MotoGP Le Mans: Andrea Dovizioso, “Siamo partiti molto bene, peccato l’errore con Melandri”

Ottimo inizio per il pilota forlivese della Ducati, grande protagonista nel Day 1 del GP di Francia

MotoGP Le Mans: Andrea Dovizioso, “Siamo partiti molto bene, peccato l’errore con Melandri”MotoGP Le Mans: Andrea Dovizioso, “Siamo partiti molto bene, peccato l’errore con Melandri”

MotoGP 2015 Ducati Le Mans – Il Gran Premio di Francia classe MotoGP è iniziato molto bene per Andrea Dovizioso. Il pilota forlivese della Ducati ha infatti portato la sua Desmosedici GP nella parte alta della classifica. Questa mattina aveva chiuso in testa, mentre nel turno pomeridiano ha terminato in terza posizione, dietro alle Yamaha di Bradley Smith e Jorge Lorenzo.

Andrea, raccontaci questa prima giornata di prove, che ti ha visto protagonista.

“Sono molto contento di questo inizio, perchè quando hai questa velocità ne beneficia tutto il lavoro e si può lavorare su dettagli che potranno tornare utili in gara. I tempi sono già buoni, anche se si abbasseranno ancora. Siamo stati costanti, ma ci manca ancora un pò si stabilità.”

Com’è questa pista con una MotoGP?

“E’ un circuito particolare, molto stretto, da affrontare con marce basse. Controllare lo “spin” e l’impennata è veramente difficile. E’ facile essere veloce nei primi giri, ma faticare dopo 7/8 tornate. Dobbiamo cercare di utilizzare meglio la nostra energia, per non faticare troppo.”

Quanto hanno aiutato i test del Mugello?

“Ci hanno aiutato molto, soprattutto a riacquistare il feeling perso a Jerez. Siamo ripartiti da quel setting ed è andato bene anche qui.”

Sul passo gara tu e Lorenzo sembrate i migliori, cosa puoi dire a questo proposito?

“E’ ancora presto per dirlo, anche perchè non so chi ha utilizzato la gomma nuova. Comunque io e Jorge siamo andati sul passo del 33.7 – 33.8, quindi veloci. Bisogna ancora aspettare, perchè tanti piloti si migliorano nelle FP4, ma come detto il nostro è stato un turno positivo.”

Spiegaci il “problema” che hai avuto con Marco Melandri.

“E’ stato un mio errore di valutazione. Sapevo che in rettilineo noi andiamo più forte, ma nell’uscita della curva che immette nel rettilineo da fare in prima non sono riuscito ad aprire bene il gas, quindi non ho guadagnato quanto mi aspettassi. Una volta arrivato in fondo però l’ho affiancato e non sapendo che ero dietro di lui non mi ha lasciato troppo spazio, quindi mi sono infilato nel punto di frenata. E’ stato un momento pericoloso creato da me, lui non poteva aspettarsi che fossi lì, ed ho anche rischiato di andare fuori nell’erba, in un punto pericoloso.”

Domani l’obiettivo è la pole?

“Non è una priorità e poi ci sono ancora dei turni importanti per mettere a punto la moto. Domani mattina proveremo la gomma morbida, poi capiremo che vantaggi potrà darci, anche se a Jerez ad esempio non ce ne ha dati.”

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

1 commento
  1. Avatar

    Alecx

    16 maggio 2015 at 09:42

    Forza Ducati, forza Dovizioso, dovete vincere stavolta!

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati