Superbike: Tom Sykes deluso dai risultati in gara

Ad Assen l'ex iridato non risce ad incidere nonostante la pole: per lui solo due quinti posti

Superbike: Tom Sykes deluso dai risultati in garaSuperbike: Tom Sykes deluso dai risultati in gara

Quello al TT Circuit di Assen poteva essere il round del riscatto per Tom Sykes: purtroppo il pilota KRT non è riuscito a concretizzare in gara la Tissot-Superpole conquistata ed è stato costretto ad inseguire in entrambe le manche, ottenendo solo due deludenti quinti posti finali.

L’iridato 2014 ha comunque dato segni di ripresa, che non sono però bastati per poter lottare né per il successo, né per il podio: ormai è atteso alla quasi prova d’appello in occasione del prossimo round del campionato in programma all’Autodromo Enzo e Dino Ferrari di Imola, il weekend 8-10 maggio.

“Sì, siamo ovviamente delusi” – ha ammesso Tom Sykes – “Alla fine, Jonathan e Chaz sono stati autori di due belle gare. Come già accennato sabato, ci stiamo avvicinando, anche se in gara ho avuto una limitazione che mi è costata molto, la stessa che ci ha dato problemi sin dall’inizio di stagione. Abbiamo mostrato sprazzi di competitività in gara 2, siamo rimasti in testa per dodici giri ma anche lì la mia era una lotta contro la moto. Sono convinto che, quando riusciremo a trovare il giusto set-up, riusciremo ad essere competitivi dall’inizio alla fine.”

Sykes ha un’idea chiara su quello che è il problema maggiore che lo sta limitando in questo inizio di stagione: “Sicuramente soffriamo al posteriore quanto a trazione, in quasi tutte le circostanze. Certo c’è da lavorare anche sul bilanciamento della moto, ma tutto ciò che possiamo fare è continuare su questa strada. Abbiamo delle buone idee a riguardo. Jonathan ha ovviamente fatto un ottimo lavoro, riuscendo a rimanere quasi a punteggio pieno, ma noi dobbiamo reagire velocemente. Alla fine possiamo fare solo ciò che è nelle nostre possibilità, non c’è nessun altro con più frustrazione di me nel vedere gli altri scappare via. Non c’è nessun modo di sostituire la trazione, non voglio trovare scuse ed è chiaro che gli altri hanno fatto un lavoro migliore rispetto a me. Voglio far parte del gruppo anche io, guardare gli altri dalla quarta o quinta posizione non è bello.”

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in Superbike

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati

Superbike

Superbike: Ancora un ottimo weekend per Chaz Davies

Ad Assen il pilota gallese è stato protagonista di entrambe le corse. Ultimo round per Fores, che ha chiuso settimo e ottavo.
Condividi su WhatsApp Chaz Davies e l’Aruba.it Racing – Ducati Superbike Team non è riuscito questa volta, nonostante due belle