MotoGP Assen QP: Valentino Rossi, “Pole importante, domani proveremo a vincere”

Per Il campione della Yamaha si tratta della 61^ pole position in carriera, la 51^ in Top Class

MotoGP Assen QP: Valentino Rossi, “Pole importante, domani proveremo a vincere”MotoGP Assen QP: Valentino Rossi, “Pole importante, domani proveremo a vincere”

MotoGP 2015 Movistar Yamaha Dutch TT – Valentino Rossi ha conquistato la pole position del Gran Premio d’Olanda, ottava tappa del motomondiale 2015. Per il campione della Yamaha si tratta della 61^ pole position in carriera, la 51^ in Top Class. Domani cercherà di partire bene per mettere più gap possibile tra lui e Lorenzo, che partirà dalla terza fila e che in classifica lo segue ad una sola lunghezza. A lui la parola.

Valentino, avete girato tutti molto forte, com’è arrivata questa pole?

“Ho spinto al massimo e mi sono preso i miei rischi. Durante questo weekend il tempo è sempre arrivato ed ero ottimista di poter fare 1’32. Ho cercato di rimanere più a lungo in pista ed il tempo buono è arrivato. Con il traffico è sempre difficile, ci vuole anche un pò di fortuna. L’obiettivo era la prima fila e dovevamo anche verificare che il nuovo telaio funzionasse anche in prova.”

Hai sempre faticato quest’anno, hai dimostrato a te stesso che puoi far bene anche con questo tipo di qualifiche?

“Anche oggi siamo tutti attaccati ed ogni volta è diverso. Dopo Barcellona non abbiamo pensato a niente di particolare, semplicemente la moto è andata bene sin dal giovedì e bisognerà cercare di partire così anche nelle prossime gare. E’ una pole importante, perchè non solo non ero mai partito dalla prima fila, ma sono state più le volte che sono partito dalla terza fila che non dalla seconda. Per uno che vuole lottare per il campionato era troppo poco.”

Questa pole position potrebbe avere un contraccolpo psicologico su Lorenzo, oggi ottavo?

“Non saprei, nelle Free Practice era andato forte e quindi era importante partirgli davanti. Eravamo 7 a 0 per lui, almeno ora ho accorciato le distanze. Non dico che era imbarazzante, ma non era piacevole. Io sono dovuto partire molte volte ottavo, questa volta sta a lui rimontare.”

Proverai a scappare sin dall’inizio?

“Sarebbe bello, ma non sarà facile, visto che c’è anche Marquez. Però mi piacerebbe fare come Lorenzo, partire bene e subito forte per evitare che lui ritorni.”

Dopo quanto accaduto a Barcellona tra Marquez e Lorenzo (quasi contatto con il pilota della Honda out) sei preoccupato?

“Spero che domani si tenga almeno a due/tre centimetri dalla mia moto. Sta guidando come un equilibrista, l’importante è che continui a farlo. (C’è poi un simpatico siparietto con Marquez, che a pochi metri stava parlando con la stampa spagnola “La nostra moto frena prima della Honda (dice Rossi a Marquez, ndr) bastano due/tre centimetri.”

Poi continuando a parlare con noi Rossi ha aggiunto: “Quest’anno sta facendo veramente il matto, spero vivamente che stia attento. L’importante è che non ci si tocchi.”

Che gara ti aspetti?

“Lorenzo ha vinto quattro gare, riducendo il gap che ci separava. Sarebbe bello che domani non venga a prenderci. Lui parte dalla terza fila, dipenderà molto se vorrà rischiare il tutto per tutto o recuperare con calma. Sa che può fare una buona gara, ma dovete chiederlo a lui.”

Il meteo è molto incerto qui ad Assen, cosa pensi?

“Preferirei correre una gara asciutta. C’è chi dice che pioverà, c’è chi dice che sarà asciutto. Possiamo solo sperare. La cosa peggiore sarebbe una gara a metà come lo scorso anno.”

Foto: Alex Farinelli

Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

2 commenti
  1. Avatar

    Lyon66

    26 Giugno 2015 at 20:28

    GOMBLODDOOOOOOOOOOO!!!!!!!!!

  2. Avatar

    Lyon66

    26 Giugno 2015 at 20:34

    Aspettiamo i commenti di Ligera, Fatman, Gigetto, Fatman, Testoner, Alecx e non ricordo più (chiedo scusa) gli altri professorini che giustificano qualsiasi cosa purché di ne non faccia Valentino, di cognome Rossi e porti il numero in carena 46…
    Che dire: GOMBLODDO!!!!
    Enea, rafforza il concetto

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati