MotoGP: Valentino Rossi, “Per battere Lorenzo serve un altro step”

Il sette volte iridato della Top Class proverà domani il telaio testato ad Aragon

MotoGP: Valentino Rossi, “Per battere Lorenzo serve un altro step”MotoGP: Valentino Rossi, “Per battere Lorenzo serve un altro step”

MotoGP 2015 Movistar Yamaha Dutch TTValentino Rossi ha parlato alla vigilia della prima giornata di prove del Gran Premio d’Olanda, ottavo round del motomondiale 2015. Il campione della Yamaha dovrà difendere la leadership dagli attacchi del team-mate Jorge Lorenzo, che è ad un solo punto dal pesarese. Da migliorare c’è sicuramente la qualifica, ecco cosa ha detto il sette volte iridato della Top Class.

“Questo è un grande circuito, uno di quelli vecchia maniera. Ho avuto la fortuna di correre nel vecchio tracciato, quello fino al 2006 ed era un’altra cosa. Adesso è più “normale” ma è sempre bello, è molto veloce, non sei mai dritto, sei sempre in piega ed ha molti punti interessanti. Il meteo cambia molte volte durante il giorno, quindi gioca un ruolo fondamentale.”

Lorenzo è in un grande stato di forma, cosa occorre per batterlo?

“Lorenzo è stato molto forte nelle ultime quattro gare. Per combattere con lui serve fare uno step, lavorare bene ed essere concentrati sin da domani. Lorenzo è migliore di me nelle qualifiche, è un punto in cui io sono in difficoltà. In qualifica vanno forte anche Suzuki e Ducati, che sono aiutate dalla gomma extra morbida, ma anche Honda va bene. Io devo migliorare, partire dalla terza fila come successo a Barcellona è difficile, ma Jorge è più veloce di me nelle QP e quindi devo migliorare. A me piacevano più le qualifiche vecchia maniera, poi bisogna capire il potenziale della moto e come lavorano le gomme. I cambiamenti è sempre difficile farli. Nella mia carriera sono stato sempre migliore in gara. Poi c’è anche una questione tecnica. La nostra moto è molto performante in gara che non nel giro singolo, ma come ho detto prima Lorenzo va più forte, quindi devo migliorare.”

Pensi che i brutti ricordi del 2013 (quando Lorenzo di fratturò la clavicola) e il meteo possano “frenare” Lorenzo?

“Non credo che gli cambierà tanto e non avrà paura, la forma in chui è gli farà dimenticare il 2013.”

Ad Aragon avete provato un nuovo telaio, ti ha soddisfatto?

“Si, abbiamo provato nuovo telaio. Dovevamo provarlo in due tracciati differenti, sarebbe stato importante riuscirci a Barcellona, subito dopo la gara. Lo abbiamo provato invece ad Aragon ed il feeling è buono. Fa lavorare meglio le gomme nell’ultima parte di gara, un punto dove siamo già forti e infatti inizialmente non avevo capito la scelta di lavorare in questa direzione.”

Lo utilizzerete domani in prova?

“Si, lo proveremo domani, poi se saremo soddisfatti lo utilizzeremo su entrambe le moto. All’inizio faremo una comparativa poi si vedrà.”

In caso di pioggia o di gara flag to flag come quella dello scorso anno pensi di poter essere competitivo?

“Qui ad Assen bisogna essere pronti a tutto. Il tempo cambia cinque/sei volte al giorno, quindi devi essere sempre pronto. Quest’anno sul bagnato in prova sono sempre stato nei primi tre, quindi penso di poter essere competitivo.”

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati