MotoGP Le Mans: Andrea Iannone, “Pensavo di star meglio, invece la spalla mi fa soffrire”

Il pilota della Ducati ha sofferto più del previsto con la spalla lussata nei test del Mugello

MotoGP Le Mans: Andrea Iannone, “Pensavo di star meglio, invece la spalla mi fa soffrire”MotoGP Le Mans: Andrea Iannone, “Pensavo di star meglio, invece la spalla mi fa soffrire”

MotoGP 2015 Ducati Le Mans – E’ un Andrea Iannone abbastanza contrariato quello che ha parlato al termine della prima giornata di prove del Gran Premio di Francia, quinta tappa del motomondiale 2015. Il pilota della Ducati, che si era infortunato alla spalla sinistra durante i test del Mugello, ha infatti sofferto più del previsto. Ecco cosa ha raccontato alla stampa italiana a Le Mans.

“Sicuramente pensavo di star meglio, di soffrire di meno. Come mi aspettavo la mobilità è buona, ma ho molto dolore, quindi mi inibisce i movimenti e anche mentalmente la cosa mi disturba, perchè non li lascia concentrato.”

Hai utilizzato degli antidolorifici nel turno pomeridiano?

“Si, ma non hanno avuto nessun effetto! Una cosa strana, su cui la Clinica Mobile e il Dr. Michele Zasa indagheranno, anche se non so esattamente cosa potranno fare. Il dolore non è mai passato, ma cercheremo di fare qualcosa di diverso prima di andare a dormire.”

C’è un punto particolare della pista che ti infastidisce?

“Dopo due giri mi fa veramente molto male, ma credo che sia una cosa normale visto che l’infortunio è molto recente. Pensavo di poter risolvere con gli antidolorifici, ma così non è stato, C’è un punto in particolare dove perdo almeno 4 decimi, soprattutto nei cambi di direzione, nella chicane dopo la curva 8, anche se secondo me dal punto di vista della performance potevamo andare peggio di quello che abbiamo fatto.”

Il dolore c’è solo in moto oppure anche una volta fermo?

“Lo sento soprattutto in moto, quando c’è da sforzare la spalla, quando spingo sul manubrio. Mentre da fermo, non soffro più di tanto. Ovviamente domenica ci sarà da soffrire, ma voglio correre e portare a termine la gara con un risultato discreto.”

Nessun dubbio sulla gara? Non sarebbe forse meglio recuperare due giorni in vista del Mugello?

“Come detto voglio assolutamente correre e non credo che due giorni in più cambino la situazione.Voglio portare a casa più punti possibile e non perdere troppo terreno in campionato.”

Il lavoro sulla moto è stato condizionato dal tuo infortunio?

“Non direi, stiamo lavorando veramente bene sulla moto, abbiamo fatto dei passi avanti. Siamo migliorati ad ogni uscita e questo è positivo.”

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati