Superbike: Kawasaki vuole anche il round di Portimao

Tom Sykes e Jonathan Rea sono decisi a continuare la loro striscia di vittorie

Superbike: Kawasaki vuole anche il round di PortimaoSuperbike: Kawasaki vuole anche il round di Portimao

Jonathan Rea e Tom Sykes si preparano ad un’altra trasferta sulla carta favorevole per le ZX-10R ufficiali e per entrambi i piloti, già vincitori di gara su questa pista: questo fine settimana infatti il campionato ritorna con i settimo round all’Autodromo do Algarve a Portimao.

Rea debuttò su questa tracciato nel 2008, promosso dalla Supersport, per l’epilogo stagionale e ha conquistato fino ad ora ben otto piazzamenti sul podio, inclusa una vittoria lo scorso anno in gara 2.

“È una pista che mi piace molto e richiede diverse tecniche di guida in alcuni tratti” – ha commentato Rea – “In generale è un bel posto dove andare e le temperature dovrebbero essere davvero gradevoli in questa parte dell’anno. Non vedo l’ora di scendere in pista in sella alla Kawasaki perché ho buoni ricordi di questo circuito. Ora abbiamo trovato un buon metodo di lavoro con la ZX-10R e dobbiamo continuare su questa strada, tutti insieme, per capire il comportamento della moto il venerdì ed iniziare a migliorarne la messa a punto in vista delle gare Non abbiamo provato a Portimao durante l’inverno, in quanto abbiamo preferito concentrarci su Aragon e Jerez. Lo scorso anno ho vinto, sul bagnato, in gara 2. Quest’anno è diverso quindi cercheremo ‘solo’ di continuare sul trend dei risultati recenti. L’obiettivo è quello di vincere entrambe le gare”.

Due successi invece per Sykes che, dopo la ‘rinascita’ di Donington, spera di poter continuare la striscia positiva di risultati, per risollevare una stagione che al momento lo vede comunque al terzo posto, ad una sola lunghezza dal secondo classificato Haslam ma a ben 102 punti dal leader e compagno di squadra Rea.

“Dopo il round di Donington mi sento bene, sono felice di come abbiamo affrontato il fine settimana” ha detto Sykes “Il nostro metodo di analisi e messa a punto ha pagato. Siamo migliorati poco a poco nei primi round, fatto la svolta ad Imola e continuato sulla buona strada a Donington. Dovevo assolutamente cambiare passo in stagione e nelle ultime quattro gare ho chiuso due volte al secondo posto ed altrettante al vertice. Ora mi sento più a casa in sella alla moto ed i punti guadagnati sono stati molto importanti. Il setup della moto mi permette di sorpassare e riprendermi la posizione e questo mi entusiasma molto, inoltre i prossimi tracciati in calendario sono storicamente positivi per noi”.

Leggi altri articoli in Superbike

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati

Superbike

Superbike: Entry list provvisoria 2016

Riepiloghiamo Team e piloti che vedremo in azione il prossimo anno: tante novità e qualche uscita importante
Condividi su WhatsAppTerminati i test privati per questa stagione, a parte una piccola appendice il 14 dicembre di Barni Racing,