: ligera ha condiviso un mio post in cui difendo Durim dalla critica (da parte di bcs) di negare la libertà d’espressione, avendo Durim chiesto a Ronnie di tacere e finirla con le sue teorie di complottiamo pro o a sfavore di Rossi, Yamaha ecc….

        Non conosco l’orientamento di ligera, ma in quest’occasione il suo intervento non era certo contro Rossi.

        Spero di essermi spiegato decorosamente…se poi ho capito male correggetemi.

        Ciao!

    • Avatar

      bcs

      14 Luglio 2015 at 20:25

      Notare chi cerca chi.

      Punto secondo ribadisco quanto ti ho scritto nell articolo della scrosa gara.

      Non ho il piacere di discutere con te e non voglio farlo. Ma mi fa piacere questo tuo cambio di comportamento, ma sinceramente il vero te lo hai fatto vedere ed a me è bastato per capire tante cose.

      Concordo quando scrivi di argomentare meglio, ma Ronnie è da anni che scrive le sue teorie (che possono essere condivise o no) e francamente lui è libero di scriverle.

      Su cui poi si può aprire il solito botta/risposta tra utenti.

      Io francamente trovo molto peggio chi insulta a gamba tesa senza aver ben chiaro “chi scrive cosa” e cosa ha scritto.
      Per poi proseguire per mesi su questa linea perchè risentito dalla magrissima figura portata a casa.

      Salvo poi lamentarsi se gli si risponde a tono usando la stessa moneta.

      Però ribadisco non voglio discutere con te, nonostante noto con piacere che hai cambiato i tuoi modi.

      Se manterrai questi toni inizierò a rivalutarti e considerarti (come utente sia chiaro) in maniera diversa.

      Ciao

      • Avatar

        LucaR

        15 Luglio 2015 at 23:28

        Bcs

        …ti ringrazio degli insulti e del disprezzo che nutri sentimenti che che velatamente mostri nei miei confronti. Oggi come oggi quantomeno inopportuno.

        Comunque ti faccio notare che sono anch’io libero di esprimere il mio pensiero, quindi non vedi cos’abbia proprio tu da recriminare…

        Di ciò che pensi poco m’importa, reputo solo non inopportuna l’argomentazione di Durim e la difendo…specie da chi si pone sopra le parti. Se Ronnie argomentasse le sue strampalate teorie, sarei felice di ricredermi, ma come potrai leggere anche nelle discussioni con me, cita eventi storicamente errati…

        Mi sto dilungando troppo, neppure a me piace discutere con te, ancora complimenti per i toni, e per gli attacchi che almeno questa volta potevi evitare.

        Torno a discutere con Ronnie, mi diverto di più, almeno lui non accusa chi contesta il suo pensiero. Ciao

      • Avatar

        bcs

        16 Luglio 2015 at 20:34

        Luca

        Dai è palese che vuoi fare polemica anche “in questo giro”.

        Dove ti ho insultato? Da nessuna parte.

        Non ti disprezzo, hai frainteso.

        E dove ho “limitato” la tua libertà di espressione?
        Da nessuna parte, ho semplicemente scritto che visto i tuoi comportamenti in passato non voglio discutere con te (ma ti ho fatto anche i complimenti per il tuo diverso comportamento).

        Scrivi: “Di ciò che pensi poco m’importa”, ma tutte le volte dimostri il contrario.

        Se a me non interessa una persona non la considero (come faccio con te. Poi ovvio se mi rispondi io ribatto).

        Vedo che tenti di far passare il mio come un attacco a Durim, ma anche qui sbagli. Non era un attacco.

        Ognuno è libero di scrivere quello che pensa.

        Non sai quante volte ho discusso con Ronnie sulle mancanze storiche delle sue teorie (lui può confermare) e su questo la penso esattamente come te (e Ronnie lo sa benissimo).

        Quello che ho scritto io è altro, ovvero che qualsiasi utente è libero di scrivere un suo parere (nei limiti del rispetto) e non deve essere limitato in questo.

        Non sul tema trattato del commento.

        Non accuso nessuno Luca, ho semplicemente scritto che per me è peggiore un determinato comportamento rispetto ad un altro.

        E’ palese che hai del risentimento nei miei confronti a causa delle figure che hai fatto a mai digerite.

        Ma ti assicuro che non ti disprezzo (come vuoi far passare) e non ti volevo attaccare o insultarti.

        Ovviamente sei liberissimo di crederci o no.

        Ma francamente ti chiedo gentilmente di finirla. Volta pagina.

      • Avatar

        LucaR

        17 Luglio 2015 at 01:30

        bcs

        Contravvengo solo questa volta per chiarirti che non volevo minimamente fare polemica con te, né credo di averla fatta.
        Ho solamente difeso Durim da un appunto (se non vuoi chiamarla accusa, ok) a mio modesto parere illegittimo, per quanto sia personalmente concorde con te sulla libertà d’espressione.

        Tutto qui…che tu ci creda o no. Il risentimento è un sentimento troppo profondo per una persona a me del tutto indifferente quale tu sei, per me: mi ha dato solamente fastidio il tono che hai usato verso Durim, oltre al commento in se’:come potrai ben vedere discuto con tutti e su tutto, a volte sbaglio, altre credo di dire cose piuttosto sensate…adesso, se ti fa piacere, tu continua pure a rinvangare vecchie discussioni, come hai fatto nella tua prima risposta, ti ripeto che non m’interessa cosa pensi…ho solo detto la mia come faccio sempre.

        Ora volto (davvero) pagina, visto che Lyon66 non mi risponde e mi piace parlare di motori e non delle tue manie di persecuzione…spero tu abbia capito quanto dico, poi se vorrai tirare in ballo vecchie argomentazioni per screditare ciò che scrivo, credendo così di “rispondermi a tono” accomodati pure.

        Alla prossima.

      • Avatar

        LucaR

        17 Luglio 2015 at 01:38

        Ps noterai come ho sorvolato sulle “figure” da te citate e di citare quelle non certo migliori da te commesse…il fatto che continui a tirare fuori vecchie discussioni, dimostra che il passato pesi più a te che a me…

        Ora attaccami pure, tanto non sai fare altro.

      • Avatar

        bcs

        17 Luglio 2015 at 23:27

        Luca

        Sei intervenuto semplicemente perchè volevi fare polemica come al solito sul niente.

        Non ho accusato Durim, ho semplicemente scritto che non possiamo negare a X persona di scrivere quello che pensa.

        Poi se quello che scrive è “valido” o “non valido” è un’altro punto.

        Mi sembra chiaro.

        Poi ti ribadisco, dove trovi insulti da parte mia nei tuoi confronti?

        Ribadisco che non ti sono indifferente, basta vedere chi cerca sempre chi.

        Se uno mi è indifferente (come tu per me) non lo calcolo proprio (salvo se risponde o mi cita).

        Ed è palese che non è il comportamento che tu tieni.

        Poi ecco che riparti all’attacco con quelli che tu ritieni insulti (ma che in realtà sono complimenti scritti da uno come te).

        Non voglio screditare quello che scrivi, e come potrai notare NON ho mai risposta ad un tuo intervento (salvo se è in risposta a me).

        Mai.

        Ergo non mi pare di averti screditato, a quello ci hai pensato tu con i tuoi comportamenti passati dal mio punto di vista.

        La risposta a tono è riferita quanto tu ribatti in una certa maniera e io ti rispondo di conseguenza. Tutto qui.

        Volta pagina Luca e mantieni questo tono e chissà forse un gioro ti rivaluterò (ma sarà molto difficile).

        Ti metto anche in chiaro una cosa: per “disprezzare” è necessario che prima di questo disprezzo vi sia stata una sorta di stima, cosa che francamente non ho mai avuto verso di te visto il (spero ex) modo di porti.

        Ti saluto Luca, volta pagina che è ora e cerca di digerire le magre figure passate.

        Ciao.

      • Avatar

        LucaR

        22 Luglio 2015 at 10:13

        Bcs (mi scuso per il maiuscolo)

        “Sei intervenuto semplicemente perchè volevi fare polemica come al solito sul niente.”
        NO, HO GIÀ RISPOSTO, LEGGI BENE: HO DIFESO DURIM DA UN COMMENTO (TUO) INGIUSTO E SACCENTE.

        “Non ho accusato Durim, ho semplicemente scritto che non possiamo negare a X persona di scrivere quello che pensa.”
        CRITICA INUTILE E TENDENZIOSA: TU CONTINUI AD ATTACCARMI E SEI LIBERO DI FARLO, SIMILMENTE DURIM ATTACCA LE TEORIE DI RONNIE, INVITANDOLO A TACERE. FA PARTE ANCHE QUESTO DEL DIALOGO.

        “Ergo non mi pare di averti screditato, a quello ci hai pensato tu con i tuoi comportamenti passati dal mio punto di vista.”
        A PARTE CHE I TUOI ATTEGGIAMENTI NON FURONO DI CERTO MIGLIORI, VEDO CHE CONTINUI AD ATTACCARMI SUL PASSATO….PROVI DEL RANCORE EVIDENTE E CONTINUI AD ATTACCARMI RINFACCIANDOMI COSE CHE NELL’ATTUALE DISCUSSIONE NON C’ENTRANO NULLA.

        ERGO MI ACCUSI GRATUITAMENTE…MA NON VUOI AMMETTERLO.

        “La risposta a tono è riferita quanto tu ribatti in una certa maniera e io ti rispondo di conseguenza. Tutto qui.”
        PIÙ CHE DU RISPOSTA A TONO, PARLEREI DI CODA DI PAGLIA: PARLI DI LIBERTÀ DI ESPRESSIONE MA CON CHI NON SEI D’ACCORDO O LO INVITI A CAMBIARE I TONI (DURIM) O LO ATTACCHI SU ARGOMENTI ESTRANEI ALLA DISCUSSIONE, COME CON ME.

        “Volta pagina Luca e mantieni questo tono e chissà forse un gioro ti rivaluterò (ma sarà molto difficile).”
        EHM….COSA NON TI È CHIARO CHE DI COSA PENSI NON M’INTERESSA???

        “Ti metto anche in chiaro una cosa: per “disprezzare” è necessario che prima di questo disprezzo vi sia stata una sorta di stima….”
        QUINDI TU NON DISPREZZI UNO STUPRATORE O UN PEDOFILO SENZA AVERLO DAPPRIMA STIMATO???

        EHM…..SENZA OFFESA, MA COSA DICI?

        “…cosa che francamente non ho mai avuto verso di te visto il (spero ex) modo di porti.”
        EVVAI, ALTRO ATTACCO GRATUITO!!!! GRAZIE.

        “Ti saluto Luca, volta pagina che è ora e cerca di digerire le magre figure passate.”
        SCUSA MA SE SONO PASSATE COSA C’ENTRANO? IO TIRO IN BALLO IL TUO ATTEGGIAMENTO PASSATO??
        NON MI PARE

        ….GIÀ MA TU NON MI STAI MICA ATTACCANDO GRATUITAMENTE !!!

        Per concludere: questa non è polemica nei tuoi confronti, ma solo (come dici tu) una RISPOSTA A TONO!

        Ciao!

      • Avatar

        bcs

        22 Luglio 2015 at 20:30

        Luca

        Eccoti qui, che fine aveva fatto il vero te?

        Non mi pare che il mio intervento sia stato ingiusto o saccente, tu stesso hai concordato con me sulla libertà di espressione.

        Dove ti avrei attaccato od insultato (hai tirato fuori fantomatici insulti, ma francamente io non ne leggo)?

        Durim ha attaccato la libertà di scrivere di un utente, non le teorie di Ronnie.

        Non discuto più sulle teorie di Ronnie, non ha senso farlo e su questo ribadisco che la penso esattamente come te.
        Ma ho perso troppo tempo a discutere con Ronnie sulle sue teorie su cui non ha nessun senso discutere (dal mio punto di vista).

        Dove invito Durim a cambiare i suoi “toni”?

        Ribadisco, dove ti ho attaccato?
        Non ti attacco sul passato, dopo la tua risposta ho ribadito che io preferisco leggere le teorie di Ronnie (seppur strampalate e spesso con molte lacune) che altre cose.

        Semplicemente ritengo molto più grave un determinato comportamento rispetto ad un altro.

        Non provo rancore verso di te, provo compassione verso te, che è ben diverso.

        Chi prova rancore sei tu ed è palese.

        Ribadisco se volevo screditarti o fare ciò che vuoi far passare tu, ti consideravo.
        Ma come puoi notare non ho MAI risposto a tuoi post (tolti quelli in cui vengo citato).

        A screditarti ci hai pensato da solo.

        Ti interessa eccome come la penso, basta vedere la manfrina che stai portando avanti.
        Dai su caro Luca, volta pagina sei pesante e rischi di passare (è un esempio, non un attacco) come quei bambini a cui vieni rifiutato il giocattolo.

        Sul disprezzo non mi pronuncio, il tuo voltare il tutto è degno del miglior Ronnie.

        Non ti disprezzo Luca, non ti ho mai disprezzato.
        Così come non ho la minima stima o rispetto per un utente che si comporta come te.

        Al momento ti compatisco.

        Non è un attacco Luca, ma semplicemente ti metto in chiaro che non provo nessun disprezzo o risentimento vero di te.

        Non posso provarlo perchè tu mi hai impedito di provarlo…

        Non tiri in ballo le vecchie vicende per il semplice motivo che tutto è partito da lì per una tua svista.
        Ma che questa svista ha portato ad insulti su insulti.
        Ed hai portato a casa tante figurette.

        Non mi pare che la tua sia una risposta a tono, ma la tua ennesima indigestione che ogni tanto deve saltar fuori. Ormai ci sono abituato.

        Smettila di discutere sul niente Luca.

        Volta pagina che è ora.

        Ti lamenti che ti “scredito” ma ci stai pensando da solo.
        Peccato, mi spiace ritrovare il vecchio Luca. Ti preferivo prima.

        Grazie

        Ps: Immagino tu sia un fan di Nicky (lo sono anche io) e ti faccio notare che ha sondato il terreno con Aprilia per la Sbk.

      • Avatar

        LucaR

        1 Agosto 2015 at 18:01

        bcs

        Eccoti qui, che fine aveva fatto il vero te?
        PROVOCAZIONE?….NON MI PARE DI AVERTI INSULTATO E/O MANCATO DI RISPETTO!

        Non mi pare che il mio intervento sia stato ingiusto o saccente…
        NE SONO CERTO, ALTRIMENTI NON SAREMMO QUI A DISCUTERNE.

        …saccente, tu stesso hai concordato con me sulla libertà di espressione.
        PER L’APPUNTO, QUELLA LIBERTÀ CHE A MIO AVVISO DURIM NON HA NEGATO A RONNIE: LO HA SOLO ESORTATO DI EVITARE DI SCRIVERE TEORIE ASSURDE E MAI SUPPORTATE DA ARGOMENTAZIONI VALIDE.

        Dove ti avrei attaccato od insultato (hai tirato fuori fantomatici insulti, ma francamente io non ne leggo)?
        ATTACCARE NON SIGNIFICA SOLTANTO INSULTARE, MA ANCHE DENIGRARE: TU LO FAI CONTINUAMENTE, CITANDO E RIMARCANDO IL TUO SISPREZZO O DISSENSO NEI MIEI CONFRONTI.

        Ma ho perso troppo tempo a discutere con Ronnie sulle sue teorie su cui non ha nessun senso discutere (dal mio punto di vista).
        CONDIVIDO TALE ATTEGGIAMENTO, IL QUALE NON È TROPPO DISSIMILE DA QUELLO DI DURIM CHE AL POSTO TUO, CERCA INVECE DI APRIRE UN DISLOGO, PUR ESORTANDO A RONNIE DI PIANTARLA CON LE SUE TEORIE STRAMPALATE

        Dove invito Durim a cambiare i suoi “toni”?
        NEL TUO PRIMO POST.

        Ribadisco, dove ti ho attaccato?
        LEGGI SOPRA…

        Non ti attacco sul passato,….
        ALLORA PERCHÉ CONTINUI A CITARLO??

        ….dopo la tua risposta ho ribadito che io preferisco leggere le teorie di Ronnie (seppur strampalate e spesso con molte lacune) che altre cose.
        E CON CIÒ? CAPISCI LA GRATUITÀ DI QUANTO AFFERMI?

        Non provo rancore verso di te, provo compassione verso te, che è ben diverso.
        STRANO…CONTINUI A RIPETERLO, IL CHE È IN PALESE CONTRADDIZIONE CON QUANTO AFFERMI: LA COMPASSIONE È UN SENTIMENTO CHE, SE REALE, NON VIENE ESPRESSO….

        Chi prova rancore sei tu ed è palese.
        NO, MA SE TI FA PUACERE, PENSALO PURE.

        Ribadisco se volevo screditarti o fare ciò che vuoi far passare tu, ti consideravo.
        BEH, HAI CONTINUATO A RISPONDERMI PER GIORNI, SE NON VOLEVI CONSIDERARMI, HAI TOPPATO ALLA GRANDE

        Ti interessa eccome come la penso, basta vedere la manfrina che stai portando avanti.
        ALTRA FRASE CHE NON HA SENSO: SO ESATTAMENTE COME LA PENSI, SE RISPONDO È SOLO PER RIBATTERE A TONO ALLE TUE PUNTUALIZZAZIONI.

        Dai su caro Luca, volta pagina sei pesante e rischi di passare (è un esempio, non un attacco) come quei bambini a cui vieni rifiutato il giocattolo.
        GUARDA CHE SIAMO IN DUE A SCRIVERE!!! ED ORA IO RISPONDO SOLTANTO ALLE SCIOCCHEZZE CHE SCRIVI

        Al momento ti compatisco.
        NON CONOSCENDOMI, NON PUOI, MA SE TI PUACE CREDERLO VA BENISSIMO…IL FATTO CHE LO CONTINUI A RIPETERE, LASCIA PERÒ IMMAGINARE A DEL RANCORE.

        Non è un attacco Luca, ma semplicemente ti metto in chiaro che non provo nessun disprezzo o risentimento vero di te.
        E COME POTRESTI? ESATTAMENTE COME PER IL COMPATIMENTO, DOVRESTI CONOSCERMI….DA QUANTO SCRIVI, NOTO UNA CERTA CONFUSIONE.

        Non posso provarlo perchè tu mi hai impedito di provarlo…
        CI TIENI PROPRIO A DIRMI COSA PROVI PER ME, EH?!? ALTRA CONTRADDIZIONE CON QUANTO HAI SCRITTO SOPRA…

        Ed hai portato a casa tante figurette.
        ….TI BRUCIA MOLTO IL PASSATO. QUANTO RANCORE.

        Non mi pare che la tua sia una risposta a tono, ma la tua ennesima indigestione che ogni tanto deve saltar fuori. Smettila di discutere sul niente Luca.
        RISPONDO SOLO (PUNTO SU PUNTO) SUL NULLA DELLE TUE PUNTUALIZZAZIONI, SEI TU CHE CONTINUI AD ANDARE AVANTI.

        Peccato, mi spiace ritrovare il vecchio Luca. Ti preferivo prima.
        LA LIBERTÀ D’ESPRESSIONE VALE SOLO PER TE?…NON POSSO RISPONDERE SE NON DANDOTI RAGIONE? DAI, VEDI DI NON ESAGERARE….

        Grazie
        PREGO, SPERO TU LA FINISCA CON QUESTA PANTOMIMA….

        BUONE VACANZE

      • Avatar

        LucaR

        1 Agosto 2015 at 18:04

        Ps

        non so come tu faccia a saperlo, ma ti ringrazio moltissimo sul l’informazione riguardante il futuro di Nicky.

        Buone vacanze

      • Avatar

        bcs

        2 Agosto 2015 at 14:00

        Non è una provocazione. Ma una semplice osservazione.

        Veramente sei tu che come al solito cerchi in tutti i modi di discutere sul niente. Non sono stato saccente o ingiusto.

        Durim ha scritto (taglio la parte centrale):

        “12 luglio 2015
        Durim .
        La smetti? la smetti?? non ti si può più leggere…..

        E ti prego, non osare a rispondermi..non voglio nemmeno leggerlo il tuo commento”

        Questo è voler impedire ad un utente di scrivere quello che vuole. Ed ognuno qui è libero di scrivere ciò che vuole (nel limite ovviamente) anche teorie basate sul niente (come sono spesso quelle di Ronnie).

        Come hai copiato ed incollato tu sembra che io ti definisca “saccente”, quando in realtà non è così, visto che ho scritto:

        “Non mi pare che il mio intervento sia stato ingiusto o saccente, tu stesso hai concordato con me sulla libertà di espressione.”

        Da quando dissentire quello che scrive un utente equivale ad insultare o denigrare?

        Tu hai scritto che da parte mia sono arrivati degli insulti, ma francamente io di insulti non ne leggo.

        Hai scritto:

        15 luglio 2015
        LucaR .
        Bcs
        …ti ringrazio degli insulti e del disprezzo che nutri sentimenti che che velatamente mostri nei miei confronti. Oggi come oggi quantomeno inopportuno.

        Sul denigrare, a quello ci pensi da solo. Ti ribadisco che se volevo denigrarti ti consideravo anche quando non rispondevi (TU) a miei commenti o citazioni varie.
        Ma come avrai modo di notare io ti rispondo unicamente se mi citi o rispondi a miei commenti.

        Se volevo denigrarti o contraddirti per partito preso mi comportavo in un’altro modo.

        Ma, ribadisco, che non ti calcolo nemmeno quando non rispondi a miei commenti.

        Chi è causa del suo mal pianga se stesso, caro Luca.

        Sei tu che con il tuo comportamento a dimostrare ad altri utenti determinate cose.

        Veramente nel primo post ho scritto:

        “piccola nota per Durim:
        Ronnie è libero di scrivere quello che pensa e quello che vuole. Se non vuoi leggerlo o ti da fastidio quello che scrive, basta non considerarlo.
        Ma lui DEVE esser libero di scrivere quello che vuole.
        E’ un suo punto di vista (su alcuni punti li condivido su altri no, come quando scrive di rivoluzione gomme quest anno, quando in realtà la vera rivoluzione è avvenuta lo scorso anno… Dichiarazioni di Jorge).
        Ognuno è libero di scrivere come la pensa e se l’utente non è di proprio gradimento non lo si considera.”

        Non mi pare di aver invitato Durim e modificare il “tono”.

        Ma semplicemente a non considerarlo in caso di poco “gradimento” verso l’utente, ma non limitare la sua libertà di espressione.

        Citare non significa attaccare, semplicemente ti ho messo sul piatto due comportamenti e spiegato quale dei due ritengo più grave. E citandolo ti ho anche scritto che verso di te non provo ne’ rancore, ne’ odio, ne’ altro.

        Ma semplice compassione perchè questo mi hai dato modo di provare verso di te.

        Ti ribadisco che ti rispondo se tu rispondi a me direttamente o mi citi voltando quanto ho scritto e cercando di far passare come attacchi verso un utente quando non lo sono.

        Se tu mi rispondi io ti rispondo (è un mio diritto farlo, così come il tuo).

        Non credo che tu sappia come la penso su parecchi argomenti (e ne hai dato prova diverse volte).
        Scrivi come al solito per fare polemica sul niente, semplicemente ogni tanto la tua indigestione salta fuori.

        Volta pagina Luca.
        Veramente io rispondo alle castronate che scrivi verso di me.

        Nota BENE chi per l’ennesima volta (come sempre) ha cercato chi.

        Non sono di certo io.

        Rancore è una cosa, compassione è un’altra.

        Ed io verso di te non provo nessun rancore.

        Ti compatisco e basta.

        Sei tu che hai tirato fuori il fatto che provo rancore/odio ecc verso di te, ed io ti ho messo in chiaro quello che in realtà provo per te, come utente.
        Non mi interessava fartelo sapere, ma se ti ho messo in chiaro che quello che tu pensi non corrisponde con quello che provo verso te.

        Non ti conosco come persona fisica, ma come utente qui dentro ti conosco molto bene (come tutti).

        Il passato è palese a chi brucia (e parecchio).

        AHAHAHA Io vado avanti perchè se ribatti cercando di insunare o far passare determinate cose, chiarisco i tuoi dubbi.

        E dove ho scritto che non puoi rispondere?

        Ti ho consigliato caro Luca di voltare pagina, tutto qui.

        E’ palese chi ha iniziato (come al solito) la pantomina causa indigestione.

        Ps:
        Prego.
        Come lo so non lo scrivo, meglio evitare altre discussioni inutili.

        Quello che so è che si è offerto ed ha sondato il terreno per correre con una moto Aprilia in Sbk.

        Ma non è la sola casa a cui si è offerto.

        Io francamente farei un team Melandri Hayden sulla nuova R1.

      • Avatar

        bcs

        2 Agosto 2015 at 14:03

        Grazie per la buona vacanze.

        Ma per dovere di cronaca, ti informo che non farò vacanza.

        Le ferie le ho fatte a Maggio e le rifarò a cavallo tra Settembre e Ottobre.

        Buone vacanze a te quindi.

      • Avatar

        LucaR

        13 Settembre 2015 at 21:46

        Carissimo, sono appena tornato dalle mie ferie e ti ritrovo puntuale, con le ennesime frasi: se non vuoi parlare di insulti, non puoi certo negare che ogni volta cerchi di rinvangare il passato , per screditare ciò che dico…non tanto per la sostanza dei concetti che esprimo(libertà di espressione, anche di critica a Ronnie e incitamento a finirla con discorsi assurdi) ma in quanto una volta ti attaccai sbagliando…

        Evidentemente se, se non sai attaccarti ad altro, non hai molto da dire…evidentemente se continui con questa solfa, non riesci ad argomentare le tue ragioni, e cerchi di rifugiarti in un errore passato che, per la cronaca, vide anche te stesso come maleducato protagonista.

        Detto ciò, il post contro Ronnie era a mio avviso legittimo, se vuoi argomenta questo…se ne sei capace. Altrimenti impara a tacere!!

        Ciao

      • Avatar

        LucaR

        13 Settembre 2015 at 22:04

        Ps sulle informazioni su Hayden non credo ci sarebbe da discutere…e di certo non lo farei io. Comunque ti ringrazio

  8. Avatar

    Lyon66

    13 Luglio 2015 at 22:39

    A volte è capitato anche a me d’essere prolisso ma… ultimamente trovo papiri talmente lunghi che, anche se interessanti…, dopo 4 -5 righe sorvolo…

    Una gran fatica arrivare alla fine e comprendere il senso del discorso…

    Un bel riassunto veloce no?

    • Avatar

      LucaR

      15 Luglio 2015 at 23:57

      Condivido pienamente: a volte si crede che maggiormente si scrive, migliore sarà l’argomentazione del proprio pensiero….credo sia meglio essere concisi e chirurgici nell’esposizione dei concetti fondamentali.

      Ne guadagnerebbe in chiarezza l’intero discorso…

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati