MotoGP Assen QP: Bautista 21° e Melandri 24°, continua lo sviluppo in casa Aprilia

Gli uomini di Noale sempre a lavoro per far crescere le RS-GP

MotoGP Assen QP: Bautista 21° e Melandri 24°, continua lo sviluppo in casa ApriliaMotoGP Assen QP: Bautista 21° e Melandri 24°, continua lo sviluppo in casa Aprilia

Moto3 2015 Aprilia GP Olanda QP: giornata per certi versi positiva per l’Aprilia Racing Team Gresini, in particolar modo stamattina nelle prove libere in cui Alvaro Bautista ha chiuso 16°.
Nei turni di qualifica, lo spagnolo, attardato da un problema di vibrazioni, ha conquistato la 21° piazza sullo schieramento di partenza (1’34,736).
Più in difficoltà Marco Melandri con il 24° crono (1’36,376).

“Questa mattina – ha spiegato Alvaro Bautista – ci siamo concentrati sul setting per migliorare il passo gara e i risultati sono stati abbastanza positivi, poi nelle Fp4 abbiamo cercato di mantenere un buon ritmo con gomme usurate e anche in questo caso possiamo essere soddisfatti dei riscontri ottenuti. In qualifica, però, la moto vibrava moltissimo in curva e non ho potuto migliorare i miei tempi: adesso cercheremo di capire il perché e se c’è effettivamente un problema, cercare di risolverlo in vista della gara. Il nostro obiettivo per domani rimane sempre lo stesso: tenere il nostro ritmo, arrivare in fondo e raccogliere dati importanti per lo sviluppo. Se riusciremo a lottare con gli altri piloti per la zona punti, tanto meglio”.

“La pista mi piace molto ma non siamo ancora a posto con la ciclistica – ha dichiarato Marco Melandri. Domattina proviamo a fare qualche modifica per vedere se riusciamo a trovare il bilanciamento che mi manca per spingere. Vediamo domani”.

Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

1 commento
  1. Avatar

    Ronnie

    26 Giugno 2015 at 21:56

    Ah ecco, allora l’Aprilia è a questo che punta, vincere in moto2 e riaprire un campionato monomarca :)

    Come ai tempi della 250cc, solo che corrono con una 1000cc derivata dalla superbike, con sviluppi in corso di stagione, pneumatico soft e con Melandri alla guida, magari così il mondiale di Moto2 lo vincono…

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati