Moto3 Barcellona, Gp: Bastianini ottimo 2°, “Avrei voluto provare ad attaccare Kent all’ultima curva”, Locatelli a punti

Il pilota del Gresini Racing Team avrebbe voluto fare come Valentino nel 2009

Moto3 Barcellona, Gp: Bastianini ottimo 2°, “Avrei voluto provare ad attaccare Kent all’ultima curva”, Locatelli a puntiMoto3 Barcellona, Gp: Bastianini ottimo 2°, “Avrei voluto provare ad attaccare Kent all’ultima curva”, Locatelli a punti

Moto3 2015 Catalunya GP: terzo podio stagionale per Enea Bastianini che oggi ha condotto una gara davvero esaltante scattata dalla pole position. Una lunghissima serie di sorpassi e controsorpassi durante la bagarre con il gruppo di testa, di cui facevano parte anche Oliveira, Antonelli, Vazquez e Navarro, hanno visto l’ottimo Enea preparare il sorpasso all’ultima curva su Kent. Purtroppo, una cambiata sbagliata alla penultima curva (non è entrata la 4° marcia) non ha permesso al riminese di tentare il capolavoro riuscito a Valentino nel 2009 su Lorenzo, lasciando la vittoria al leader del Campionato Danny Kent per soli 35 millesimi di secondo. Ora l’inglese continua a precedere proprio Bastianini (98 punti) in classifica generale.

Bella rimonta per Andrea Locatelli che, scattato dalla 19° posizione, ha concluso nuovamente in zona punti (12°), rafforzando la sua 14° posizione in Campionato.

“Avrei voluto provare ad attaccare Kent all’ultima curva – ha detto Enea Bastianini – ma alla penultima purtroppo non sono riuscito a innestare la quarta marcia; in quel frangente ho perso un po’ di terreno e alla fine non ero così vicino per provarci. Peccato, ma sono contento così, questi 20 punti sono importanti per il campionato. Oggi Kent si è meritato la vittoria, era molto veloce ed efficace in pista. Comunque noi ci stiamo avvicinando, dobbiamo soltanto migliorare un po’ nelle curve più lente e nel parzializzato. Questo è il terzo secondo posto della stagione e da un certo punto di vista sono dispiaciuto per non aver mai ottenuto la vittoria, ma le gare sono così: oggi ce l’ho messa tutta come sempre ma Kent era più veloce di me, riuscire a batterlo era quasi impossibile. Arriverà il giorno buono anche per noi, ne sono certo”.

“Anche oggi in gara ho dovuto combattere con qualche problema di chattering al posteriore – ha proseguito Andrea Locatelli – soprattutto nei due curvoni finali, ma sono molto contento di com’è andata. È stata una gara lunga e le gomme sono calate tanto nel finale, ma non ho mai mollato, spingendo fino alla fine e riuscendo a riportarmi davanti al mio gruppetto. Oggi abbiamo fatto quello che dovevamo: forse partendo un po’ più avanti sarebbe stato possibile entrare nella top ten, ma siamo comunque soddisfatti. Raccolgo altri punti e altra fiducia, però adesso vogliamo provare a risolvere nel miglior modo i problemi avuti qui, in modo che ad Assen si possa essere subito competitivi dal venerdì”.

Leggi altri articoli in Moto3

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati