MotoGP Test Jerez: Valentino Rossi “Test molto positivo, sono davvero felice”

Modifiche al setup per il pesarese che chiude 2° in scia al suo team-mate Lorenzo

MotoGP Test Jerez: Valentino Rossi “Test molto positivo, sono davvero felice”MotoGP Test Jerez: Valentino Rossi “Test molto positivo, sono davvero felice”

Valentino Rossi chiude il test di Jerez con il 2° tempo, alle spalle del suo team-mate Lorenzo. Il pesarese è molto contento di questa giornata di prove perchè anche se non aveva cose nuove da portare in pista, ha provato nuove modifiche al setup che gli hanno permesso di migliorare il suo best lap delle qualifiche, chiudendo molto vicino a Lorenzo, cosa che non gli era mai riuscita per tutto il weekend.

“Questo test è stato positivo – ha affermato Valentino Rossi – non avevamo molte cose da provare, ma dei piccoli dettagli per il setup. Rispetto a ieri la moto oggi però andava meglio, infatti ho migliorato il mio best lap delle qualifiche perciò sono davvero felice. Abbiamo provato varie modifiche al setup che non eravamo riusciti a portare in pista durante le prove e i risultati che abbiamo avuto sono interessanti. Ora ho bisogno di staccare un pò la spina prima di tornare in pista a Le Mans, un tracciato che mi piace molto”

Foto: Alex Farinelli

Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

13 commenti
  1. Avatar

    ueueue

    5 Maggio 2015 at 11:36

    beh un bel passo avanti..peccato non abbia trovato queste soluzioni Domenica..altrimenti magari almeno Marquez avrebbe potuto riprenderlo..

    Forza Vale!

    • Avatar

      nandop6

      5 Maggio 2015 at 11:53

      Infatti su questa pista era importante fare qualche punto più di Marquez.

  2. Avatar

    Ronnie

    5 Maggio 2015 at 14:09

    Se hanno fatto solo modifiche di set up non sono affatto migliorati, dato che la pista era molto più gommata, di certo non hanno spinto quanto in qualifica e in gara, però Lorenzo era comunque molto più veloce, e Rossi era comunque messo come Marquez malgrado abbia girato il doppio di Marc.

    Credo che questa è stata anche la prima volta in cui si sono potuti concentrare molto sul nuovo seamless e portare miglioramenti qua e là.

    Lorenzo credo lo abbia usato meglio, specie nell’uscita dall’ultima curva nel T4 era li che faceva una bella differenza sugli altri si è visto anche in gara. Marquez recuperava in ingresso, ma Jorge poteva aprire prima il gas e staccare maggiormente Marquez in uscita rispetto al distacco che c’era prima della frenata.

    Vedremo nel prossimo GP se potranno usare quanto appreso, Marc dopotutto non ha potuto provare molto quanto loro.
    Redding dal canto suo ha fatto più di 100 giri con la Honda ha girato davvero tanto forse troppo.

    • Avatar

      Durim

      5 Maggio 2015 at 16:54

      Certo..rossi dice che si è migliorato, tu invece dici che è merito della pista più gommata!
      Ma io credo a te ;)

      Come sempre hai fatto una bell’analisi, davvero competente! #vogliamoronnieinhrc

    • Avatar

      Ronnie

      5 Maggio 2015 at 19:02

      Durim tu invece prima di parlare dovresti dare un’occhiata ai tempi… Rossi si è migliorato di 1 decimo di secondo rispetto al suo tempo in qualifica e come Lorenzo sul finire di giornata a messo una gomma nuova per fare il tempo con temperature più basse del giorno della qualifica, la pista ancora più gommata e pulita dopo una giornata di gare e un’altra di Test…

      Insomma si è migliorato, ha migliorato anche leggermente il passo, ma niente di speciale niente che non si può ricondurre al fatto che hanno corsa una gara il giorno prima e hanno fatto test il giorno dopo, insomma non sarebbe cambiato affatto il risultato di gara perché tutti si sono migliorati quel pochino.

    • Avatar

      Durim

      5 Maggio 2015 at 19:37

      io non guardo una beata mmminkiia. Rossi dice che si è migliorato. Punto.
      Si è migliorato sia come giro secco che come passo..ma tu stesso hai detto che essendo un test non ha spinto come in qualifica. Se ha fatto un miglioramento pure spingendo di meno significa che il miglioramento è più evidente di quello che tu vuoi far credere. E’ logico, ma tu e la logica non andate molto d’accordo. Ciaaoooo e continua a deliziarci con i tuoi commenti Ingegner Ronnie ;)

      • Avatar

        TONYKART

        6 Maggio 2015 at 11:51

        bella risposta da ignorante,come sempre…

    • Avatar

      Ronnie

      6 Maggio 2015 at 11:21

      Magari poteva andare un pelino più forte, ma quanto? Batteva il Record di Jorge, così in un giorno di test andava più forte di quanto non abbia mai fatto?

      Hanno fatto un test e il giorno prima la gara, certo che devono migliorare. Come hanno migliorato di giorno in giorno… non ci vedo nulla di strano, se non migliorassero sarebbe un problema, specie perché non hanno provato niente di nuovo a livello di pezzi, ma solo di set up.
      Spero che siano migliorati, ma nulla di importante, e questi piccoli miglioramenti di 1 o 2 decimi sul passo devi riuscire a farli prima della gara non il giorno dopo nei test…

      Rossi gare come queste in cui non può lottare con Marquez e Lorenzo e avere la fortuna che le Ducati non siano tra i piedi, non se ne può permettere molte.
      Purtroppo qui è stato lui quello indeciso su che mescole usare, e invece che puntare sulla nuova mescola come aveva fatto in Argentina da subito, ha preferito testare più volte la Hard a al posteriore perdendo così tempo. Lorenzo e Marquez sono andati più convinti sulla nuova mescola media al posteriore, e gli sono arrivati davanti…

      • Avatar

        Durim

        6 Maggio 2015 at 15:51

        La scelta della mescola è ciò che lo ha fatto vincere in argentina, qui magari avrebbe potuto fare un secondo posto avesse scelto subito la morbida.

        Ma tu..perchè ti fai il sapientone? Facile parlare a gara finita..se ne sai così tanto vai a consigliare Rossi prima dei gran premi, e non dopo ;)
        Al contrario tuo che sembri sapere tutto, piloti e tecnici sperimentano tutto e per bene, qui non sono stati perfetti come in argentina. Veramente, chiedi un posto in Yamaha così li aiuti nella decisione delle gomme ingegner Ronnie

      • Avatar

        Ronnie

        6 Maggio 2015 at 17:29

        Ho le informazioni troppo tardi ahah, io me ne accorgo a gara finita di cosa sia meglio o peggio … e non tanto in base ai risultati ma a quello che si viene a sapere poi…

        Io non sapevo fino a quando non ho letto l’articolo qui, che la Media era un nuovo pneumatico e la Hard aveva circa la stessa mescola se non la stessa mescola dell’anno scorso.

        Inoltre non avevo le previsioni meteo che avevano loro, ovvero non ero certo del fatto che la Domenica le temperature sarebbero state molto più basse delle prove.

        Loro sanno fare il loro lavoro, solo che è sempre una scommessa, e non sono qui per dire che io faccio o farei di meglio, ho solo detto che:

        1. E’ normale che si migliorino in un test in cui fanno solo prove di set up hanno appena corso una gara e la pista è ancora migliorata nelle prestazioni.

        2. Che Rossi non si può permettere molte di queste gare in cui è fuori dai giochi a prescindere se vuole seriamente puntare al mondiale, specie in un circuito in cui la Yamaha non è penalizzata dalla velocità nei rettilinei.

        Mi sembra di aver detto cose piuttosto ovvie…

  3. Avatar

    Alecx

    6 Maggio 2015 at 17:20

    E’ inutile che cinguettate canarini, tanto Lorenzo a breve supererà l’infermiere in classifica.

    • Avatar

      Ronnie

      6 Maggio 2015 at 17:37

      Dipende dalle gomme Alecx, dalle nuove mescole portate da Bridgestone…

      In Argentina Rossi le ha usate meglio, qui Jorge, ad Austin Marquez, in Qatar erano più bilanciati.

      Vedremo a Le Mans sempre che non piova…
      Quest’anno Marquez non imbattibile, in alcuni circuiti ci sono pneumatici nuovi, sviluppati per battere i record precedenti, e per rendere il campionato del mondo più bilanciato, non sono pneumatici sviluppati per far eccellere le prestazioni di una moto o un pilota, sono più bilanciati, vanno bene spesso su diverse moto, anche se il circuito è meno favorevole.

      Qui rispetto all’anno scorso il podio se lo sarebbero potuti giocare in diversi, così come in Argentina così come in Qatar ed anche ad Austin.

  4. Avatar

    Lyon66

    6 Maggio 2015 at 22:37

    Ma quanto si rosica?
    Ahahah, prima era… la vittoria te la scordi, poi la vedi col binocolo, poi il podio col binocolo e…

    Dopo 20 anni ancora a divertirsi con tutti i ragazzini di quante generazioni?

    Le passate e quella attuale, media 22-28 anni.

    Quante generazioni mandate in pensione?

    E, a inizio campionato siamo a 2 vittorie su 4 gare e 4 podi su 4 gare.

    Quanti sportivi e non che negli anni hanno avuto altri beniamini hanno mandato giù bocconi amari apprezzando o meno il dottore e ancora oggi, 20 anni dopo continuano a masticare amaro?

    Altro che Unicum, fatevi un Amaro del Capo o un Amaro del Dottore: aiuta per i problemi di fegato e intestino pigro ahahah

    A queste persone cosa dire?

    Ragazzi, più o meno giovani, fatevene una ragione.

    Siete ridicoli e penosi sapendo d’esserlo, palmares a parte…, non ce n’è…

    E nonostante la filippica più o meno condivisibile… vinca il migliore.

    Vale ha già 9 titoli, 110 gare vinte, 200 podi…

    Sarebbe bello se vincesse un altro mondiale in MGP e andasse a vincerne 5 in SBK per pareggiare Ago.

    Se ne ha vinti 2 Biaggi Vale ne può vincere almeno 7

    Non dovesse vincere più niente (dubito) per me non deve dimostrare niente e forse, finalmente, avreste il vostro riscatto.

    Tranne Fatman (poveraccio): a lui stanno sulle p@lle i vincenti, quindi Lorenzo, Marquez, ecc.

    ‘A Fatman… se sei bruttino, cicciottello, brufoloso e perdente non è colpa di nessuno.

    Ancora non riesco a capire (parlo seriamente) perchè ti stanno sullo stomaco le persone vincenti e carismatiche…

    Fortunati e bravi loro…

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati