Moto3 Barcellona, Gp: gara in rimonta per Ferrari 21°, Manzi cade e finisce 27°

Difficilissima trasferta per i piloti del Team Italia al Montmelò

Moto3 Barcellona, Gp: gara in rimonta per Ferrari 21°, Manzi cade e finisce 27°Moto3 Barcellona, Gp: gara in rimonta per Ferrari 21°, Manzi cade e finisce 27°

Moto3 2015 Catalunya GP: weekend estremamente complicato per i piloti del Team Italia che non sono riusciti a portare le proprie Mahindra nella top-20. Matteo Ferrari, dopo delle qualifiche difficilissime, ha compiuto una bella rimonta in gara che lo ha portato dalla 32° posizione in griglia fino al 21° posto finale, vincendo la volata con due suoi avversari.
Stefano Manzi, invece, ha visto svanire la possibilità di fare una bella gara già alla terza curva dove è stato coinvolto in una caduta insieme a Jakub Kornfeil e Gabriel Rodrigo. Il sedicenne azzurro è stato comunque in grado di risalire in moto e terminare la trasferta spagnola in 27° posizione.

“E’ stata una gara difficile – ha spiegato Matteo Ferrari – ma guardando il bicchiere mezzo pieno ci sono alcuni aspetti da salvare. Al via sono partito meglio rispetto alle ultime gare: questo vuol dire poco, ma dimostra dalle piccole cose stiamo concretizzando dei significativi progressi. Nel prosieguo della gara ho mantenuto un passo costante e nel finale, seppur con gomme usate, ho girato vicino ai miei migliori riferimenti cronometrici. Il risultato non è certamente in linea con le nostre aspettative, ma dopo questo weekend possiamo voltar pagina seguendo una strada ben delineata per ben figurare nei restanti appuntamenti del calendari. Da Assen lavoreremo con una sola impostazione di messa a punto, senza apportare stravolgimenti nel corso del fine settimana se non piccole modifiche. Io per primo cercherò di migliorarmi, adattando il mio stile di guida al set-up per poter ottimizzare ogni singolo turno di prove. Sulla carta Assen è una pista che dovrebbe aiutarci, inoltre lo scorso anno ho concluso in zona punti: questo per noi dovrà rappresentare una motivazione in più per far bene”.

“Sono partito bene – ha proseguito Stefano Manzi – purtroppo alla terza curva sono stato travolto da Rodrigo ritrovandomi a terra. Sono risalito in sella, ma a causa di questa caduta c’era poco da fare: la moto era danneggiata, l’aspetto positivo è che sono riuscito a terminare la gara che è sempre utile per far esperienza. Vedremo di rifarci ad Assen nella speranza di essere più fortunati”.

Leggi altri articoli in Moto3

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati