Moto3 Le Mans, Gp: primo podio per Pecco Bagnaia, ottimo 3°

Il pilota del Mapfre Team Mahindra conclude una fantastica gara dopo essere stato anche in testa

Moto3 Le Mans, Gp: primo podio per Pecco Bagnaia, ottimo 3°Moto3 Le Mans, Gp: primo podio per Pecco Bagnaia, ottimo 3°

Moto3 Le Mans 2015 GP: Pecco Bagnaia conquista, per la prima volta in carriera, il podio iridato. Partito dalla prima fila, è sempre stato nel gruppo di testa ed in lotta per la vittoria con Fenati, Bastianini, Antonelli e Kent. Nel giro conclusivo non è riuscito ad attaccare l’ascolano ma è stato, a sua volta, sopravanzato da Bastianini. Ciò nonostante, Pecco è finalmente riuscito a tradurre in risultato i grandissimi miglioramenti fatti vedere dall’inizio di questa stagione, completando il podio insieme ad i suoi connazionali italiani Bastianini (2°) e Fenati (1°).

“Questo è un grandissimo risultato per noi – ha raccontato Pecco Bagnaia – siamo finalmente saliti sul podio, cosa che stavamo aspettando dall’inizio della stagione. Mi ritengo soddisfatto per aver fatto un passo in avanti questo weekend. Si tratta del mio primo podio nel Motomondiale e ne sono davvero felice. Questo risultato ci da tanta sicurezza sul fatto di poter combattere con il gruppo dei primi anche al Mugello, la mia gara di casa. Abbiamo dato il nostro meglio fin dall’inizio in una gara molto combattuta. Ho provato a portarmi subito al comando, ma, come ho visto di non avere il ritmo per staccare i miei avversari, ho pensato che fosse meglio stare con loro ed aspettare. Ad un certo punto, Romano ed Enea hanno creato un piccolo gap ed io ho spinto al massimo per ricucirlo. Verso la fine ho provato a passarli ma ci mancava ancora un po’ di velocità massima, che è un’area in cui dobbiamo migliorare. All’ultimo giro ho provato a chiudere la porta ma Enea è riuscito a tenere duro ed io ho concluso 3°. Questo è un importantissimo risultato per tutto il team, per Mapfre, per Mahindra e per tutti gli sponsor. Questo podio è la prova che possiamo stare nel gruppo di testa ed adesso dobbiamo solo lavorare sodo per rimanerci”.

Leggi altri articoli in Moto3

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati