Moto3 Jerez: Romano Fenati felice per il miglior risultato stagionale (6°), Migno 21°

Il pilota dello Sky Racing Team VR46 è stato il primo degli italiani all’arrivo

Moto3 Jerez: Romano Fenati felice per il miglior risultato stagionale (6°), Migno 21°Moto3 Jerez: Romano Fenati felice per il miglior risultato stagionale (6°), Migno 21°

Moto3 Jerez 2015 GP: Romano Fenati chiude al 6° posto la terza gara a punti consecutiva, raggiungendo anche il miglior risultato stagionale. In seguito ad una buona partenza dall’ottava piazza, il pilota ascolano non è riuscito a rimanere in contatto con i primi, dovendosi accontentare di condurre fino alla fine il gruppo degli inseguitori.
La sesta posizione finale, primo tra gli italiani all’arrivo, è maturata in seguito ad un esaltante duello con il suo ex compagno di squadra ed amico Pecco Bagnaia, poi 7°.
Gara difficile invece per Andrea Migno che, partito 27°, ha concluso 21°, costretto a lottare nelle posizioni di rincalzo senza essere mai riuscito ad emergere.

“Ho fatto una buona partenza – ha detto Romano Fenati – e nei primi giri ero con il gruppo di testa. Purtroppo poi ci siamo un po’ disturbati con i sorpassi e la caduta di Hanika mi ha fatto perdere terreno da Vazquez. Da lì non sono più riuscito a riavvicinare i primi cinque e ho dovuto mantenere altissima la concentrazione per difendere la sesta posizione per quasi tutta la gara. Con il mio ex compagno di squadra Bagnaia c’è stato un duello esaltante fino all’ultima curva, è stato davvero divertente. Sono contento perché abbiamo fatto un ulteriore passo in avanti e tra due settimane dovremo ripartire da qui”.

“E’ stata una gara in salita, ho dovuto battagliare dalla prima all’ultima curva – ha proseguito Andrea Migno. Speravo di riuscire ad imporre alla gara un ritmo più veloce, invece il traffico ha costantemente rallentato la mia andatura. Peccato, ero convinto di potermi avvicinare maggiormente al gruppo di quelli davanti, ma non sono riuscito ad agganciarmi all’inizio e poi ne ho pagate le conseguenze per tutta la corsa. C’è solo da imparare da gare come questa”.

Leggi altri articoli in Moto3

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati