Moto3 Jerez, Qualifiche: Matteo Ferrari conquista la 7° fila, problemi per Stefano Manzi

Ottima qualifica per il numero 12 del Team Italia (20°), qualche errore di troppo invece per Manzi (33°)

Moto3 Jerez, Qualifiche: Matteo Ferrari conquista la 7° fila, problemi per Stefano ManziMoto3 Jerez, Qualifiche: Matteo Ferrari conquista la 7° fila, problemi per Stefano Manzi

Moto3 Jerez 2015 QP: dopo le prime 3 gare incolori, Matteo Ferrari ha ottenuto un’incoraggiante settima fila nel turno di qualifica del Gran Premio di Jerez. Il giro migliore (1’47″857), a solo un secondo dalla pole position di Fabio Quartararo, gli è valso la ventesima piazza in griglia di partenza. Fin dall’inizio del weekend il portacolori del Team Italia si era già attestato su ottimi livelli grazie al buon feeling trovato con la squadra e con la sua Mahindra MGP3O.
Proseguono invece le difficoltà per l’esordiente Stefano Manzi che non è riuscito ad andare oltre la 33° posizione in qualifica (1’49″266). Prestazione deludente a cui si è aggiunto anche un errore di distrazione nel giro di rientro ai box che lo ha portato a tamponare Miguel Oliveira, spengendo la moto, ed a chiedere un passaggio ad Enea Bastianini. Domani il giovane rider sarà chiamato ad una gara in rimonta in cui far nuovamente emergere le ottime doti velocistiche fatte vedere in Argentina.

“Senza dubbio una buona qualifica – ha esordito Matteo Ferrari. Questa mattina abbiamo apportato degli accorgimenti alle mappature che ci hanno aiutato tantissimo a migliorare le nostre performance,, il tutto senza adottare modifiche significative alla messa a punto della moto. Nel turno di qualifica sono riuscito a sfruttare bene le gomme, ho tolto qualcosina rispetto ai crono della mattinata e non era facile considerate le temperature così elevate. Il tempo l’ho ottenuto subito, senza problemi e siamo a pochi decimi dalla top-15 che resta il nostro obiettivo. Per la gara ci resta più soltanto da verificare una possibile modifica al posteriore per trovare più grip, ma nel complesso possiamo ritenerci soddisfatti e fiduciosi di poter disputare una bella gara”.

“Una qualifica difficile – ha aggiunto Stefano Manzi. Per una serie di circostanze non sono riuscito ad esprimermi al meglio e proseguire il lavoro iniziato ieri, pertanto non mi resta che dare il massimo domani in gara per recuperare posizioni. Desidero scusarmi con Miguel Oliveira per l’incidente avvenuto al termine della sessione, sono davvero dispiaciuto per quanto successo”.

Leggi altri articoli in Moto3

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati