Superbike: Strepitosa vittoria di Sykes in Gara 1 a Donington

Il duo Kawasaki regala spettacolo e conquista l'ennesima doppietta. Completa il podio Davies, mentre Giugliano viene frenato da un problema alla gomma

Superbike: Strepitosa vittoria di Sykes in Gara 1 a DoningtonSuperbike: Strepitosa vittoria di Sykes in Gara 1 a Donington

Da sempre nel Motorsport si dice che il tuo compagno di squadra sia il primo avversario da battere: in casa Kawasaki quest’anno lo stanno applicando alla lettera, con Sykes e Rea che oggi non si sono tirati certo indietro quando si è trattato di dare battaglia vera.

Nessuno scambio di cortesia, nessuno sconto, con l’ex iridato che ri-conquistato il feeling con la moto non ci sta a fare il comprimario e vuole riaprire il campionato finchè la matematica lo consente.
Una bagarre che ha tenuto gli spettatori incollati allo schermo e i tifosi presenti con il fiato sospeso: Sykes ha avuto un passo incredibile, a detta dello stesso Rea, nel corso del decimo giro ha superato il compagno di team con una manovra al limite, aprendo il gas e tenendo la moto di traverso.
Una manovra che non è andata giù all’attuale leader di classifica che ha provato a ripagare Sykes con la stessa moneta senza riuscirci: Tom ha guidato in maniera spettacolare fino al traguardo, sotto gli occhi increduli del box KRT e del pubblico.

Dietro di loro, a oltre 15 secondi, chiude il podio Chaz Davies davanti a un generosissimo Haslam che scattato bene al via non è riuscito a tenere il primo posto per più di qualche giro: sembrerebbe più un gap della moto che del pilota.
Sfortunato Davide Giugliano che, in un momento di incertezza dal punto di vista meteo, con il cielo sopra al Donington Park che minacciava pioggia, è costretto a rientrare ai box per cambiare la gomma posteriore: un problema tecnico che lo ha relegato in 17esima posizione.

Grandissima gara per Ayrton Badovini che in sella alla BMW taglia il traguardo al quinto posto tenendosi dietro piloti, e moto ufficiali, del calibro di Alex Lowes, Jordi Torres e Sylvain Guintoli.
Da elogiare comunque la gara del giovane rookie Aprilia che è riuscito, dopo un weekend finora difficile, forse a trovare il feeling giusto con una pista completamente nuova per lui.
Completano la top-10 Leon Camier e David Salom.

Prossimo appuntamento alle 16:00 (ora italiana) con la partenza di Gara 2 in diretta su Italia 1.

Di seguito l’ordine di arrivo di Gara 1:

1. Tom Sykes GBR Kawasaki Racing ZX-10R 23 laps
2. Jonathan Rea GBR Kawasaki Racing ZX-10R +3.743s
3. Chaz Davies GBR Aruba.it Racing Ducati 1199R +15.140s
4. Leon Haslam GBR Red Devils Roma Aprilia RSV4 +18.304s
5. Ayrton Badovini ITA BMW Italia S1000RR +20.362s
6. Alex Lowes GBR Voltcom Crescent Suzuki GSX-R1000 +20.848s
7. Jordi Torres ESP Red Devils Roma Aprilia RSV4 +21.807s
8. Sylvain Guintoli FRA PATA Honda CBR1000RR +24.346s
9. Leon Camier GBR MV Agusta F4 RR +30.570s
10. David Salom ESP Pedercini Kawasaki ZX-10R +39.074s
11. Leandro Mercado ARG Barni Ducati 1199R +44.023s
12. Nicolas Terol ESP Althea Racing Ducati 1199R +46.925s
13. Roman Ramos ESP GO Eleven Kawasaki ZX-10R +50.871s
14. Randy de Puniet FRA Voltcom Crescent Suzuki GSX-R1000 +66.993s
15. Niccolo Canepa ITA Grillini Kawasaki ZX-10R +69.883s
16. Christophe Ponsson FRA Pedercini Kawasaki ZX-10R +86.098s
17. Davide Giugliano ITA Aruba.it Racing Ducati 1199R +1 lap
18. Gabor Rizmayer HUN Team Toth BMW S1000RR +1 lap
19. Imre Toth HUN Team Toth BMW S1000RR +1 lap

Did not finish

20. Santiago Barragan ESP Grillini Kawasaki ZX-10R 17 laps
21. Matteo Baiocco ITA Althea Ducati 1199R 13 laps

Black flagged

22. Michael van der Mark NED PATA Honda CBR1000RR 8 laps

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in Primo Piano

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati