MotoGP Le Mans: Andrea Iannone, “Cosa mi aspetto per la gara? Le moto sono un pò come le donne, non sai mai come può andare!”

Ottima qualifica per il pilota della Ducati, che nonostante il dolore alla spalla partirà dalla seconda fila

MotoGP Le Mans: Andrea Iannone, “Cosa mi aspetto per la gara? Le moto sono un pò come le donne, non sai mai come può andare!”MotoGP Le Mans: Andrea Iannone, “Cosa mi aspetto per la gara? Le moto sono un pò come le donne, non sai mai come può andare!”

MotoGP 2015 Ducati Le MansAndrea Iannone è stato protagonista nelle qualifiche del Gran Premio di Francia, questo nonostante il dolore dovuto alla spalla lussata durante i test. Il pilota della Ducati ha infatti ottenuto il 5° tempo ed è sempre stato nelle primissime posizioni. Domani in gara non so cosa aspettarsi, perchè ha percorso solo 4 giri consecutivi e non sa ancora che tipo di reazione possa avere il suo fisico.

Andrea, raccontaci la tua giornata, ti aspettavi di andare così forte?

“Sinceramente non mi aspettavo di essere così’ veloce e di essere nelle prime due file, soprattutto pensando a quanto fatto ieri. Ieri sera sono stato in clinica mobile fino a mezzanotte, abbiamo cercato di capire come migliorare la mia situazione ed hanno fatto un bel lavoro. A differenza delle altre notti ho riposato bene. Stamattina mi sono svegliato bene, anche quando sono salito in moto mi sentivo bene, il dolore c’era, ma la soglia si è “spostata” più avanti.”

Hai dato il 100% oppure la spalla in qualche modo ti ha limitato?

“Sicuramente non ero al 100%, avevo un pò di timore, perchè non volevo peggiorare la situazione, non volevo rischiare più di tanto. In qualifica però ho spinto e nonostante il dolore sono andato forte e ho migliorato il mio crono con la gomma dura. Probabilmente avessi messo un’altra morbida avrei potuto migliorare ancora.”

Domani in gara cosa ti aspetti? Pensi di poter finire in buone condizioni?

“Non si sa mai, la moto è come una donna, non sai mai come può andare! (ride, ndr). Parlando seriamente, ho fatto solo quattro giri consecutivi, quindi vedremo domani.”

La nuova GP15 sembra andare bene anche qui a Le Mans, pensi possa adattarsi a tutte le piste?

“Credo proprio di si, è ormai chiaro che una moto nata bene. Penso che possa essere sempre competitiva. Abbiamo corso su piste diverse ma siamo stati costantemente tra i primi cinque. Adesso tocca a noi, piloti e squadra, migliorare ancora un pò la performance.”

Ieri avevi detto di voler fare più punti possibile, quale sarebbe l’obiettivo che ti renderebbe soddisfatto?

“Per quanto riguarda oggi sono molto soddisfatto, perchè non era scontato che fossi così veloce. Per quanto riguarda la gara non saprei cosa aspettarmi. Mi stanco molto nella parte destra, perchè la sforzo di più rispetto alla sinistra, visto che con quest’ultima non ho tanta forza. Per domani nulla è scontata, non voglio precludermi nulla.”

Tornando all’errore di Jerez, quando avevi messo inavvertitamente il setup da bagnato, è cambiato qualcosa a livello di procedura?

“La procedura è cambiata, ora è molto pià facile abilitare il launch control, e posso farlo ancora prima che arrivi in griglia. Non ci saranno problemi, ma sicuramente non avrei più commesso quell’errore.”

Foto: Alex Farinelli

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati