Superbike: Rea e Sykes attesi a Donington nella gara di casa

il Team Kawasaki sbarca oltremanica per allungare in classifica

Superbike: Rea e Sykes attesi a Donington nella gara di casaSuperbike: Rea e Sykes attesi a Donington nella gara di casa

Cresce l’attesa intorno al sesto appuntamento del Campionato Eni Fim Superbike al Donington Park Circuit visto il dominio che i piloti britannici stanno avendo in classifica: tra di loro i più attesi sono senza dubbio Jonathan Rea e Tom Sykes, gli unici finora capaci di trionfare su questa pista.

L’attuale capo classifica, che ha un incredibile vantaggio di 87 punti sul primo degli inseguitori, e mattatore dei primi cinque round, conquistò il successo a Donington nel 2012 in gara 2, in quella che fu una delle gare più rocambolesche della storia del Mondiale.

“Credo che la formula di lavoro trovata con la squadra, il capo tecnico e gli ingegneri di KHI stia funzionando al massimo. Dobbiamo continuare su questa strada perché Donington in passato mi ha creato qualche problema, a livello di guida” – ha detto un Jonathan Rea più fiducioso che mai – “Guardando però ai risultati recenti di Kawasaki, è evidente che si tratta di una pista che ben si adatta alla ZX-10R, grazie alla stabilità della moto nell’ultima parte ed alla maneggevolezza della stessa nel primo settore. Credo che potremo essere competitivi ma in realtà lo capiremo realmente soltanto dopo le qualifiche del sabato, dopo cioè che avremo completato la nostra preparazione per la gara. Il fatto che sia una gara di casa non cambia il mio approccio al fine settimana o come ho guido anzi, trovo bizzarro che per qualcuno sia un fattore aggiunto, visto che per me si tratta di una gara come un’altra. Certo, la mia famiglia verrà a vedermi dall’Irlanda e molti dei miei fan britannici mi hanno detto che verranno, quindi sarà comunque speciale avere questo tipo di supporto, soprattutto dopo la striscia di risultati eccellente di questo inizio di stagione. Posso dire che il Regno Unito è dove ho la maggior parte dei miei fan, quindi spero di incontrarne tanti e di renderli fieri”.

Reduce dai due secondi posti ad Imola, Tom Sykes spera di ritrovare il successo di gara proprio sulla pista che lo ha visto imbattuto nelle ultime quattro edizioni: “Guardo con attesa alla trasferta di Donington perché con il passare delle gare ho migliorato il mio feeling con la moto, nella versione 2015 adattata al nuovo regolamento. Il passo in avanti è stato tale che mi ha permesso di abbassare il record in gara ad Imola, una pista sulla quale non mi aspettavo di fare questo. Siamo sicuramente sulla giusta strada e ora sono in cerca di questo tipo di riferimenti sulla distanza di gara. Ci manca qualcosa ma credo derivi dalla sinergia tra me e la moto. Non c’è ragione per cui questa non possa arrivare. In passato siamo andati molto bene su questa pista, i fan verranno a darmi il supporto e spero che riuscirò a provare la magia del passato ancora una volta”.

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in Superbike

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati

Superbike

Superbike: Entry list provvisoria 2016

Riepiloghiamo Team e piloti che vedremo in azione il prossimo anno: tante novità e qualche uscita importante
Condividi su WhatsApp Terminati i test privati per questa stagione, a parte una piccola appendice il 14 dicembre di Barni