Superbike : Bilancio positivo per Ducati a Portimao

Un podio a testa per Chaz Davies e Davide Giugliano

Superbike : Bilancio positivo per Ducati a PortimaoSuperbike : Bilancio positivo per Ducati a Portimao

L’Aruba.it Racing – Ducati Superbike Team archivia il round all’Autodromo Internacional do Algarve di Portimao con un bilancio decisamente positivo, visto il podio conquistato in entrambe le gare.
Davide Giugliano ha chiuso secondo in gara 2, mentre Chaz Davies è salito sul terzo gradino in gara 1.

Con la prima metà del campionato 2015 alle spalle, Chaz Davies è ora quarto nella classifica generale con 184 punti, mentre Davide Giugliano è undicesimo con 73 punti. Ducati è seconda nella classifica costruttori (232 punti).

“È un podio importante per me, soprattutto dopo aver chiuso la prima corsa al quarto posto. In gara 1 semplicemente non sono riuscito a trovare il giusto feeling con la mia moto a causa di una mancanza di grip, che sembra possa essere stato causato dalle variazioni climatiche” – ha detto Davide Giugliano – “Fortunatamente è piovuto, perché così siamo riusciti a gestire un po’ meglio la situazione ed ho ottenuto la quarta posizione. E’ un peccato perché avrei potuto fare due podi qui oggi. Per la seconda gara avevamo fatto dei piccoli cambiamenti e la mia squadra mi ha dato una moto con la quale ho potuto girare forte e finire secondo. Gli aggiornamenti che i ragazzi hanno portato qua mi hanno aiutato e sono molto contento soprattutto del fatto che, dopo i forzati tre mesi di stop, il team mi ha aiutato a tornare di nuovo in lotta per la vittoria che spero arriverà presto…”

“Come è successo a Donington, penso che oggi la terza posizione fosse il miglior risultato possibile per me in gara 1 qui a Portimao. I tempi sul giro erano molto veloci nella prima fase e sono riuscito a stare con Rea e Sykes fino ad un certo punto della gara, ma poi perdevo qualcosa in un paio di punti della pista” – ha detto Chaz Davies – “Abbiamo fatto un buon pitstop e sono stato in grado di mantenere la terza posizione fino al traguardo e quindi sono contento. La gara era difficile, con un vento molto forte nell’ultima fase, oltre alla pioggia. La seconda manche è stata difficile fin dall’inizio. Avevamo fatto delle modifiche fra la prima e la seconda gara ma non avevo il giusto feeling con l’anteriore e facevo fatica a frenare come avrei voluto. Penso che la variazione di temperatura abbia fatto la differenza. Continueremo a lavorare per capire meglio come possiamo migliorare quando le temperature si alzano”.

Leggi altri articoli in Superbike

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati