MotoGP: Marc Marquez, “Quello del Mugello è di gran lunga il pubblico più rumoroso dell’anno!”

Il campione in carica della Honda ha analizzato il weekend del Gran Premio d'Italia

MotoGP: Marc Marquez, “Quello del Mugello è di gran lunga il pubblico più rumoroso dell’anno!”MotoGP: Marc Marquez, “Quello del Mugello è di gran lunga il pubblico più rumoroso dell’anno!”

MotoGP 2015 Marc Marquez – Il campioni sanno vincere e dominare, ma sanno anche perdere. La differenza tra un bravo pilota e un campione si vede anche da questi dettagli e a confermare questa tesi è stato Marc Marquez. Il campione in carica della Honda sta vivendo un inizio di stagione molto difficile, una sola vittoria in sei gare (contro i 10 successi consecutivo del 2014) e anche al Mugello ha vissuto un weekend da dimenticare, almeno sotto il profilo del risultato finale. Rimangono però impressi i tanti sorpassi per passare in poche curve dalla tredicesima posizione in partenza alla quarta e i tanti sorpassi. Il campione spagnolo ha poi voluto sottolineare come quello del Mugello sia il pubblico più rumoroso di tutta la stagione, a lui la parola.

“Siamo ancora in Italia , dopo la gara abbiamo effettuato infatti un giorno di test. Nonostante la caduta di fine gara, le sensazioni erano molto buone domenica e questo ha lasciato in noi sensazioni buone. Avevamo pianificato la gara in una certa maniera e stavamo andando in quella direzione, tranne l’errore che ho commesso! Il sabato è stato un giorno complicato, ma la pianificazione per la gara di domenica era perfetta. Sulla griglia di partenza eravamo concentratissimi. Sapevamo quello che dovevamo fare, solo che avevamo dormito poco! Beh, in realtà sto esagerando un pò… ma non più di tanto. Dopo aver visto la finale della “Copa del Rey” con mio fratello, siamo andati a dormire e abbiamo dovuto mettere i tappi. La grande festa dei fan italiani sulla collina è stata incredibile. E’ di gran lunga il pubblico più rumoroso dell’anno!

Ma torniamo a quello che stavo dicendo, sapevamo che sarebbe servita una buona partenza e mi sono concentrato al mille per cento . Ed è andata bene. L’ho poi rivista in tv ed è stato bello vedere come abbiamo iniziato bene la gara. Forse, come ho detto prima, la caduta ha “nascosto” altre sensazioni del weekend. Partivamo dalla tredicesima casella e tutto quello che avevamo pianificato con la squadra stava andando perfettamente. Eravamo lì, in lotta per il secondo posto. Voglio ringraziare la squadra e tutta la Honda per il grande lavoro che hanno fatto. So che se continuiamo così, con il lavoro e con lo sforzo, saremo presto di nuovo in lotta per il gradino più alto del podio. Ora arriva il Gran Premio di casa, manca poco per vedersi!”

Foto: Alex Farinelli

Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

1 commento
  1. Avatar

    gigetto

    7 Giugno 2015 at 07:33

    Sono d’accordo, la caduta ha oscurato una delle partenze più emozionanti di sempre e un inizio gara da talento assoluto, è un grandissimo questo ragazzo…

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati