Moto3 Sachsenring: Dominio di Kent, suo il GP di Germania, sul podio Bastianini che beffa Fenati e Antonelli

Quinta vittoria dell'anno per il leader del mondiale ma Bastianini, Fenati e Antonelli hanno dato spettacolo

Moto3 Sachsenring: Dominio di Kent, suo il GP di Germania, sul podio Bastianini che beffa Fenati e AntonelliMoto3 Sachsenring: Dominio di Kent, suo il GP di Germania, sul podio Bastianini che beffa Fenati e Antonelli

Moto3 2015 GP Germania Gara – Danny Kent ha dominato il Gran Premio di Germania classe Moto3, andando a centrare la quinta vittoria della stagione. Il leader del mondiale ha lasciato sfogare gli avversari e poi ha allungato andando a vincere in solitario. Sul podio il suo team-mate Efren Vazquez e il nostro Enea Bastianini, che ha avuto la meglio sui connazionali Romano Fenati e Niccolò Antonelli, grandi protagonisti di un gruppetto formato da ben 10 piloti e che si giocava il podio.

Con questa vittoria Kent allunga in campionato, portandosi a 190 punti contro i 124 di Enea Bastianini e i 102 del portoghese Miguel Oliveira, oggi assente dopo l’infortunio alla mano avvenuto venerdì e già operato al metacarpo. Fenati si porta a 99 punti, tre lunghezze davanti a Vazquez.

Cronaca di gara

I piloti della classe Moto3 sono pronti a disputare il Gran Premio di Germania, nono appuntamento e giro di boa del motomondiale 2015. Ieri ad ottenere la pole position nonostante una caduta è stato il leader del mondiale Danny Kent, in sella alla Honda del Leopard Racing. In prima fila con il secondo tempo sarebbe dovuto partire anche il nostro Enea Bastianini, che però è stato penalizzato di tre posizioni insieme ad altri 10 piloti (tra cui il team-mate Andrea Locatelli), per aver infranto il regolamento durante le qualifiche. I piloti sono accusati di aver ostacolato gli altri riders rimanendo in traiettoria a velocità ridotta, creando anche una situazione di pericolo.

Bastianini partirà quindi dalla seconda fila, mentre Andrea Locatelli scatterà dalla terza, insieme a Niccolò Antonelli (che scala due posizioni pur rimanendo nella stessa fila). Ricapitolando Kent (Honda), Hanika (KTM) e Quartararo (Honda) scatteranno dalla prima fila. Vazquez (Honda), Bastianini(Honda) e Martin (Mahindra) dalla seconda, Antonelli (Honda), Binder (KTM) e Locatelli (Honda) dalla terza. Romano Fenati (KTM) scatterà dalla quarta fila (12° tempo), mentre Francesco Bagnaia con la Mahindra dalla settima. Tutto pronto, ventisette i giri da percorrere per 99.117 km. Si spengono i semafori, al via il più veloce è Karel Hanika, scattato davanti a Vazquez, Kent e Bastianini. Niccolò Antonelli è ottavo, Andrea Locatelli nono e Romano Fenati quindicesimo. Cade subito Ono, rider ok.

Il primo giro si chiude con Kent al comando davanti a Vazquez, Bastianini, Hanika, Binder, Martin, Quartararo, Antonelli e Locatelli. Attacca Bastianini alla waterfall e si porta al comando della gara. Continuano a cambiare le posizioni di vertice, ora è Binder al comando, davanti a Kent e Bastianini. Fenati recupera qualche posizione ed è tredicesimo.

Dopo tre giri troviamo Kent sempre al comando, con Bastianini ora alle spalle di Vazquez. Antonelli è settimo, mentre davanti Kent e Vazquez tentano l’allungo. Il duo del Leopard Racing sembra poter allungare, mentre cade il rookie Fabio Quartararo. Si ritira anche Francesco Bagnaia, in sella alla Mahindra del Team Aspar, per lui un problema tecnico.

Nel warm Up di questa mattina Antonelli aveva mostrato un gran ritmo, inferiore al solo Kent. Il pilota del Team Ongetta Rivacold si porta in terza posizione, ma Hanika, Binder e Bastianini non lo mollano. A giocarsi la terza posizione del podio sono in questo momento Antonelli, Binder, Hanika, Bastianini, Navarro, Masbou e Martin. Fenati decimo non sembra al momento poter rientrare.

Siamo giunti a metà gara, Kent aumenta il suo vantaggio sul team-mate Efren Vazquez, ora superiore ai tre secondi, mentre Antonelli guida il gruppetto che si gioca il podio. Il pilota del Team Ongetta Rivacold sembra determinatissimo a centrare il primo podio in carriera. Va forte anche Romano Fenati, ora uno dei più veloci in pista. Brutta caduta per Kappler, fortunatamente nessuna conseguenza per il pilota.

Fenati gira velocissimo, ha quasi ripreso il gruppetto che si gioca l’ultima posizione del podio. Grande la rimonta del pilota dello Sky Racing Team VR46, che ora è nono. Kent continua a girare fortissimo, il leader del mondiale andrebbe a vincere la quinta gara dell’anno, che lo proietterebbe ancora di più verso il titolo. Il suo team-mate Efren Vazquez è staccato di quasi sette secondi, mentre Bastianini, ora terzo è ad oltre undici secondi.

Ultimi cinque giri di gara, il duo del Team Leopard è sempre saldamente nelle prime due posizioni, ma i nostri sono grandi protagonisti della lotta per il podio. Cade intanto Suzuki, rider ok.

Grande manovra di Romano Fenati, che con una traiettoria esterna passa Bastianini e Binder! Capolavoro del pilota dello Sky Racing Team VR46, che ora è addirittura alle spalle di Antonelli. Fenati passa Antonelli, con quest’ultimo che è arrivato leggermente largo dopo un contatto con Binder. Cadono Maria Herrera e Ana Carrasco, con quest’ultima “presa” dalla connazionale. Finisce qui la gare delle due ragazze del motomondiale.

Torniamo alla lotta per la terza posizione del podio, Antonelli si è rifatto sotto, passa Bastianini, vuole il podio! Kent intanto va a vincere la quinta gara dell’anno, Vazquez è secondo, mentre Bastianini è sul podio! Seguono Fenati e Antonelli.

Moto3 Gara Sachsenring - Gp Germania - I tempi


Pos Num Pilota Moto Team Tempo Gap

Risultati non ancora disponibili.


Sachsenring - Gp Germania - Risultati Gara

Clicca qui per entrare nella sezione Risultati e vedere tutte le statistiche

Leggi altri articoli in Moto3

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati