Moto3: Fenati ad Assen per il suo 60° Gp, Migno per continuare a crescere

I piloti dello Sky Racing Team VR 46 si presentano sullo storico tracciato “TT” per continuare a stupire

Moto3: Fenati ad Assen per il suo 60° Gp, Migno per continuare a crescereMoto3: Fenati ad Assen per il suo 60° Gp, Migno per continuare a crescere

Moto3 2015 Sky Racing Team VR 46 Preview Assen – Romano Fenati non poteva scegliere un circuito più evocativo per festeggiare i suoi primi 60 Gran Premi iridati; il TT di Assen è infatti conosciuto come “l’Università delle due ruote”. Dalla gara di esordio, Losail 2012, il pilota ascolano si è dimostrato l’italiano più vincente nella giovane classe Moto3 con 6 vittorie (5 con lo Sky Racing Team VR46), 6 piazzamenti a podio, 107 giri al comando, 460 punti e 5 giri veloci. Romano è quindi estremamente motivato nel migliorare ancora le sue ottime statistiche a cominciare da un circuito a lui caro.
Anche per Andrea Migno il Gp olandese rappresenta un passaggio importante. Già nel 2011 qui concluse al 10° posto la gara della Red Bull MotoGP Rookies Cup, ed ora è pronto per proseguire il buon momento di forma che lo ha visto andare più volte a punti negli ultimi appuntamenti.

“Il GP di Catalogna – ha detto Romano Fenati – non può essere considerato tra i più brillanti della nostra stagione ma ci ha offerto molti spunti di riflessione. In gara ho avuto un buon passo ma un contatto nei giri iniziali mi ha allontanato dalla lotta per i primi posti. Ad Assen arriviamo ancora più motivati: è la “Cattedrale della velocità”, una pista molto difficile ma altrettanto bella e tecnica. Se tutto il team riuscirà a lavorare nel modo giusto, sin dalle prime prove libere, potremo fare sicuramente bene”.

“Assen è una bellissima pista anche se la conosco poco – ha proseguito Andrea Migno. Sarà molto importante adattarsi il prima possibile per iniziare a lavorare subito in vista della gara. Dobbiamo cercare di confermare il nostro potenziale. Peccato per il contatto con Hanika in Catalogna, ma queste sono le gare”.

Leggi altri articoli in Moto3

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati