MotoGP Barcellona, Prove Libere 2: Aleix Espargarò porta in vetta la Suzuki, Rossi fuori dai dieci

Recuperano le Ducati, che piazzano Dovizioso in 4° posizione e Iannone in sesta

MotoGP Barcellona, Prove Libere 2: Aleix Espargarò porta in vetta la Suzuki, Rossi fuori dai dieciMotoGP Barcellona, Prove Libere 2: Aleix Espargarò porta in vetta la Suzuki, Rossi fuori dai dieci

MotoGP 2015 GP Catalunya – La seconda sessione di prove libere della classe MotoGP a Barcellona ha visto Aleix Espargarò portare in vetta la rientrante Suzuki. Il pilota catalano, nato a pochi km al circuito, ha beffato proprio sul finale della sessione le Honda di Marc Marquez e Dani Pedrosa, che fino a quel momento erano in testa.

Una bella soddisfazione per la casa di Hamamatsu, che ricordiamo è guidata dal nostro Davide Brivio. Il più grande dei fratelli Espargarò ha fermato il cronometro sul tempo di 1:41.158, crono di 0.285s migliore di quello fatto segnare dal connazionale, nonché campione in carica Marc Marquez.

Recupera terreno la Ducati, che piazza Andrea Dovizioso in quarta posizione. Il rider forlivese che ha girato in 1:41.823 (a 0.665s dalla vetta), precede il rookie Maverick Vinales, in sella alla seconda Suzuki del Team Ecstar e il poleman del Mugello Andrea Iannone. Una Ducati in ripresa rispetto alle Free Practice 1 e che fa ben sperare gli uomini in rosso per il proseguo del weekend.

Fatica di più la Yamaha, che non è andata oltre il settimo tempo con Jorge Lorenzo, vincitore delle ultime tre gare (Jerez, Le Mans e Mugello). E’ andata peggio al suo team-mate Valentino Rossi, addirittura fuori dalla Top Ten. Il leader della classifica mondiale è addirittura undicesimo a 1.209. Un inizio in salita e che potrebbe diventare un vero problema se domattina dovesse piovere.

Rossi è davanti alla Ducati del Team Pramac di Yonny Hernandez, alla Yamaha di Bradley Smith e alla prima Open, la Ducati dello spagnolo Hector Barberà.

Migliora rispetto a questa mattina il ternano Danilo Petrucci, sedicesimo con la seconda Ducati del Team Pramac. “Petrux” precede le Honda Open di Nicky Hayden, Eugene Laverty e Jack Miller.

Ventesimo tempo per l’Aprilia dello spagnolo Alvaro Bautista, mentre Alex de Angelis (Art Iodaracing) e Marco Melandri (Aprilia) chiudono la classifica dei tempi.

MotoGp Prove Libere 2 Barcellona - GP Catalunya - I tempi


Pos Num Pilota Moto Team Tempo Gap
1 20 Fabio Quartararo Yamaha Petronas Yamaha Srt 1:40.079
2 4 Andrea Dovizioso Ducati Ducati Team 1:40.360 0.281
3 30 Takaaki Nakagami Honda Lcr Honda Idemitsu 1:40.381 0.302
4 44 Pol Espargaro Ktm Red Bull Ktm Factory Racing 1:40.393 0.314
5 63 Francesco Bagnaia Ducati Pramac Racing 1:40.471 0.392
6 21 Franco Morbidelli Yamaha Petronas Yamaha Srt 1:40.517 0.438
7 46 Valentino Rossi Yamaha Monster Energy Yamaha Motogp 1:40.520 0.441
8 9 Danilo Petrucci Ducati Ducati Team 1:40.599 0.520
9 35 Cal Crutchlow Honda Lcr Honda Castrol 1:40.702 0.623
10 42 Alex Rins Suzuki Team Suzuki Ecstar 1:40.727 0.648
11 17 Karel Abraham Ducati Reale Avintia Racing 1:40.727
12 5 Johann Zarco Ktm Red Bull Ktm Factory Racing 1:40.771 0.692
13 99 Jorge Lorenzo Honda Repsol Honda Team 1:40.816 0.737
14 12 Maverick Vinales Yamaha Monster Energy Yamaha Motogp 1:40.847 0.768
15 41 Aleix Espargaro Aprilia Aprilia Racing Team Gresini 1:40.878 0.799
16 43 Jack Miller Ducati Pramac Racing 1:40.948 0.869
17 93 Marc Marquez Honda Repsol Honda Team 1:40.963 0.884
18 53 Tito Rabat Ducati Reale Avintia Racing 1:41.007 0.928
19 36 Joan Mir Suzuki Team Suzuki Ecstar 1:41.070 0.991
20 88 Miguel Oliveira Ktm Red Bull Ktm Tech 3 1:41.331 1.252
21 29 Andrea Iannone Aprilia Aprilia Racing Team Gresini 1:41.524 1.445
22 55 Hafizh Syahrin Ktm Red Bull Ktm Tech 3 1:41.527 1.448
23 50 Sylvain Guintoli Suzuki Team Suzuki Ecstar 1:41.987 1.908
24 38 Bradley Smith Aprilia Aprilia Racing Team 1:42.156 2.077

Barcellona - GP Catalunya - Risultati Prove Libere 2

Clicca qui per entrare nella sezione Risultati e vedere tutte le statistiche

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati