Superbike: Misano altro “terreno di caccia” per la Kawasaki?

Rea e Sykes in cerca dell'ennesima affermazione al Pata Riviera di Rimini Round

Superbike: Misano altro “terreno di caccia” per la Kawasaki?Superbike: Misano altro “terreno di caccia” per la Kawasaki?

Il Kawasaki Racing Team è pronto a dire la sua anche nell’ottavo round del Campionato, che si svolgerà questo fine settimana al Misano World Circuit “Marco Simoncelli”: sia Jonathan Rea che Tom Sykes hanno ottimi ricordi di questa pista e non vedono l’ora di affrontare questa prova.

Reduce dalla quarta doppietta stagionale, conquistata due weekend fa a Portimao, Jonathan Rea si gode la sua incredibile leadership di 124 punti sul secondo classificato, proprio il compagno di team Tom Sykes, frutto delle dieci vittorie su quattordici gare, più quattro secondi posti.
Sul tracciato italiano, Rea ottenne la sua prima vittoria targata WorldSBK nel lontano 2009, quando ebbe la meglio in gara 2, per soli 63 millesimi, su Michel Fabrizio.

“A Misano ho ottenuto la mia prima vittoria di sempre nel Mondiale Superbike, ma al di là di questo mi piace sempre tornare in Italia” – ha affermato Jonathan Rea – “La Ninja ZX-10R si è sempre comportata bene su questa pista e io guardo con attesa al fine settimana. Vedremo come si comporterà la moto venerdì, alla fine si tratta di un’altra pista su cui io e la Kawasaki non abbiamo mai corso insieme. Spero che ci saranno tanti spettatori come negli anni passati. Ad Imola ce ne sono stati tantissimi e devo ammettere che il pubblico italiano ha sempre un posto speciale nel mio cuore. Le temperature dovrebbero essere di nuovo elevate, come a Portimao, quindi mi aspetto di poter essere competitivo. È l’ultimo round europeo dei prossimi mesi, quindi dobbiamo sfruttarlo appieno”.

La rinascita di Donington Park si è invece tramutata in un mezzo incubo per Tom Sykes che in Portogallo si è trovato invece in serie difficoltà in gara a causa di problemi di natura tecnica.
Conscio delle potenzialità della moto, con la quale ottenne la doppietta lo scorso anno, l’iridato 2013 proverà qui a ritornare sul gradino più alto del podio.

“Quest’anno abbiamo avuto un po’ di sfortuna, una novità per noi, ma siamo riusciti a far funzionare la moto a dovere ed in alcuni casi abbiamo ottenuto buoni risultati” – ha ammesso Sykes -“Non vedo l’ora di essere a Misano, mi piace molto come posto. C’è una gran bella atmosfera sia dentro che fuori il tracciato e noi faremo del nostro meglio di fronte ai fan italiani. È bello trascorrere il weekend di gare sulla costa italiana e correre su questa pista, in questa parte dell’anno le temperature sono elevate ed il sole generalmente sempre presente”.

Leggi altri articoli in Superbike

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati

Superbike

Superbike: Entry list provvisoria 2016

Riepiloghiamo Team e piloti che vedremo in azione il prossimo anno: tante novità e qualche uscita importante
Condividi su WhatsAppTerminati i test privati per questa stagione, a parte una piccola appendice il 14 dicembre di Barni Racing,