MotoGP Rio Hondo. Le Pagelle Semiserie… La grigliata di pasquetta…

...le maratone di Marquez e...

MotoGP Rio Hondo. Le Pagelle Semiserie… La grigliata di pasquetta…MotoGP Rio Hondo. Le Pagelle Semiserie… La grigliata di pasquetta…

Mari: Buongiorno a tutti! Rieccoci con le nostre pagelle, puntuali dopo il gran premio di Argentina! Come avevamo preventivato, oggi vedremo se la nostra piccolina (in realtà è la più vecchia di noi, ma non diteglielo o si arrabbia) è pronta per spagellare…
Debs: Forza Ceci, vediamo cosa vuoi scrivere delle pagelle.
Ceci:….
Mari: Dai, non fare la timida e vediamo di cosa sei capace.
Ceci:…. MinchiaMarcMarquez?
Debs: Vabbè, abbiamo dei casi disperati nel gruppo, cominciamo.

Le cose sembrano tornare alla normalità: Marquez ha piazzato una nuova pole, questa volta senza avere prima vinto la maratona di New York. Secondo, accanto a lui, un Aleix Espargarò strepitoso con la Suzuki, la giapponese magari non avrà il passo per stare con i primi ma zitta zitta si fa vedere anche lei, lo prendiamo comunque come un buon segno. Terzo, sempre coriaceo (Debs: Hai deciso di imparare un vocabolo al giorno? Devo cominciare anch’io? Mari: No, il tuo Debbianesimo ci piace) Andrea Dovizioso, giusto per non perdere le buone abitudini.
Marquez, strano ma vero, sembra che abbia imparato a partire in maniera decente, anche se perde la testa in favore del buon Aleix (non è che possiamo pretendere da Marquez proprio la perfezione nella partenza…con calma!). Buona partenza anche per Lorenzo che, forse forse, questa volta ha i numeri per tirare fuori una buona gara. (Debs: Ecco, l’ha detta…)
Dopo un solo giro è già chiaro che Marquez ha fretta di chiudere la gara. Mentre gli altri si scannano e un Cal Crutchlow selvaggio compare in seconda posizione, lui decide di salutare la ciurma e dare 1 secondo a giro per giro. Grazie Marc. Uccidi pure lo spettacolo mi raccomando.
Siamo al sesto giro e il rischio di abbiocco è tanto, non fosse che si ode un grido: “Ragazzi è Pasquetta!!! Tutti da me che si griglia!”.

grigliataaaaa
Tutti qui! Il fuoco è pronto!

A richiamare l’attenzione su di sé è la Ducati di Yonny Hernandez, che quest’anno ha deciso che deve farsi vedere a tutti i costi almeno una volta per ogni gran premio (Mari: gli piace proprio tanto essere nominato nelle pagelle). Il fuoco è acceso e la carne è già su, il buon pilota non si accorge di nulla finchè non sente uno strano calore sotto il sedere e un profumino di carne alla griglia: peccato che la carne fosse lui.
Della grigliata approfitta anche Dovizioso, che coglie l’occasione per infilzare Crutchlow come uno spiedino e piazzarsi in seconda posizione.
L’odore di cibo risveglia il buon Vale che, galvanizzato supera tutti come se stesse facendo una partita alla Play Station e si piazza secondo; ora è pronto ad aprire la stagione della caccia a Marc, portandosi Dovizioso al guinzaglio.
In mancanza dell’azione, comincia la tensione: 4 secondi da recuperare e 15 giri: ce la farà il 46 a raggiungere il 93 e a regalarci un ultimo giro da panico? (Debs: 93 diviso 46 fa 2, col resto di uno, tutti gli altri son nessunoCeci: 46 gatti in fila per 93 col resto di 4Mari: vabbè, vado a studiare Lettere Moderne…).
A 7 giri dalla fine comincia finalmente l’avvicinamento: passando, Marquez si è mangiato una costina di troppo e arriva l’abbiocco post-pasto. Non serve il cronometro per vedere il distacco: sono sempre più vicini.
L’odore di cochinillo (Mari: che non ho idea di cosa sia…chiedete alla Debs) giunge a Lorenzo che finalmente si sveglia dalla sbornia di tintos de verano e, preso dall’orgoglio nazionalista, inizia a battagliare con Iannone per cercare di ritornare in posizioni che gli competono.
A 4 giri dalla fine il ricongiungimento è ormai avvenuto. Ci si prospetta un finale al cardiopalma e noi prepariamo l’occorrente: ossigeno, defibrillatore, sacchetti antipanico, del vomito, pastiglie anti-depressive, gas esilaranti, preservativi, vinavil e carta igenica (Debs: Costruiamo le opere di Art Attack? Mari: No, che poi arriva Giovanni Muciaccia, ci fa ricoprire di carta di giornale e colla vinilica Valentino Rossi e ce lo fa dipingere da Melandri, per poterlo vedere almeno una volta sul podio! Debs: E dire che una volta le gare si vedevano con birra e patatine…).
La lotta dura purtroppo molto poco. E’ stato uno scontro di wrestling: Hulk Rossi si lancia dall’angolo su Marc Hogan e lo schiena sulla ghiaia, lasciandolo per terra a piangere e a disperarsi.
Il podio si chiude con un Dovizioso e un Cal Cruthclow selvaggio che strappa la terza posizione a Iannone.

alcol
Tranquillo Yonny! L’alcol lo porto io! #sonoarrivatoapodioemelameno

Valentino “mi laureo” Rossi, voto: 110… e aggiungiamo la lode: la gara dove doveva crederci, ci ha creduto e ha portato a casa una vittoria dopo una rimonta che manco nelle migliori gare alla Play Station fatte con gli amici più scarsi e ubriachi del circondario. Manca purtroppo il finale da capezzoli in tiro, ma ci accontentiamo.

Marc “Se non intraverso non mi diverto” Marquez, voto: 9: dopo mezzo giro aveva già ucciso la gara. Pronti, partenza, via e giù un secondo a giro come se non ci fosse un domani. Paga la scelta della gomma e ri-uccide la gara proprio quando ci stavamo già pregustando due giri alla morte. Ha fatto comunque un week-end perfetto ed il voto alto glielo diamo comunque. Male che vada se non vince il mondiale può comunque vincere qualche maratona con tutto l’allenamento di queste due settimane…

Andrea “Consistente” Dovizioso, voto: 8: zitto zitto, quatto quatto, cacchio cacchio, sono tre gare che arriva a podio. Continua a lasciare portoni aperti per far passare quelli dei piani di sotto e a lamentarsi se quelli di sopra fanno troppo casino. Il trofeo di questa settimana servirà a picchiare il soffito quando gli inquilini terranno lo stereo acceso alle 2 di notte.

Cal “son tornato” Crutchlow, voto: 9: ovazione sul traguardo. E abbiamo detto tutto.

ombrello
Yonni, già che ci sono porto anche gli ombrelli…metti che piova…
Foto presa da Europort.

Andrea Iannone, voto: “guarda come piove”: con tutti gli ombrelli che si è beccato da Cal…. Ci dispiace.

Jorge “chi l’ha visto?” Lorenzo, voto: “festa paesana”: manda tutto a puttane, l’unico scopo della giornata era finire in fretta per andare alla sagra del gazpacho, ubriacarsi ammerda e finire il week-end disfatto sul divano a ricordare i bei vecchi tempi.

Ceci: E con questo abbiamo chiuso le Pagelle di oggi!!
Mari: Ceci, non è che perchè hai fatto l’ultima frase, hai fatto le pagelle -.-”
Debs: Lanciamo un sondaggio e vediamo in quanti vogliono che le prossime pagelle vengano scritte dalla Ceci?
Mari: Buona idea. Potete votare sulla nostra meravigliosa Pagina Facebook
Ceci: Siete sicure? Quanto siete masochiste da 1 a Dostoevskij?
Mari&Debs: Abbastanza, ma il pubblico parlerà. Alla prossima!!

Foto: Alex Farinelli
In collaborazione con: Deborah Iacopetta

Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati